PK streaming non più disponibile da agosto 2022

Immagine tratta da PK
    146 minuti

Uno sconosciuto in città fa domande che nessuno ha mai fatto prima. Conosciuto solo con le sue iniziali, le domande innocenti e la curiosità infantile di P.K. lo porteranno in un viaggio di amore, risate e abbandono. Un alieno di nome PK (Aamir Khan) atterra sulla terra ma rimane bloccato in Rajasthan perché il dispositivo di controllo remoto della sua astronave viene rubato. Fa amicizia con Bhairon Singh (Sanjay Dutt) che aiuta PK a cercare di adattarsi alle abitudini terrestri. PK impara a parlare il Bhojpuri tenendo per mano una signora e utilizzando il suo potere soprannaturale di lettura del pensiero. PK si reca a Delhi dove scopre che un uomo di Dio, Tapasvi Maharaj (Saurabh Shukla), possiede il suo dispositivo e inganna la gente dicendo di averlo preso dall'Himalaya. PK incontra una giornalista televisiva Jagat Janani (Anushka Sharma) e le racconta tutta la storia; entrambi finiscono per affrontare il dio.

Dopo il successo di 3 Idiots (2009), Hirani e Joshi iniziarono a scrivere il loro prossimo progetto; trovando delle somiglianze con la trama di Inception (2010), scartarono il film. In seguito il film è stato riscritto con un'angolazione e un tono diversi. Durante la produzione, il film è stato inizialmente intitolato Talli e successivamente Ek Tha Talli, prima di essere cambiato in PK poiché quest'ultimo titolo è stato ritenuto troppo simile a Ek Tha Tiger (2012). La colonna sonora del film è stata composta da Shantanu Moitra, Ajay-Atul e Ankit Tiwari con testi scritti da Swanand Kirkire, Amitabh Varma e Manoj Muntashir. UTV Motion Pictures ha acquisito i diritti di distribuzione del film. PK è stato il primo film di Bollywood a essere girato in Belgio.

PK è uscito il 19 dicembre 2014. Al momento dell'uscita, il film ha ricevuto recensioni positive, con elogi rivolti all'interpretazione di Khan e all'umorismo del film. Il film ha ricevuto 8 nomination ai 60° Filmfare Awards, vincendone due. Inoltre, ha vinto cinque Producers Guild Film Awards e due Screen Awards. PK ha vinto il Telstra People's Choice Award all'Indian Film Festival di Melbourne. Prodotto con un budget di ₹850 milioni (circa 12 milioni di dollari), PK è stato il primo film indiano a incassare più di ₹7 miliardi e 100 milioni di dollari in tutto il mondo. All'epoca è stato il film indiano che ha incassato di più in assoluto e si è classificato al 70° posto tra i film che hanno incassato di più nel 2014 in tutto il mondo. L'incasso mondiale finale del film è stato di ₹854 crore (140 milioni di dollari). Attualmente è il 5° film indiano di maggior incasso a livello mondiale e il 5° film di maggior incasso in India.

4,3
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Un androide alieno atterra sulla Terra nudo per una missione di ricerca nel Rajasthan, ma rimane bloccato quando il telecomando della sua astronave viene rubato. Riesce a recuperare il registratore a cassette del ladro. Lo stesso giorno in Belgio, una donna indiana, Jagat Janani Sahni alias Jaggu, incontra un pakistano, Sarfaraz Yousuf, e se ne innamora. Il padre di Jaggu si oppone alla loro relazione, adducendo la differenza di religione. Consulta il dio Tapasvi Maharaj che predice che Sarfaraz tradirà Jaggu. Decisa a dimostrare che si sbaglia, Jaggu chiede a Sarfaraz di sposarla. Al momento del matrimonio, Jaggu ha il cuore spezzato quando riceve una lettera non firmata, credendo che sia di Sarfaraz, che annulla il matrimonio a causa delle differenze culturali.

Jaggu torna in India e diventa una giornalista. Incontra l'alieno ed è incuriosita nel vederlo distribuire volantini sul Dio "scomparso". Si guadagna la sua fiducia salvandolo quando tenta di prendere dei soldi dalla cassetta di raccolta di un tempio come rimborso per le promesse non mantenute di Dio. L'alieno le dice di essere un "astronauta" proveniente da un altro pianeta. Il suo popolo non conosce la vestizione, la religione o la comunicazione verbale; trasmettono le idee tenendosi per mano.

