Chiamami col tuo nome streaming disponibile da dicembre 2019

Immagine tratta da Chiamami col tuo nome
    132 minuti

Una storia d'amore tra un ragazzo adolescente e un ospite estivo nella villa sulla scogliera dei suoi genitori sulla Riviera italiana. È l'estate del 1983 nel nord Italia ed Elio Perlman (Timothée Chalamet), un ragazzo italo-americano di 17 anni, trascorre le sue giornate nella villa del XVII secolo della sua famiglia trascrivendo pigramente musica e flirtando con la sua amica Marzia. Un giorno arriva Oliver (Armie Hammer), un affascinante studioso americano di 24 anni che sta lavorando al suo dottorato, come stagista estivo annuale incaricato di aiutare il padre di Elio (Michael Stuhlbarg), un eminente professore specializzato in cultura greco-romana. Tra gli splendori assolati di questo ambiente sensuale, Elio e Oliver scoprono l'inebriante bellezza del risveglio del desiderio nel corso di un'estate che cambierà per sempre le loro vite.

Lo sviluppo è iniziato nel 2007, quando i produttori Peter Spears e Howard Rosenman hanno opzionato i diritti del romanzo di Aciman. Ivory era stato scelto come co-regista insieme a Guadagnino, ma si è dimesso nel 2016. Guadagnino si è unito al progetto come location scout e alla fine è diventato regista unico e co-produttore. Call Me by Your Name è stato finanziato da diverse società internazionali e le riprese principali si sono svolte principalmente nella città e nel comune di Crema, in Lombardia, tra maggio e giugno 2016. Il direttore della fotografia Sayombhu Mukdeeprom ha utilizzato la pellicola da 35 mm, invece di ricorrere alla cinematografia digitale. I registi hanno trascorso settimane a decorare Villa Albergoni, una delle principali location delle riprese. Guadagnino ha curato la colonna sonora del film, che contiene due canzoni originali del cantautore americano Sufjan Stevens.

Sony Pictures Classics ha acquisito i diritti di distribuzione di Chiamami col tuo nome prima della sua anteprima al Sundance Film Festival 2017 il 22 gennaio 2017. Il film ha iniziato una distribuzione limitata negli Stati Uniti il 24 novembre 2017 ed è stato distribuito il 19 gennaio 2018. Ha ricevuto ampi consensi dalla critica, in particolare per la sceneggiatura di Ivory, la regia di Guadagnino, la fotografia di Mukdeeprom e le interpretazioni di Chalamet, Hammer e Stuhlbarg. Il film ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui molti per la sceneggiatura, la regia, la recitazione e la musica. Ha ricevuto quattro nomination alla 90ª edizione degli Academy Awards, tra cui quella per il miglior film e il miglior attore per il ventiduenne Chalamet (il terzo più giovane candidato nella categoria) e la vittoria per la miglior sceneggiatura non originale. La sceneggiatura ha vinto anche ai 23° Critics' Choice Awards, ai 71° British Academy Film Awards e ai 70° Writers Guild of America Awards.

4,7
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

È l'estate del 1983. Elio, un giovane ebreo italo-francese di 17 anni, vive con i suoi genitori in una zona rurale del Nord Italia. Il padre di Elio, professore di archeologia, invita un laureato americano di 24 anni, Oliver, anch'egli ebreo, a vivere con la famiglia durante l'estate e ad aiutarlo con le sue pratiche accademiche. Elio, un bibliofilo introspettivo e un musicista di talento, inizialmente pensa di avere poco in comune con Oliver, che appare sicuro di sé e spensierato. Elio trascorre gran parte dell'estate leggendo, suonando il pianoforte e frequentando le sue amiche d'infanzia, Chiara e Marzia. Durante una partita di pallavolo, Oliver tocca la schiena di Elio in segno di interesse, ma Elio lo respinge. In seguito, però, Elio si ingelosisce vedendo Oliver che si dedica a Chiara.

Elio e Oliver trascorrono più tempo insieme, facendo lunghe passeggiate in città e accompagnando il padre di Elio in un viaggio archeologico. Elio è sempre più attratto da Oliver e arriva persino ad annusare di nascosto i suoi vestiti nella sua stanza. Alla fine Elio confessa i suoi sentimenti a Oliver, che ne rimane colpito e gli dice che non possono parlare di queste cose. Più tardi, in un luogo appartato, i due si baciano per la prima volta. Oliver è riluttante a proseguire e i due non si parlano per diversi giorni.

Elio esce con Marzia e i due fanno sesso. Elio lascia un biglietto a Oliver per porre fine al loro silenzio. Oliver risponde chiedendo a Elio di incontrarlo a mezzanotte. Elio accetta e i due vanno a letto insieme per la prima volta. Subito dopo, Oliver dice a Elio: "Chiamami per nome e io ti chiamerò per nome". La mattina dopo, Elio piange per il poco tempo che gli rimane da trascorrere insieme a Oliver. Marzia affronta Elio dopo non aver avuto sue notizie per tre giorni. Lui le risponde freddamente, lasciandola con il cuore spezzato.

Quando si avvicina la fine del soggiorno di Oliver, sia lui che Elio si trovano sopraffatti dall'incertezza e dal desiderio. I genitori di Elio, che in privato sono consapevoli del legame tra i due ma non lo affrontano apertamente, consigliano a lui e a Oliver di visitare insieme Bergamo prima che Oliver torni a casa negli Stati Uniti. Elio, con il cuore spezzato dopo la partenza di Oliver, chiama sua madre e le chiede di andare a prenderlo alla stazione ferroviaria per riportarlo a casa. Marzia è comprensiva dei sentimenti di Elio e dice di voler rimanere amici. Il padre di Elio, osservando la sua profonda tristezza, gli dice che era a conoscenza della sua relazione con Oliver e confessa di aver quasi avuto una relazione simile in gioventù. Esorta Elio a imparare dal suo dolore e a crescere, invece di andare avanti troppo in fretta.

Durante l'Hanukkah, Oliver chiama la famiglia di Elio per dire che si è fidanzato con una donna che frequenta da qualche anno. Un Elio sconvolto chiama Oliver per nome e Oliver risponde con il suo; dice anche che si ricorda tutto. Dopo la telefonata, Elio si siede accanto al camino e fissa le fiamme, ricordando in lacrime, mentre i suoi genitori e il personale della casa preparano la cena delle feste.

Tipologia

Film

Durata

132 minuti

Regista

Luca Guadagnino

Cast

Amira Casar Antonio Rimoldi Armie Hammer Elena Bucci Esther Garrel Marco Sgrosso Michael Stuhlbarg Timothée Chalamet Vanda Capriolo Victoire Du Bois

Caratteristiche

Film d'essai LGBTQ Romantico Sobrio Da un libro Acclamato dalla critica Indipendente Formazione Primo amore Amori proibiti Premiato agli Oscar BAFTA Cinema d'autore Anni '80 Profondo Colonna sonora famosa Dramma Italiano

Audio

Tedesco Inglese - Audiodescrizione Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Margarita with a Straw
6 anni
Cinquanta sfumature di grigio
La signorina Julie