Quel che resta del giorno streaming nuovamente disponibile da ottobre 2022

Immagine tratta da Quel che resta del giorno
    134 minuti

Il mondo delle buone maniere e del decoro di un capo maggiordomo è messo alla prova dall'arrivo di una governante che si innamora di lui nella Gran Bretagna del secondo dopoguerra. La possibilità di una storia d'amore e la coltivazione di legami con la causa nazista da parte del suo padrone mettono a dura prova la sua accurata patina di servitù.

Il film è stato un successo di critica e di botteghino ed è stato candidato a otto premi Oscar, tra cui miglior film, miglior attore (Hopkins), miglior attrice (Thompson) e miglior sceneggiatura non originale (Jhabvala). Nel 1999, il British Film Institute ha classificato "Quel che resta del giorno" come il 64° più grande film britannico del XX secolo.

3,3
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nel 1958, nella Gran Bretagna del dopoguerra, Stevens, il maggiordomo di Darlington Hall, riceve una lettera da Miss Kenton, la governante di due decenni prima, che si è separata da poco. Il loro ex datore di lavoro, il Conte di Darlington, è morto da uomo distrutto, con la reputazione distrutta dal suo sostegno alla Germania prima della guerra. Fu etichettato come traditore e simpatizzante del nazismo, sebbene la sua posizione fosse condivisa da molti altri a metà degli anni Trenta. La sua maestosa casa di campagna fu venduta al deputato americano in pensione Jack Lewis. Con il permesso di prendere in prestito la Daimler, Stevens parte per la West Country per cercare di convincere Miss Kenton a tornare come governante.

Un flashback mostra l'arrivo di Kenton come governante negli anni Trenta. Il sempre efficiente Stevens gestisce bene la casa, è orgoglioso e trae la sua identità dalla sua professione. La signorina Kenton, altrettanto preziosa, efficiente e volitiva, è più calorosa e meno repressa. Di tanto in tanto i due si scontrano, in particolare per quanto riguarda il padre di Stevens, ora sotto-maggiordomo, che non è più in grado di svolgere le sue mansioni e che Stevens si rifiuta di vedere. Egli dà prova di totale professionalità continuando a lavorare mentre il padre giace in fin di vita.

Alla fine i rapporti tra Stevens e Kenton si scongelano e lei mostra chiaramente i suoi sentimenti. Nonostante la loro vicinanza, Stevens rimane esteriormente distaccato poiché si dedica esclusivamente al ruolo di maggiordomo di Lord Darlington. Fortemente represso, Stevens viene sorpreso da Kenton a leggere un romanzo d'amore, che gli spiega servire a migliorare il suo vocabolario, e le chiede di non invadere più la sua privacy.

Nel frattempo, Darlington Hall è spesso frequentata da politici, la maggior parte dei quali sono aristocratici britannici ed europei che condividono la stessa mentalità e simpatizzano per il fascismo, ad eccezione del deputato Lewis, che non è d'accordo con Lord Darlington e i suoi ospiti. Definendo i "politici gentiluomini" dei dilettanti allo sbaraglio, afferma che "l'Europa è diventata l'arena della Realpolitik" e li mette in guardia da un disastro imminente. Più tardi, l'ospite aristocratico Spencer rivolge una serie di domande politiche ed economiche a Stevens, che non risponde. Spencer sostiene che ciò dimostra l'ignoranza delle classi inferiori e la mancanza di opinioni degne di nota, annotando "Q.E.D.".

Il primo ministro britannico Chamberlain e l'ambasciatore tedesco Joachim von Ribbentrop si incontrano per cercare di placare la Germania nazista. Nel bel mezzo di questi eventi e dopo l'esposizione alle leggi razziali naziste, Darlington dice improvvisamente a Stevens di licenziare le due cameriere ebree tedesche rifugiate appena nominate, nonostante le sue proteste. Kenton minaccia di dimettersi se lo farà, ma in seguito confessa di non poterlo fare perché non ha una famiglia e non ha un posto dove andare. Crede che a lui non interessi il destino delle ragazze. Quando in seguito Lord Darlington si pente e vuole riassumere le cameriere, né Stevens né Miss Kenton riescono a trovarle.

