American Sniper streaming disponibile da febbraio 2019

Immagine tratta da American Sniper
    133 minuti

Bradley Cooper interpreta Chris Kyle, il cecchino più letale della storia militare degli Stati Uniti. Ma c'era molto di più della sua abilità di tiratore scelto. L'U.S. Navy SEAL Kyle viene inviato in Iraq con un'unica missione: proteggere i suoi fratelli d'armi. La sua precisione millimetrica salva innumerevoli vite sul campo di battaglia e, con il diffondersi delle storie delle sue coraggiose imprese, si guadagna il soprannome di "Leggenda". Tuttavia, la sua reputazione sta crescendo anche dietro le linee nemiche, mettendo una taglia sulla sua testa e rendendolo un obiettivo primario dei ribelli. Sta anche affrontando un altro tipo di battaglia sul fronte interno: cercare di essere un buon marito e padre dall'altra parte del mondo. Nonostante i pericoli e le conseguenze per la sua famiglia a casa, Chris presta servizio in Iraq per quattro strazianti missioni, personificando il credo dei SEAL di "non lasciare indietro nessuno". Ma al ritorno dalla moglie Taya Renae Kyle (Sienna Miller) e dai figli, Chris scopre che è la guerra che non può lasciarsi alle spalle.

La prima mondiale è stata l'11 novembre 2014 all'American Film Institute Festival, seguita da un'uscita limitata nelle sale degli Stati Uniti il 25 dicembre 2014 e da un'uscita in sala il 16 gennaio 2015. Il film è stato un grande successo, con un incasso mondiale di oltre 547 milioni di dollari, diventando così il 13° film di maggior successo al botteghino mondiale del 2014, il film di guerra di maggior incasso di tutti i tempi non aggiustato per l'inflazione, il film di maggior incasso con un'uscita in sala nel mese di gennaio e il film di Eastwood di maggior incasso fino ad oggi.

Il film ha ricevuto recensioni per lo più positive, con elogi per l'interpretazione del protagonista Cooper e per la regia di Eastwood, anche se ha suscitato qualche polemica per il suo ritratto della guerra in Iraq e di Chris Kyle. All'87ª edizione degli Academy Awards, American Sniper ha ricevuto sei nomination, tra cui quelle per il miglior film, la miglior sceneggiatura non originale e il miglior attore per Cooper, vincendo infine un premio per il miglior montaggio sonoro.

4,2
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Cresciuto in Texas, Chris Kyle viene istruito dal padre su come sparare con il fucile e cacciare i cervi. Anni dopo, Kyle è diventato un manovale di ranch e un cowboy da rodeo e, tornato a casa presto, trova la sua ragazza a letto con un altro uomo. Dopo averle detto di andarsene, sta riflettendo con suo fratello quando vede i notiziari sugli attentati alle ambasciate americane del 1998 e decide di arruolarsi in Marina. Si qualifica per l'addestramento speciale e diventa un cecchino degli U.S. Navy SEALs.

Kyle incontra Taya Studebaker in un bar e i due si sposano presto. Viene inviato in Iraq dopo gli attacchi dell'11 settembre. Le sue prime uccisioni sono quelle di una donna e di un ragazzo che hanno attaccato i Marines americani in pattuglia con una granata anticarro RKG-3 di fabbricazione russa. Kyle è visibilmente sconvolto dall'esperienza, ma in seguito si guadagna il soprannome di "Leggenda" per le sue numerose uccisioni. Incaricato di dare la caccia al leader di Al-Qaeda, Abu Musab al-Zarqawi, Kyle interroga una famiglia il cui padre si offre di condurre i SEAL da "Il Macellaio", il secondo in comando di al-Zarqawi. Il piano va a monte quando il Macellaio cattura il padre e suo figlio, uccidendoli mentre Kyle viene bloccato da un cecchino. Questo cecchino si fa chiamare Mustafa ed è una medaglia olimpica proveniente dalla Siria. Nel frattempo, i ribelli mettono una taglia su Kyle.

Kyle torna a casa dalla moglie e dalla nascita del figlio. È distratto dai ricordi delle sue esperienze di guerra e dalla preoccupazione di Taya per la loro coppia: lei vorrebbe che lui si concentrasse sulla casa e sulla famiglia.

Kyle parte per una seconda missione e viene promosso sottufficiale capo. Coinvolto in una sparatoria con il Macellaio, contribuisce a ucciderlo. Quando torna a casa con una figlia appena nata, Kyle diventa sempre più distante dalla sua famiglia. Durante la terza missione di Kyle, Mustafa ferisce gravemente un membro dell'unità, Ryan "Biggles" Job, e l'unità viene evacuata alla base. Quando decidono di tornare sul campo e continuare la missione, un altro SEAL, Marc Lee, viene ucciso da un colpo di pistola.

Il senso di colpa spinge Kyle a intraprendere un quarto tour e Taya gli dice che potrebbe non essere presente al suo ritorno. Tornato in Iraq, Kyle è sconvolto dalla notizia che Biggles è morto durante un intervento chirurgico per riparare le ferite riportate. Incaricata di uccidere Mustafa, che ha cecchinato gli ingegneri da combattimento dell'esercito americano che stavano costruendo una barricata, la squadra di cecchini di Kyle viene posizionata su un tetto in territorio nemico. Kyle individua Mustafa e lo elimina con un rischioso tiro a lunga distanza a 1.920 metri, ma questo espone la posizione della sua squadra a numerosi insorti armati. Nel bel mezzo dello scontro a fuoco e a corto di munizioni, Kyle chiama in lacrime Taya e le dice che è pronto a tornare a casa. Una tempesta di sabbia fornisce la copertura per una fuga caotica in cui Kyle viene ferito e quasi abbandonato.

Dopo il suo ritorno, Kyle è nervoso e incapace di adattarsi completamente alla vita civile e uno psichiatra degli Affari dei Veterani gli chiede se è perseguitato da tutte le cose che ha fatto in guerra. Quando risponde che sono "tutti i ragazzi che non è riuscito a salvare" a tormentarlo, lo psichiatra lo incoraggia ad aiutare i veterani gravemente feriti nell'ospedale VA. In seguito, Kyle inizia gradualmente ad adattarsi alla vita di casa.

Anni dopo, il 2 febbraio 2013, Kyle saluta la moglie e la famiglia mentre si allontana di buon umore per trascorrere del tempo con Eddie Ray Routh, un veterano affetto da PTSD, in un poligono di tiro. Un sottotitolo sullo schermo rivela che Kyle è stato ucciso quel giorno da Routh, seguito da un filmato di repertorio della folla in piedi lungo l'autostrada per il suo corteo funebre. Altre persone vengono mostrate mentre partecipano alla sua cerimonia funebre.

Tipologia

Film

Durata

133 minuti

Regista

Clint Eastwood

Cast

Bradley Cooper Cory Hardrict Jake McDorman Keir O'Donnell Kevin Lacz Kyle Gallner Luke Grimes Navid Negahban Sam Jaeger Sienna Miller

Caratteristiche

Crudo Da una storia vera Da un libro Acclamato dalla critica Azione e avventura Biografia Militare Guerra Combattimenti Matrimonio Premiato agli Oscar Film di Hollywood Dramma

Audio

Inglese - Audiodescrizione Italiano

Sottotitoli

Inglese Italiano
Potrebbero interessarti...
Unbroken
La battaglia di Jadotville
Sergente Rex
O Matador - L'assassino