Il Signore degli Anelli - La compagnia dell'Anello streaming nuovamente disponibile da dicembre 2022

Immagine tratta da Il Signore degli Anelli - La compagnia dell'Anello
    178 minuti

In questa parte della trilogia, il giovane Hobbit Frodo Baggins eredita un anello; ma questo anello non è un semplice gingillo. È uno strumento di potere assoluto che potrebbe permettere a Sauron, l'oscuro Signore di Mordor, di dominare la Terra di Mezzo e schiavizzare i suoi popoli.

La Compagnia dell'Anello è stato finanziato e distribuito dallo studio americano New Line Cinema, ma è stato girato e montato interamente nella Nuova Zelanda, paese natale di Jackson, in contemporanea con le altre due parti della trilogia.

È stato presentato in anteprima il 10 dicembre 2001 all'Odeon Leicester Square di Londra ed è stato poi distribuito il 19 dicembre negli Stati Uniti e il 20 dicembre in Nuova Zelanda. Il film è stato acclamato dalla critica e dai fan, che lo hanno considerato una pietra miliare della cinematografia e un successo nel genere fantasy. Ha ricevuto elogi per gli effetti visivi, le interpretazioni, la regia di Jackson, la sceneggiatura, la colonna sonora e la fedeltà al materiale di partenza. Alla sua prima uscita ha incassato oltre 880 milioni di dollari in tutto il mondo, diventando il secondo film di maggior incasso del 2001 e il quinto film di maggior incasso di tutti i tempi all'epoca della sua uscita. Dopo le successive riedizioni, nel 2021 ha incassato oltre 897 milioni di dollari. Come i suoi successori, La Compagnia dell'Anello è ampiamente riconosciuto come uno dei film più grandi e influenti mai realizzati. Il film ha ricevuto numerosi riconoscimenti; alla 74ª edizione degli Academy Awards è stato nominato per tredici premi, tra cui quello per il miglior film, e ha vinto per la migliore fotografia, il miglior trucco, la migliore colonna sonora originale e i migliori effetti visivi.

Nel 2007, l'American Film Institute lo ha inserito tra i 100 più grandi film americani della storia, essendo sia il film più recente che l'unico film uscito nel 21° secolo a far parte della lista. Nel 2021, il film è stato selezionato per essere conservato nel National Film Registry degli Stati Uniti dalla Biblioteca del Congresso perché "culturalmente, storicamente o esteticamente significativo". Due sequel, Le due torri e Il ritorno del re, sono seguiti rispettivamente nel 2002 e nel 2003.

5,0
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nella Seconda Era della Terra di Mezzo, i signori degli Elfi, dei Nani e degli Uomini ricevono gli Anelli del Potere. A loro insaputa, il Signore Oscuro Sauron forgia l'Unico Anello sul Monte Fato, infondendovi gran parte del suo potere, per dominare gli altri Anelli e conquistare la Terra di Mezzo. Un'alleanza finale di Uomini ed Elfi combatte le forze di Sauron a Mordor. Isildur di Gondor spezza il dito di Sauron e con esso l'Anello, sconfiggendo così Sauron e riportandolo alla forma di spirito. Con la prima sconfitta di Sauron, inizia la Terza Era della Terra di Mezzo. L'influenza dell'Anello corrompe Isildur, che lo prende per sé e viene poi ucciso dagli Orchi. L'Anello si perde in un fiume per 2.500 anni fino a quando viene ritrovato da Gollum, che lo possiede per oltre quattro secoli e mezzo. L'Anello abbandona Gollum e viene successivamente ritrovato da un hobbit di nome Bilbo Baggins, che non conosce la sua storia.

Sessant'anni dopo, Bilbo festeggia il suo 111° compleanno nella Contea, riunendosi con il suo vecchio amico, il mago Gandalf il Grigio. Bilbo lascia la Contea per un'ultima avventura e lascia la sua eredità, compreso l'Anello, a suo nipote Frodo. Gandalf indaga sull'Anello, scopre la sua vera natura e scopre che Gollum è stato catturato e torturato dagli Orchi di Sauron, rivelando due parole durante il suo interrogatorio: "Contea" e "Baggins". Gandalf torna e avverte Frodo di lasciare la Contea. Mentre Frodo parte con il suo amico, il giardiniere Samwise Gamgee, Gandalf si reca a Isengard per incontrare il mago Saruman, ma scopre la sua alleanza con Sauron, che ha inviato i suoi nove servitori Nazgûl non morti per trovare Frodo.

