Bohemian Rhapsody streaming nuovamente disponibile da novembre 2023

Immagine tratta da Bohemian Rhapsody
    134 minuti

Questa è la storia di come Freddie Mercury e i suoi compagni Brian May, Roger Taylor e John Deacon formarono i Queen, uno dei gruppi rock più iconici di tutti i tempi. Il film segue i Queen mentre producono un successo dopo l'altro, conquistando le classifiche ed evolvendo costantemente il loro sound. Bohemian Rhapsody è una celebrazione a passo di marcia della band, della sua musica e del suo straordinario cantante Freddie Mercury, che ha sfidato gli stereotipi e infranto le convenzioni per diventare uno degli intrattenitori più amati del pianeta. La storia ripercorre la fulminea ascesa della band attraverso le sue canzoni iconiche e il suo sound rivoluzionario, la sua quasi implosione quando lo stile di vita di Mercury va fuori controllo e la sua trionfale reunion alla vigilia del Live Aid, dove Mercury, alle prese con una malattia mortale, guida la band in una delle più grandi performance della storia della musica rock. In questo modo, si consolida l'eredità di una band che è sempre stata più simile a una famiglia e che continua a ispirare gli outsider, i sognatori e gli amanti della musica ancora oggi.

Bohemian Rhapsody è stato annunciato nel 2010, con Sacha Baron Cohen destinato a interpretare Mercury. Dopo che quest'ultimo lasciò il progetto nel 2013 a causa di divergenze creative con i produttori, il progetto languì nell'inferno dello sviluppo per diversi anni prima che Malek venisse scritturato nel novembre 2016. Singer ha ricoperto il ruolo di regista per la maggior parte delle riprese principali, iniziate a Londra nel settembre 2017, ma è stato licenziato nel dicembre 2017 a causa delle frequenti assenze e dei contrasti con il cast e la troupe. Dexter Fletcher, che originariamente doveva dirigere il film all'inizio dello sviluppo, è stato assunto per completare il film; Singer ha mantenuto l'unico credito da regista secondo le linee guida della Directors Guild of America, mentre Fletcher ha ricevuto un credito da produttore esecutivo. Le riprese si sono concluse nel gennaio 2018.

Il film è uscito nel Regno Unito il 24 ottobre 2018 e negli Stati Uniti il 2 novembre 2018. Ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica; mentre l'interpretazione di Malek e le sequenze musicali sono state elogiate, il montaggio, la regia di Singer e la sceneggiatura di McCarten (in particolare la rappresentazione della sessualità di Mercury e delle vite degli altri membri della band) sono stati criticati. Il film contiene anche alcune inesattezze storiche. Ciononostante è stato accolto positivamente dal pubblico ed è diventato un grande successo al botteghino, incassando oltre 911 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un budget di produzione di circa 50 milioni di dollari, diventando il sesto film di maggior incasso del 2018 a livello mondiale e stabilendo i record di incasso di tutti i tempi per i generi biografico e drammatico. Bohemian Rhapsody ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui quattro vittorie ai 91° Academy Awards per il Miglior Attore (Malek), il Miglior Montaggio, il Miglior Montaggio Sonoro e il Miglior Mixaggio Sonoro; è stato inoltre nominato per il Miglior Film. Il film ha vinto anche il premio come miglior film drammatico ai 76° Golden Globe Awards ed è stato nominato per il Producers Guild of America Award come miglior film teatrale e per il BAFTA Award come miglior film britannico, mentre Malek ha vinto il Golden Globe, lo Screen Actors Guild e il BAFTA come miglior attore.

4,2
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nel 1985, i Queen si preparano a esibirsi al Live Aid nello stadio di Wembley. Nel 1970, Farrokh Bulsara lavora come addetto ai bagagli all'aeroporto di Heathrow e vive con i genitori e la sorella. Si reca in un pub per assistere all'esibizione della band Smile. Dopo lo spettacolo, incontra Mary Austin, che lavora presso la boutique Biba, e ne è attratto. Trova il batterista Roger Taylor e il chitarrista Brian May e scopre che il loro cantante, Tim Staffell, ha appena lasciato il gruppo per unirsi a un'altra band, gli Humpy Bong. Farrokh si offre come sostituto e li impressiona con la sua abilità vocale. Farrokh vede Mary al Biba e i due diventano una coppia. Con Farrokh come cantante e il nuovo bassista John Deacon, la band si esibisce in concerti in tutta la Gran Bretagna. Farrokh li spinge a pensare in grande e a vendere il loro furgone per finanziare un album. Un rappresentante A&R di EMI chiede all'ingegnere Roy Thomas Baker dei demo.

