Romanzo criminale streaming disponibile da dicembre 2019

Immagine tratta da Romanzo criminale
  153 minuti

Un maestro del crimine mira a conquistare la malavita di Roma in questa emozionante epopea gangsteristica, che abbraccia più di 25 anni di attività criminali in Italia.

Romanzo criminale è un film italiano uscito nel 2005, diretto da Michele Placido e che ha vinto 15 premi. È basato sul romanzo di Giancarlo De Cataldo del 2002, a sua volta ispirato alla storia vera della Banda della Magliana. La banda della Magliana è stata una delle più potenti associazioni criminali italiane, che ha dominato le attività di droga, gioco d'azzardo e altri tipi di criminalità a Roma dall'inizio degli anni '70 al 1992 (morte di Enrico De Pedis). Gli affiliati della banda iniziarono la loro carriera rapendo persone ricche, spacciando droga (hashish, cocaina, eroina, ecc.) e dagli anni '70 iniziarono a collaborare con i servizi segreti italiani, i fascisti, i terroristi, la mafia siciliana, la camorra e molti altri. Alcuni membri della banda sono ancora vivi, come detenuti di un carcere italiano o collaboratori di giustizia. Il film è una sorta di vetrina per alcuni dei più importanti giovani attori cinematografici e televisivi italiani, in particolare Favino, che ha vinto un premio Donatello per la sua interpretazione del Libanese. Nel 2008 è stata prodotta una serie televisiva spin-off (Romanzo criminale - La serie).

3,4
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nella Roma degli anni '70, quattro giovani delinquenti, soprannominati il Freddo, il Libanese, il Dandi e il Grana rubano un'auto. Sfondando un blocco stradale della polizia, il conducente, il Grana, viene schiacciato dal piantone dello sterzo. Tornati al loro nascondiglio, una piccola roulotte in disuso vicino a una spiaggia, vengono scoperti dalla polizia. Il Freddo, il Libanese e il Dandi scappano, ma vengono catturati. Il Grana, ferito a morte, muore nella roulotte. Scorrono i titoli di testa. Alcuni anni dopo, negli anni '70, il Freddo viene rilasciato dal carcere e si unisce al Libanese, che gli racconta di aver escogitato un piano per rapire e tenere in ostaggio il Barone Rossellini, un ricco aristocratico per cui lavoravano i genitori del Libanese. Col Dandi ha formato una banda: il Nero, Fierolocchio, Ricotta, il Bufalo, il Sorcio e Ciro e Aldo Buffoni. Dopo aver negoziato il riscatto di 3 miliardi di lire, il Barone viene ucciso da uno dei fratelli Cannizzari, incaricati dal Libanese di custodirlo. Ciononostante, scattano una foto del morto con un giornale e ottengono i 3 miliardi di lire. Tuttavia, il commissario di polizia locale Nicola Scialoja riesce a registrare i numeri di serie dei soldi del riscatto prima che la banda li riceva e si mette alla ricerca della banda. Mentre la banda si divide il denaro, il Libanese propone di dividere tra loro 500 milioni di lire e di utilizzare i restanti 2,5 miliardi per farsi strada nella malavita romana, iniziando con lo spaccio di droga. Tuttavia, il racket della droga è di proprietà dello spacciatore il Terribile, per cui la banda fa piazza pulita della sua banda. Dopo l'irruzione nella sua casa e l'uccisione delle sue guardie del corpo, il Terribile si sveglia e trova il Freddo, il Libanese e il Dandi nella sua camera da letto. Messo alle strette, accetta a malincuore di cedere il controllo del racket alla banda.

La banda cresce in influenza e ambizione, Roma cade sotto il loro dominio e quello del Libanese. Dandi incontra e si invaghisce di una prostituta d'alto bordo, Patrizia, che per essere tenuta sotto il controllo della banda e per evitare che il Dandi venga coinvolto in risse provocate dalla sua gelosia, viene comprata e le viene assegnato un bordello. Il Freddo, nel frattempo, si innamora della tutrice di suo fratello minore, Roberta. Tuttavia, il Libanese inizia a considerare la storia d'amore del Freddo come una debolezza, un punto che si rafforza quando il Freddo chiede di uscire dalla banda. Per tutta risposta, il Libanese rivanga il furto d'auto della loro infanzia, in cui la sua gamba fu danneggiata in modo permanente dalla polizia che lo inseguiva. Il Freddo e Roberta iniziano a imparare l'inglese con l'idea di fuggire insieme, ma quando il Freddo si trova alla stazione ferroviaria di Bologna, c'è un attentato organizzato che rappresenta la collusione dello Stato. Più tardi, il Freddo riceve una telefonata che lo informa che il Libanese è morto, accoltellato dopo un'aspra partita a poker.

Inizia quindi la ricerca di vendetta del Freddo, aiutato dal Dandi.

Scialoja è sulle loro tracce e riesce a catturare il Freddo e gli altri membri della banda, tranne il Dandi. il Freddo progetta di fuggire dalla prigione con l'aiuto dei suoi amici, ma una spirale mortale di regolamenti di conti ha già iniziato ad avvolgersi intorno a tutti loro...

Tipologia

Film

Durata

153 minuti

Regista

Michele Placido

Cast

Anna Mouglalis Antonello Fassari Claudio Santamaria Jasmine Trinca Kim Rossi Stuart Luigi Angelillo Pierfrancesco Favino Riccardo Scamarcio Stefano Accorsi Toni Bertorelli

Caratteristiche

Crudo Da un libro Film Azione e avventura Criminalità organizzata Amicizia Corale Anni '70 Dramma Italiano

Audio

Italiano [originale]

Sottotitoli

Italiano
Potrebbero interessarti...
Lo chiamavano Jeeg Robot
Smetto quando voglio
Benvenuti al sud
Amiche da morire