Frodo e Sam vengono raggiunti dai compagni hobbit Merry e Pipino e sfuggono ai Nazgûl prima di arrivare a Bree, dove dovrebbero incontrare Gandalf. Tuttavia, Gandalf non arriva mai, essendo stato fatto prigioniero da Saruman. Gli hobbit vengono quindi aiutati da un ranger di nome Strider, che promette di scortarli a Gran Burrone; tuttavia, cadono in un'imboscata dei Nazgûl su Cima del Tempo e il loro capo, il Re Stregone, trafigge Frodo con una lama Morgul. Arwen, un'elfa e amata da Strider, trova Strider e salva Frodo, evocando le acque del fiume che spazzano via i Nazgûl. Lo porta a Gran Burrone, dove viene curato dagli Elfi. Frodo incontra Gandalf, fuggito da Isengard su una Grande Aquila. Quella notte, Strider si riunisce con Arwen e i due affermano il loro amore reciproco.

Di fronte alla minaccia di Sauron e Saruman, il padre di Arwen, Lord Elrond, decide di non tenere l'Anello a Gran Burrone. Tiene un consiglio di Elfi, Uomini e Nani, a cui partecipano anche Frodo e Gandalf, che decide che l'Anello deve essere distrutto nelle fiamme del Monte Fato. Frodo si offre volontario per prendere l'Anello, accompagnato da Gandalf, Sam, Merry, Pipino, l'elfo Legolas, il nano Gimli, Boromir di Gondor e Strider, che in realtà è Aragorn, l'erede di Isildur e il legittimo re di Gondor. Bilbo, che ora vive a Gran Burrone, regala a Frodo la sua spada Pungolo e una maglia di mithril.

La Compagnia dell'Anello si dirige verso la Porta di Rohan, ma scopre che è sorvegliata dalle spie di Saruman. Si incamminano invece verso il passo di Caradhras, ma Saruman evoca una tempesta che li costringe ad attraversare le Miniere di Moria. Dopo aver trovato i Nani di Moria morti, la Compagnia viene attaccata dagli Orchi e da un Troll delle caverne. Li tengono a bada, ma vengono affrontati da Durin's Bane: un Balrog che risiede nelle miniere. Mentre gli altri fuggono, Gandalf respinge il Balrog e lo getta in un vasto abisso, ma il Balrog trascina Gandalf nell'oscurità con sé. La Compagnia, devastata, raggiunge Lothlórien, governata dalla regina degli Elfi Galadriel, che informa privatamente Frodo che solo lui può completare la missione e che uno della Compagnia cercherà di prendere l'Anello. Gli mostra anche una visione del futuro in cui Sauron riuscirà a schiavizzare la Terra di Mezzo, compresa la Contea. Nel frattempo, Saruman crea un esercito di Uruk-hai a Isengard per trovare e uccidere la Compagnia.

La Compagnia viaggia sul fiume fino a Parth Galen. Frodo si allontana e viene affrontato da Boromir che, come aveva avvertito Lady Galadriel, cerca di prendere l'Anello. Gli esploratori Uruk-hai tendono un'imboscata alla Compagnia; il loro capo, Lurtz, ferisce mortalmente Boromir mentre non riesce a impedirgli di prendere Merry e Pipino come prigionieri. Aragorn arriva e uccide Lurtz prima di confortare Boromir mentre muore, promettendo di aiutare il popolo di Gondor nel prossimo conflitto. Temendo che l'Anello possa corrompere i suoi amici, Frodo decide di recarsi a Mordor da solo, ma permette a Sam di venire con lui, ricordando la promessa fatta a Gandalf di prendersi cura di lui. Mentre Aragorn, Legolas e Gimli partono per salvare Merry e Pipino, Frodo e Sam si dirigono verso il passo di Emyn Muil, diretti a Mordor.

Gadget per Lovers

Tipologia

Film

Durata

178 minuti

Regista

Peter Jackson

Cast

Andy Serkis Billy Boyd Cate Blanchett Christopher Lee Dominic Monaghan Elijah Wood Hugo Weaving Ian Holm Ian McKellen John Rhys-Davies Liv Tyler Orlando Bloom Sean Astin Sean Bean Viggo Mortensen

Caratteristiche

Cupo Ad alto impatto visivo Da un libro Acclamato dalla critica Avventura Film fantasy Epopea Stregoneria

Audio

Inglese [originale] Italiano

Sottotitoli

Inglese Italiano
Potrebbero interessarti...
V per Vendetta
Il Gladiatore
Troy
Twilight