Il figlioccio di Lord Darlington, il giornalista Reginald Cardinal, è sconvolto dagli incontri segreti a Darlington Hall. Concordando con le precedenti proteste del deputato Lewis, dice a Stevens che il suo padrino viene usato dai nazisti. Nonostante l'indignazione di Cardinal, Stevens non denuncia né critica il suo padrone, poiché ritiene che non spetti a lui giudicarlo.

Alla fine, Kenton stringe una relazione con un ex collega, Tom Benn, che le chiede di gestire con lui una pensione costiera. Kenton lo dice a Stevens come un ultimatum, ma lui non ammette i suoi sentimenti e si limita a fargli le sue congratulazioni. Trovandola in lacrime, la sua unica risposta è quella di richiamare la sua attenzione su un compito domestico trascurato. Lascia Darlington Hall prima dell'inizio della Seconda Guerra Mondiale.

Durante il viaggio verso l'incontro con Kenton nel 1958 a bordo di una Daimler, Stevens viene scambiato per un gentiluomo dai locali in un pub, ma sceglie di non correggerli. Il dottor Carlisle, un medico di base locale, parla con lui e capisce che probabilmente si tratta di un domestico, ma non dice nulla. Promettendo di portare il carburante all'auto di Stevens il mattino seguente, arriva con il carburante e stabilisce correttamente l'identità di Stevens. Stevens spiega il suo dilemma al bar e Carlisle, affascinato, chiede a Stevens cosa ne pensa delle azioni di Lord Darlington. All'inizio nega di averlo mai incontrato, ma in seguito ammette di averlo servito e rispettato. Afferma che non spettava a lui approvare o disapprovare, in quanto era solo un maggiordomo. Tuttavia, conferma che Darlington ha ammesso che le sue simpatie naziste erano sbagliate e che era stato troppo ingenuo. Lord Darlington non fu in grado di correggere il suo terribile errore, ma era ormai in procinto di correggere il proprio.

Incontra Kenton (anche se separata, è ancora la signora Benn) e i due ricordano. Stevens dice che il figlioccio di Lord Darlington, Reginald Cardinal, è stato ucciso in guerra. Dice anche che Lord Darlington morì di crepacuore dopo la guerra, dopo aver tentato di fare causa a un giornale per diffamazione, perdendo la causa e la sua reputazione.

Miss Kenton rifiuta l'offerta di tornare a Darlington Hall, perché desidera rimanere vicino alla figlia incinta. Potrebbe tornare da suo marito perché, nonostante sia infelice da molti anni, ha bisogno di lei. Quando si separano, sono entrambi silenziosamente sconvolti, Miss Kenton visibilmente in lacrime mentre il suo autobus si allontana. A Darlington Hall, Lewis chiede a Stevens se si ricorda molto dei vecchi tempi e Stevens risponde che era troppo impegnato a servire. Un piccione rimane intrappolato nella sala e alla fine viene liberato da entrambi, volando via con Stevens e Darlington Hall alle spalle.

Tipologia

Film

Durata

134 minuti

Regista

James Ivory

Cast

Anthony Hopkins Caroline Hunt Christopher Reeve Emma Thompson Hugh Grant James Fox John Haycraft Lena Headey Michael Lonsdale Patrick Godfrey Paul Copley Paula Jacobs Peter Cellier Peter Eyre Peter Vaughan Tim Pigott-Smith

Caratteristiche

Romantico Sobrio Da un libro Acclamato dalla critica Film Amore non corrisposto Al lavoro Anni '30 Dramma Britannico

Audio

Tedesco Inglese [originale] Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano Ucraino
Potrebbero interessarti...
Orders to Kill
La tortura del silenzio
Bloomfield
Three Sisters