La maschera di Zorro streaming disponibile da gennaio 2018

Immagine tratta da La maschera di Zorro
    138 minuti

The Mask of Zorro è un'avventura di amore, onore, tragedia e trionfo ambientata durante la conquista spagnola del Messico. Sono passati 20 anni da quando Don Diego de la Vega (Anthony Hopkins) ha combattuto l'oppressione nei panni del leggendario eroe romantico Zorro, e ora deve trovare un successore per fermare ancora una volta Raphael Montero, il funzionario corrotto che lo ha derubato di tutto ciò che amava e lo ha lasciato a marcire in una prigione messicana. Antonio Banderas interpreta Alejandro Murietta, un vagabondo dal passato tormentato che Don Diego trasforma nell'impavido eroe romantico di un tempo. Armato della sua maschera, della spada, della frusta e dello stallone nero Tornado, il nuovo Zorro si imbarca in una missione per porre fine a 20 anni di ingiustizie e portare finalmente speranza a un popolo schiavizzato dall'avidità di Montero.

Il produttore esecutivo Steven Spielberg aveva inizialmente sviluppato il film per TriStar Pictures con i registi Mikael Salomon e Robert Rodriguez, prima che Campbell firmasse nel 1996. Salomon aveva scelto Sean Connery per il ruolo di Don Diego de la Vega, mentre Rodriguez aveva portato Banderas nel ruolo di protagonista. Connery si ritirò e fu sostituito da Hopkins. Le riprese di La maschera di Zorro iniziarono nel gennaio del 1997 presso gli Estudios Churubusco di Città del Messico, in Messico.

Il film è uscito negli Stati Uniti il 17 luglio 1998 con un successo di critica e commerciale, incassando 250 milioni di dollari con un budget di 95 milioni. The Legend of Zorro, un sequel interpretato sempre da Banderas e Zeta-Jones e diretto da Campbell, è uscito nel 2005, ma non ha avuto lo stesso successo del suo predecessore.

3,4
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nel 1821, Don Diego de la Vega, un nobile californiano di origini spagnole, combatte contro gli spagnoli nella guerra d'indipendenza messicana nei panni di Zorro, un misterioso spadaccino mascherato che difende i contadini e i popolani messicani di Las Californias. Don Rafael Montero, il governatore corrotto della regione, tende una trappola a Zorro durante un'esecuzione pubblica di tre contadini innocenti. Zorro ferma l'esecuzione e i soldati di Montero vengono ostacolati da due giovani fratelli, Alejandro e Joaquin Murrieta. Zorro combatte i restanti soldati spagnoli e ringrazia i fratelli Murrieta regalando a Joaquin un medaglione d'argento. Don Montero sospetta che de la Vega sia Zorro e cerca di arrestarlo a casa sua. Inizia un combattimento con le spade, scoppia un incendio e la moglie di de la Vega, Esperanza, per la quale Montero nutriva un amore non corrisposto, viene uccisa durante la colluttazione. Mentre la casa di Diego brucia, Montero prende la figlia neonata, Elena, come sua figlia prima di mandare de la Vega in prigione e tornare in Spagna.

Vent'anni dopo, Alejandro e Joaquin sono dei banditi che stanno organizzando una truffa con Jack dalle Tre Dita per riscuotere la taglia sulla loro testa e rubare una cassaforte. Prima che possano fuggire con il denaro, vengono catturati dal capitano Harrison Love, il nuovo braccio destro americano di Montero. Jack e Joaquin vengono catturati mentre Alejandro scappa e Joaquin si spara piuttosto che essere giustiziato dal capitano Love. Love decapita il cadavere di Joaquin e ne prende la testa. Montero torna in California come civile, insieme a Elena, che è diventata una donna bellissima e assomiglia alla sua defunta madre. La ricomparsa di Montero motiva de la Vega a fuggire dalla prigione. Incontra Alejandro ubriaco e riconosce il medaglione d'argento che aveva regalato a suo fratello da ragazzo. De la Vega viene a sapere che Murietta è in cerca di vendetta nei confronti del Capitano Love per la morte del fratello e accetta di fare di Alejandro il suo protetto, reclutandolo come nuovo Zorro. Alejandro accetta di sottoporsi al regime di addestramento di de la Vega nella grotta segreta di Zorro, sotto le rovine della tenuta di famiglia, per essere in grado di vendicarsi.

