13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi streaming nuovamente disponibile da novembre 2023

Immagine tratta da 13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi
    145 minuti

La storia è incentrata sulla squadra di sicurezza composta da sei persone che ha lottato per difendere i numerosi americani di stanza nella sede del Dipartimento di Stato americano a Bengasi, in Libia, dopo l'attacco dell'11 settembre 2012. L'attacco al complesso americano nel paese africano causò la morte dell'ambasciatore statunitense J. Christopher Stevens. La storia è incentrata sulla squadra di forze speciali che ha tentato di salvare Stevens.

Le riprese sono iniziate il 27 aprile 2015 a Malta e in Marocco. Conosciuto colloquialmente come "il film su Bengasi", il film è stato distribuito il 15 gennaio 2016 da Paramount Pictures. Al momento dell'uscita, 13 Hours ha incassato 69 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un budget di produzione di 50 milioni di dollari (senza contare la pubblicità e la distribuzione), diventando uno dei film di Bay con il minor numero di incassi, e ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica. Mentre il film è stato lodato per le sue performance attoriali, le sequenze d'azione e il tono cupo, la sceneggiatura è stata criticata per le sue libertà storiche. Anche la regia di Bay ha ricevuto una risposta contrastante: molti hanno criticato la sua enfasi sull'azione eccessiva, ma alcuni hanno anche notato che si tratta di uno dei suoi film più maturi e radicati.

Il film ha ricevuto una nomination all'Oscar per il miglior missaggio sonoro all'89ª edizione degli Academy Awards.

3,9
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nel 2012, Bengasi in Libia è stata nominata uno dei luoghi più pericolosi al mondo e i paesi hanno ritirato le loro sedi diplomatiche dal paese per paura di un attacco da parte dei militanti. Gli Stati Uniti hanno ancora un compound diplomatico, non un consolato ufficiale, aperto in città. A meno di un miglio di distanza si trova una base top secret della CIA, "l'Annesso", che è protetta da un team di contractor militari privati del Global Response Staff (GRS). Nuovo nella squadra è l'ex Navy SEAL Jack Silva, che arriva a Bengasi e viene prelevato dal collega ex Navy SEAL Tyrone "Rone" Woods, il comandante della squadra GRS e amico personale di Silva. Arrivato all'Annex, Silva viene presentato al resto della squadra GRS: gli ex marine americani Mark "Oz" Geist, John "Tig" Tiegen e Dave "Boon" Benton e l'ex ranger dell'esercito americano Kris "Tanto" Paronto e il capo della stazione della CIA, "Bob", che ricorda costantemente alla squadra di non coinvolgere mai i cittadini.

Prima dell'arrivo dell'Ambasciatore degli Stati Uniti, i membri del team GRS visitano la Missione Speciale, dove l'Ambasciatore alloggerà. Esaminano il luogo e avvertono gli agenti del Servizio di Sicurezza Diplomatica (DSS) Scott Wickland e Dave Ubben del rischio di una sicurezza minima e dell'alta probabilità di un attacco a sorpresa a causa delle circostanze instabili. L'ambasciatore americano Chris Stevens arriva a Bengasi per mantenere i collegamenti diplomatici in mezzo al caos politico e sociale, con una protezione limitata da parte di cinque agenti del DSS, principalmente Wickland e Ubben, insieme a guardie assunte dalla locale Brigata dei Martiri del 17 febbraio, soprannominata "17-Feb". La mattina dell'undicesimo anniversario degli attentati dell'11 settembre, Stevens nota degli uomini sospetti che scattano foto del complesso e avvisa la sua squadra di sicurezza. Tornato all'Annex, Silva scopre che sua moglie è incinta.

Quella notte, un gruppo di militanti di Ansar al-Sharia assalta il complesso. Le guardie del 17-Feb vengono rapidamente sopraffatte, consentendo agli aggressori di accedere facilmente al complesso. Wickland porta Stevens e Smith, uno specialista di informatica, nella stanza sicura. Non riuscendo a penetrare nella camera di sicurezza, gli aggressori danno fuoco all'edificio sperando di bruciare gli uomini. Wickland riesce a fuggire ma perde sia Stevens che Smith. All'Alloggio, la squadra GRS vuole disperatamente andare al complesso per aiutare, ma il Capo si rifiuta per paura che la partenza della squadra possa esporre l'Alloggio. Tuttavia, la squadra si reca al complesso e incontra gli agenti del DSS. Silva e Woods entrano nell'edificio alla ricerca di Stevens e Smith, ma trovano solo il corpo di Smith. Dopo un intenso scontro a fuoco all'interno del complesso contro i militanti, la squadra DSS si ritira, ma dopo che un Wickland malconcio sbaglia strada, viene seguita dai militanti mentre torna all'Alloggio. In seguito, anche la squadra GRS si ritira nell'Alloggio.

Sapendo che un attacco da parte dei militanti è imminente, il personale della CIA dell'Annex lancia diverse disperate richieste di aiuto, ma solo l'ex Navy SEAL Glen "Bub" Doherty, un operatore del GRS a Tripoli, può aiutarlo. Forma una squadra, con due operatori della Delta Force, che vola a Bengasi dopo diversi ritardi. Nel frattempo, la squadra del GRS respinge i militanti che tentano di sfondare il perimetro dell'Alloggio. Dopo aver respinto la più grande ondata di attacchi, l'Alloggio riceve la notizia dall'ISR dell'arrivo dei soccorsi.

I rinforzi del GRS di Tripoli arrivano e iniziano a preparare il personale della CIA e del DSS per la partenza verso l'aeroporto. I militanti lanciano un attacco di mortaio in cui Ubben e Geist vengono feriti e il braccio sinistro di Geist viene parzialmente reciso. Woods si precipita a soccorrere Geist e viene ucciso da un altro colpo di mortaio. Anche Doherty rimane ucciso quando un terzo mortaio esplode proprio davanti a lui.

Con la squadra GRS compromessa e l'Alloggio ormai vulnerabile, gli operatori GRS rimasti osservano un convoglio di veicoli che si dirige verso l'Alloggio. Temendo il peggio, gli operatori si preparano a fare un'ultima resistenza finché non si scopre che il convoglio è un elemento della milizia Libya Shield Force che sta scortando i rinforzi del GRS. Scoprono inoltre che Stevens è stato trovato dietro il complesso ma è stato dichiarato morto all'ospedale.

All'aeroporto, il personale della CIA e il ferito Geist salgono a bordo dell'aereo per Tripoli, mentre il resto della squadra GRS aspetta l'aereo successivo con i corpi di Stevens, Smith, Woods e Doherty. I titoli di coda rivelano che tutti i membri sopravvissuti della squadra GRS dell'Annex Security hanno ricevuto medaglie da contractor durante una cerimonia privata, si sono ritirati dalla squadra GRS e vivono con le loro famiglie e che Geist è riuscito a salvare il suo braccio dopo diversi interventi chirurgici dopo essersi riarruolato.

Tipologia

Film

Durata

145 minuti

Regista

Michael Bay

Cast

Alexia Barlier David Costabile David Denman Dominic Fumusa James Badge Dale John Krasinski Matt Letscher Max Martini Pablo Schreiber Payman Maadi Toby Stephens

Caratteristiche

Avvincente Crudo Da una storia vera Azione e avventura Militare Corale Thriller d'azione Corsa contro il tempo Film di Hollywood Esplosivo

Audio

Tedesco Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano Russo

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano Ucraino
Potrebbero interessarti...
Black Hawk Down - Black Hawk abbattuto
Shooter
La battaglia di Jadotville
Attacco al potere 2