Benvenuti al sud streaming disponibile da aprile 2017

Immagine tratta da Benvenuti al sud
    101 minuti

Il monzese Alberto (Claudio Bisio), responsabile dell'ufficio postale, su pressione della moglie Silvia (Angela Finocchiaro), farebbe di tutto per ottenere il trasferimento a Milano. Invalido finge quindi di salire di grado. Ma il trucco non funziona e viene punito con il trasferimento in un piccolo paese della Campania, per il quale un abitante del Nord equivale a un incubo... Ricoperto di pregiudizi, Alberto parte solo alla volta di quella che considera la terra della camorra, dei rifiuti per le strade e dei "meridionali". Con sua immensa sorpresa da fannullone, Alberto scopre invece un luogo affascinante, persone alla pari affettuose e ospitali e un nuovo grande amico, il postino Mattia (Alessandro Siani), che gli darà una mano a riconquistare il cuore della bella Maria (Valentina Lodovini). Il problema ora però è un altro: come dirlo a Silvia? Già, perché quando lui se n'è andato, non solo il loro rapporto sembra rifiorito, ma agli occhi dei vecchi amici del nord Alberto è diventato un vero e proprio eroe. Remake della commedia francese di successo "Welcome to the Land of Shtis". Diretto da Luca Miniero (Incantesimo napoletano), il film "Benvenuti al Sud" ci parla del nostro "stivale", con il suo nord e il suo sud e le loro differenze. Claudio Bisio (Monza) è uno di quelli che verrà spedito al sud, e lì scoprirà che i pregiudizi che a volte abbiamo sono occhi chiusi e la realtà non è sempre quella che immaginiamo. "Benvenuti al Sud" è diventato il film di maggior successo in Italia nel 2010: il suo primo weekend ha incassato più di "Inception", "Toy Story 3" o "Eclipse".

Benvenuti al Sud è un film commedia italiano diretto da Luca Miniero, remake del film francese Bienvenue chez les Ch'tis di due anni prima. Il film ha un sequel intitolato Benvenuti al Nord. Il film è stato dedicato ad Angelo Vassallo, un sindaco italiano assassinato per la sua campagna contro la criminalità.

2,9
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Alberto Colombo, direttore delle poste di Usmate Velate in Brianza, non riesce a ottenere il trasferimento a Milano, assegnato a un collega disabile, con grande disappunto suo e della moglie, che volevano entrambi trasferirsi nel capoluogo lombardo per una serie di motivi, tra cui quello di garantire un futuro al figlio Chicco. Nel tentativo di ottenere il trasferimento, Alberto finge una paraplegia, ma inavvertitamente si alza in piedi durante l'incontro con l'ispettore incaricato di verificare la sua invalidità. Come punizione, Alberto viene trasferito al Sud per diventare direttore delle poste del paese di provincia di Castellabate, descritto nel film come vicino a Napoli. Se dovesse rifiutare il trasferimento, verrebbe licenziato.

Prima di trasferirsi, si informa sulle condizioni di vita nel Sud con i membri dell'Accademia del gorgonzola a cui appartiene. Alberto viene avvertito che il sud presenta molti problemi significativi (mafia, rifiuti nelle strade, caldo soffocante). (mafia, spazzatura nelle strade, caldo soffocante) Dopo aver caricato l'auto con: Estintori, creme solari ad alta protezione, giubbotti antiproiettile, trappole per topi e aver nascosto la fede nuziale, Alberto parte per Castellabate. Dopo un lungo viaggio, aggravato da un grosso ingorgo stradale, in cui paragona la sua situazione a quella di suo fratello, che ha combattuto nella guerra del Kosovo, arriva a notte fonda, accolto da una pioggia battente. Nonostante la trepidazione iniziale, alla fine fa amicizia con il postino Mattia Volpe, con Maria Flagello e con i poliziotti "Grande" e "Piccolo" e finisce per apprezzare la bellezza e lo stile di vita della città, rendendosi conto che tutte le percezioni negative del sud che aveva erano solo pregiudizi.

Tuttavia, a Silvia trasmette l'impressione opposta: sembra prevenuto nei confronti del sud e, vedendo un'opportunità per rafforzare la loro relazione, le mente sulle condizioni del sud, dicendole che è pericoloso, insalubre e sgradevole. Alla fine Silvia decide di visitarlo e Alberto è costretto ad ammettere ai suoi amici di aver mentito alla moglie sul Sud e di aver parlato male di loro alle loro spalle. I suoi amici inizialmente si risentono per quello che ha fatto, ma alla fine l'intero villaggio decide di mettere in atto un elaborato stratagemma per dare a Silvia l'impressione che il sud sia davvero così cattivo come Alberto aveva detto. Lo stratagemma funziona per qualche tempo, ma poi Silvia lo scopre e minaccia il divorzio, pensando che Alberto abbia una relazione con Maria.

Tuttavia, grazie all'incoraggiamento di Alberto, Mattia e Maria tornano insieme, così come Silvia e Alberto. La famiglia di Alberto lo raggiunge al sud e dopo qualche tempo riceve finalmente il tanto atteso trasferimento a Milano. Sebbene lui e Silvia siano felici di tornare a casa, lasciano il sud con il cuore pesante.

Tipologia

Film

Durata

101 minuti

Regista

Luca Miniero

Cast

Alessandro Siani Angela Finocchiaro Claudio Bisio Nando Paone Valentina Lodovini

Caratteristiche

Film Commedia Italiano

Audio

Italiano

Sottotitoli

Italiano
Potrebbero interessarti...
Romanzo criminale
Benvenuto Presidente!
Anime nere
Si accettano miracoli