Un flashback mostra come, dopo essere stato accidentalmente investito da un camion, l'alieno faccia amicizia con il maestro di banda Bhairon Singh, che lo prende con la sua truppa. Bhairon lo porta in un bordello, dove l'alieno tiene per sei ore la mano della prostituta Phuljhadiya e impara così la lingua Bhojpuri. L'alieno inizia a parlare e, dopo aver appreso l'intero scenario, Bhairon gli dice che il suo ladro potrebbe trovarsi a Delhi. L'alieno parte per Delhi. A causa del suo strano comportamento, le persone pensano che sia ubriaco e lo chiamano "peekay" o "PK" (Hindi per ubriaco); l'alieno adotta PK come nome (la sua gente non ha una lingua e quindi non ha nomi). La gente dice a PK che solo "Dio" può aiutarlo a ritrovare il suo posto. Egli pratica sinceramente le religioni indiane, tra cui l'induismo, il sikhismo, il cristianesimo e l'islam, cercando di trovare "Dio", senza successo. In seguito scopre che il telecomando è in possesso di Tapasvi, che sostiene che sia un dono di Dio e si rifiuta di restituirlo. Jaggu promette a PK che recupererà il telecomando e lui potrà tornare a casa.

PK ipotizza, mentre Jaggu fa uno scherzo a un chiamante sconosciuto, che Tapasvi e altri uomini di Dio stiano componendo un "numero sbagliato" per comunicare con Dio e stiano consigliando al pubblico di impegnarsi in rituali senza senso. Jaggu incoraggia il pubblico a smascherare i divinatori fraudolenti inviando i loro video al suo canale di notizie. La campagna del "numero sbagliato" si trasforma in un movimento popolare di massa, con grande disappunto di Tapasvi. Nel frattempo, Bhairon trova il ladro e contatta PK, dicendogli che ha venduto il suo telecomando a Tapasvi. PK si rende conto che Tapasvi è sempre stata una truffa e che non si trattava di un "numero sbagliato". Bhairon porta il ladro a Delhi, ma entrambi muoiono in un attacco terroristico.

Tapasvi decide di affrontare PK in diretta. Tapasvi chiede a PK quale sia il "numero giusto". PK dice che "Dio ci ha creati tutti" è l'unico concetto in cui le persone dovrebbero credere e che gli altri "duplicati di Dio" sono artificiali. Tapasvi ribatte dicendo che PK sta cercando di allontanare le persone dai loro Dei e che loro non sopporteranno che i loro Dei vengano portati via. Sostiene di avere una connessione diretta con Dio e fa riferimento alla sua previsione del tradimento di Sarfaraz per cercare di dimostrare che i musulmani sono dei bugiardi. PK, avendo assorbito i ricordi di Jaggu, capisce che Sarfaraz non ha scritto la lettera a Jaggu.

Jaggu contatta l'ambasciata pakistana in Belgio, dove Sarfaraz lavorava part-time. La receptionist dell'ambasciata le dice che Sarfaraz ha infastidito i funzionari dell'ambasciata chiedendo ripetutamente se avessero ricevuto una chiamata da Delhi, lasciando intendere che ama ancora Jaggu. Quel giorno, Sarfaraz trovò la stessa lettera e pensò che fosse di Jaggu, ma non la chiamò perché capiva che era sotto pressione familiare. Jaggu e Sarfaraz si riavvicinano e Tapasvi è costretta dal padre di Jaggu a restituire il telecomando di PK.

Nel frattempo, PK si è innamorato di Jaggu ma si trattiene dal dirglielo perché lei ama Sarfaraz. Dopo aver riempito diverse cassette audio con la sola voce di lei, quando parte per casa porta con sé due valigie piene di nastri e batterie extra. Mente a Jaggu che le cassette contengono una serie di rumori terrestri che gli mancheranno, come i corvi e i clacson delle auto. Jaggu si rende conto del suo amore per lei vedendo il biglietto che ha scritto per lei, ma non lo affronta direttamente. PK non si volta nemmeno indietro mentre se ne va, perché non vuole che lei lo veda in lacrime e che possa rivelare il suo amore per lei. Dopo la sua partenza, Jaggu pubblica un libro su di lui, con la collaborazione di Sarfaraz e della sua famiglia.

Un anno dopo, PK torna sulla Terra per una nuova missione di ricerca sulla natura umana con altri membri della sua specie.

Tipologia

Film

Durata

146 minuti

Regista

Rajkumar Hirani

Cast

Aamir Khan Anuskha Sharma Boman Irani Parikshat Sahni Rukhsar Sanjay Dutt Saurabh Shukla Sushant Singh Rajput

Caratteristiche

Emozionante Irriverente Romantico Bollywood Film fantasy Premiato Filmfare Awards Dramedy Indiano

Audio

Hindi [originale]

Sottotitoli

Arabo Tedesco Inglese Spagnolo Francese Italiano Cinese Semplificato
Potrebbero interessarti...
Zindagi Na Milegi Dobara
Dil Chahta Hai
Dharam Sankat Mein
Appartamento per... 3