Farrokh cambia il suo nome in Freddie Mercury e rinomina la band Queen. Firmano con John Reid, manager di Elton John, che prenota un tour americano. Paul Prenter, che è attratto da Freddie, gestisce i loro impegni quotidiani. Un'apparizione a Top of the Pops regala ai Queen il loro primo successo, "Killer Queen". Freddie chiede a Mary di sposarlo, ma inizia a dubitare della sua sessualità. Nel 1975 i Queen registrano il loro quarto album in studio, "A Night at the Opera", impegnandosi a fondo nella registrazione del capolavoro di Freddie "Bohemian Rhapsody". Tuttavia, abbandonano la EMI quando il dirigente Ray Foster si rifiuta di pubblicare il brano come singolo principale dell'album, soprattutto a causa della sua lunghezza di sei minuti. Freddie cospira con il DJ radiofonico Kenny Everett per far debuttare la canzone nel suo programma. Nonostante le critiche negative, "Bohemian Rhapsody" diventa un successo globale, lanciando i Queen verso la superstar internazionale. Dopo un tour mondiale, Freddie inizia una relazione con Paul e si dichiara a Mary come bisessuale. Lei ribatte che lui è gay e i due annullano il fidanzamento, pur rimanendo molto amici.

Il successo della band continua negli anni '80, ma sorgono tensioni per l'influenza di Paul su Freddie. Durante una sontuosa festa a casa sua, Freddie è attratto da un cameriere, Jim Hutton, che dice a Freddie di trovarlo quando imparerà ad accettarsi. Paul incoraggia Reid a persuadere Freddie a diventare solista, ma quando l'idea offende Freddie, Paul finge di ignorarlo e Freddie licenzia Reid senza consultare la band. Il rapporto di Freddie con la band si deteriora ulteriormente dopo che il video musicale di "I Want to Break Free", in cui la band appare travestita, gli si ritorce contro e firma un contratto da solista da 4 milioni di dollari con la CBS Records, sciogliendo di fatto la band. Nel 1984 registra il suo album da solista Mr. Bad Guy a Monaco e si dedica a droghe e orge gay con Paul. Mary, ora sposata e incinta, gli fa visita inaspettatamente e lo esorta a tornare nei Queen e a partecipare al concerto di beneficenza Live Aid. Rendendosi conto che Paul gli ha nascosto la notizia del Live Aid e che ha avuto un'influenza corrosiva, Freddie lo licenzia. Per ritorsione, Paul rende pubbliche le scappatelle sessuali di Freddie.

Freddie torna a Londra per riconciliarsi con la band e convincerla a suonare al Live Aid come aggiunta dell'ultimo minuto. Freddie scopre di avere l'AIDS. Rivela la sua condizione alla band, ma non accetta la loro solidarietà, volendo concentrarsi sull'esibizione e sulla creazione di musica per tutto il tempo che gli rimane. La band si abbraccia in segno di solidarietà. Il giorno del Live Aid, Freddie si ricongiunge con Jim Hutton, Mary e la sua famiglia e ascolta la massima zoroastriana di suo padre: "Buoni pensieri, buone parole, buone azioni". Freddie e la band sono in forma smagliante al Live Aid, eseguono "Bohemian Rhapsody", "Radio Ga Ga", "Hammer to Fall" e "We Are the Champions" e contribuiscono ad aumentare le donazioni durante l'evento. Il film si conclude con immagini e testi che raccontano che Freddie morì il 24 novembre 1991, a 45 anni, per una polmonite legata all'AIDS e fu cremato secondo la tradizione zoroastriana della sua famiglia; Bohemian Rhapsody fu ripubblicata due settimane dopo e raggiunse di nuovo il primo posto; Jim "Miami" Beach, avvocato e manager dei Queen, e la band fondarono il Mercury Phoenix Trust nel 1992, aiutando a combattere l'AIDS in tutto il mondo; Freddie rimase amico di Mary e ebbe una relazione d'amore con Hutton per il resto della sua vita.

Tipologia

Film

Durata

134 minuti

Regista

Bryan Singer

Cast

Aaron McCusker Aidan Gillen Allen Leech Ben Hardy Gwilym Lee Joseph Mazzello Lucy Boynton Mike Myers Rami Malek Tom Hollander

Caratteristiche

Da una storia vera Acclamato dalla critica Film Musica Mondo dello spettacolo Nostalgico Entusiasmante Anni '70 Rock 'n' roll Colonna sonora famosa Dramma

Audio

Inglese [originale]

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano Ucraino
Potrebbero interessarti...
Taxi Driver
Prova a prendermi
Cast Away
8 Mile