Mentre è ancora in fase di addestramento, Alejandro ruba uno stallone nero che assomiglia al destriero Tornado di Zorro alla guarnigione locale. De la Vega rimprovera Alejandro, sostenendo che Zorro era un servitore del popolo, non un ladro e un avventuriero. Sfida Alejandro a guadagnarsi la fiducia di Montero. Alejandro si finge un nobile in visita di nome Don Alejandro del Castillo y García, con de la Vega nei panni del suo servitore "Bernardo", e partecipa a una festa nella hacienda di Montero. Alla festa, si guadagna l'ammirazione di Elena e la fiducia di Montero tanto da essere invitato a una riunione segreta a cui partecipano altri nobili. Montero accenna a un piano per riconquistare la California per i Don e proclamarla repubblica indipendente acquistandola dal generale Santa Anna, che ha bisogno di soldi per l'imminente guerra messicano-americana.

Montero porta Alejandro e i nobili in una miniera d'oro segreta nota come "El Dorado", dove contadini e prigionieri vengono utilizzati come schiavi. Montero progetta di comprare la California da Santa Anna utilizzando l'oro estratto dalle terre di Santa Anna. Nei panni del servo "Bernardo", de la Vega coglie l'occasione per avvicinarsi a Elena e scopre che Montero ha detto a Elena che sua madre è morta di parto. Mentre passeggia in un mercato, Elena incontra la donna che era la sua tata, che le rivela la vera identità dei suoi genitori. De la Vega invia Alejandro, che ora indossa ufficialmente il mantello di Zorro, a rubare la mappa di Montero che conduce alla miniera d'oro. Zorro duella con Montero, Love e le loro guardie all'hacienda. Quando Zorro scappa, Elena cerca di recuperare la mappa di Montero dallo spadaccino. Ne segue un breve ma erotico duello con la spada e Zorro le dà un bacio appassionato prima di fuggire.

Terrorizzato dalla punizione di Santa Anna se scopre che viene pagato con il suo stesso oro, Montero decide di distruggere la miniera e di uccidere gli operai su richiesta di Love. De la Vega dice ad Alejandro di liberare gli operai da solo in modo che de la Vega possa reclamare Elena. Alejandro parte, sentendosi tradito dalla vendetta di Diego. De la Vega mette alle strette Montero all'hacienda e gli rivela la sua identità, ma Montero lo cattura minacciando di sparargli davanti a Elena. Mentre viene portato via, de la Vega dice a Elena il nome dei fiori, romneya, che ha riconosciuto al suo arrivo in California, convincendola che si tratta di suo padre. La donna libera de la Vega dalla sua cella. Si recano alla miniera, dove Alejandro e de la Vega sconfiggono e uccidono rispettivamente Love e Montero, vendicando Joaquin ed Esperanza. Elena e Alejandro liberano gli operai prima che gli esplosivi esplodano e trovano de la Vega ferito a morte. Egli fa pace con Alejandro ed Elena e benedice Alejandro affinché sposi sua figlia prima di morire.

Qualche tempo dopo, Alejandro ed Elena si sposano. Alejandro racconta al figlio neonato, Joaquin, a cui ha dato il nome del fratello, le gesta eroiche del nonno e la sua eredità di Zorro.

Tipologia

Film

Durata

138 minuti

Regista

Martin Campbell

Cast

Anthony Hopkins Antonio Banderas Catherine Zeta-Jones José Pérez Matt Letscher Pedro Armendáriz Jr. Stuart Wilson Tony Amendola Victor Rivers William Marquez

Caratteristiche

Avvincente Romantico Da un libro Acclamato dalla critica Azione e avventura Vendetta Campione d'incassi Film di Hollywood

Audio

Tedesco Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Transformers
Transformers - La vendetta del caduto
The Legend of Zorro
Daredevil