Il principe d'Egitto streaming disponibile da aprile 2016

Immagine tratta da Il principe d'Egitto
  99 minuti

Una versione animata della vita di Mosè descritta nel Libro dell'Esodo dell'Antico Testamento. La storia è incentrata sul destino di due fratelli: uno nato principe, l'altro nato schiavo. Solo uno dei due emergerà come leader e liberatore, lottando per liberare gli schiavi ebrei impiegati dal padre, il Faraone, e realizzando infine la sua missione di salvatore. Questo è stato il primo film che il neonato studio DreamWorks SKG - di proprietà di Steven Spielberg, Jeffrey Katzenberg e David Geffen - ha dichiarato di voler realizzare.

Jeffrey Katzenberg aveva spesso proposto un adattamento animato del film del 1956 I dieci comandamenti mentre lavorava per The Walt Disney Company e decise di mettere in produzione l'idea dopo aver co-fondato la DreamWorks Pictures nel 1994. Per realizzare questo progetto inaugurale, DreamWorks ha impiegato artisti che avevano lavorato per Walt Disney Feature Animation e Amblimation, per un totale di 350 persone provenienti da 34 paesi. Il film presenta un mix di animazione tradizionale e immagini generate al computer, create utilizzando il software di Toon Boom Animation e Silicon Graphics.

Il film è stato distribuito nei cinema il 18 dicembre 1998 e in home video il 14 settembre 1999. Le recensioni furono generalmente positive; i critici lodarono in particolare la grafica, le canzoni e il doppiaggio. Il film ha incassato 218 milioni di dollari in tutto il mondo, diventando il film d'animazione non Disney di maggior successo dell'epoca. Il successo del film ha portato al prequel e allo spin-off direct-to-video Joseph: King of Dreams (2000) e un adattamento teatrale che ha debuttato nel West End di Londra nel 2020. La canzone "When You Believe" è diventata un singolo di successo commerciale nella versione pop interpretata da Whitney Houston e Mariah Carey ed è stata premiata come Miglior Canzone Originale alla 71ª edizione degli Academy Awards, diventando così il primo film d'animazione indipendente al di fuori dei film Disney e Pixar, nonché il primo film della DreamWorks Animation a ricevere due nomination e a vincerne una agli Academy Awards, dopo Shrek (2001) e Wallace & Gromit: La maledizione del coniglio mannaro (2005).

4,2
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nell'Antico Egitto, il popolo ebraico ridotto in schiavitù prega Dio di liberarlo. Il faraone Seti, temendo che il crescente numero di schiavi ebrei possa portare alla ribellione, ordina un infanticidio di massa di tutti i neonati ebrei. Temendo per l'incolumità del figlio appena nato, Yocheved e i suoi altri due figli, Miriam e Aronne, si precipitano al fiume Nilo, dove la donna depone il neonato in una cesta sull'acqua, dopo avergli detto addio con un'ultima ninna nanna. Miriam segue la cesta mentre naviga verso il palazzo del Faraone e assiste all'adozione del fratellino da parte della moglie di Seti, la regina Tuya, che lo chiama Mosè. Prima di partire, Miriam prega che Mosè torni da loro e liberi il loro popolo.

Anni dopo, Mosè e suo fratello adottivo Ramses, erede al trono d'Egitto, vengono rimproverati da Seti per aver accidentalmente distrutto un tempio durante una corsa di carri. Dopo che Mosè suggerisce di dare a Ramses l'opportunità di dimostrare la sua responsabilità, Seti nomina Ramses Principe Reggente e gli conferisce l'autorità sui templi dell'Egitto. Come tributo, i sommi sacerdoti Hotep e Huy offrono a Ramses una giovane donna madianita bella ma ribelle, Tzipporah. Durante il banchetto, Mosè umilia Tzipporah lasciandola cadere in uno stagno dopo che si è rifiutata di sottomettersi, placando la folla ma deludendo Tuya. Ramses, disinteressato alla sua testardaggine, affida Tzipporah a Mosè e lo nomina capo architetto reale. Più tardi, quella notte, Mosè segue Tzipporah mentre fugge dal palazzo e si imbatte in Miriam e Aronne, ormai adulti, che non riconosce. Si rifiuta di credere alle loro affermazioni e decide di farli arrestare finché Miriam non canta la ninna nanna della madre, facendo scattare la memoria di Mosè. Fugge in preda alla negazione, ma apprende la verità sul genocidio di Seti da un incubo e poi dallo stesso Seti, che disturba Mosè affermando che gli ebrei erano "solo schiavi". Il giorno dopo, Mosè cerca di impedire a uno schiavista egiziano di frustare un anziano schiavo ebreo, spingendo accidentalmente la guardia verso la morte. Inorridito e imbarazzato, Mosè fugge nel deserto in esilio, nonostante le suppliche di Ramses di restare.

Arrivato in un'oasi, Mosè difende tre giovani ragazze dai briganti, solo per scoprire che la loro sorella maggiore è Tzipporah. Mosè viene accolto da Jethro, padre di Tzipporah e sommo sacerdote di Madian. Col tempo, Mosè diventa un pastore, si innamora di Tzipporah, la sposa e si adatta alla vita di Madian. Un giorno, mentre insegue un agnello randagio, Mosè scopre un roveto ardente, attraverso il quale Dio gli dice di tornare in Egitto e di guidare gli ebrei verso la libertà. Dio conferisce al bastone da pastore di Mosè il suo potere e promette che dirà a Mosè cosa dire. Quando Mosè comunica a Tzipporah il suo compito, lei decide di unirsi a lui.

Arrivato in Egitto, Mosè viene accolto felicemente da Ramses, che ora è Faraone con moglie e figlio. Mosè chiede la liberazione degli Ebrei e trasforma il suo bastone in un serpente per dimostrare il potere di Dio. Hotep e Huy ricreano con l'inganno questa trasformazione, solo che i loro serpenti vengono mangiati da quello di Mosè. Non volendo che le sue azioni causino il crollo dell'impero e sentendosi tradito dalle motivazioni del ritorno di Mosè, Ramses raddoppia il carico di lavoro degli Ebrei.

Gli ebrei, compreso Aronne, rimproverano Mosè per l'aumento del carico di lavoro, scoraggiando Mosè. Tuttavia, Miriam ispira Mosè a perseverare. Mosè lancia la prima delle Dieci Piaghe d'Egitto, trasformando l'acqua del Nilo in sangue, ma Ramses rimane indifferente. Mosè infligge altre otto piaghe all'Egitto, ma Ramses si rifiuta di cedere, giurando di non liberare mai gli Ebrei, anche dopo aver bandito Hotep e Huy dal palazzo per i loro inganni. Sconfortato, Mosè prepara gli Ebrei alla decima piaga, istruendoli a sacrificare un agnello e a segnare gli stipiti delle porte con il suo sangue. Quella notte, la piaga finale uccide tutti i primogeniti dell'Egitto, compreso il figlio di Ramses, mentre risparmia quelli degli Ebrei. Addolorato, Ramses dà agli Ebrei il permesso di andarsene. Dopo aver lasciato il palazzo, Mosè crolla per il dolore che ha causato a suo fratello e all'Egitto.

Il mattino seguente, Mosè, Miriam, Aronne e Tzipporah guidano gli Ebrei fuori dall'Egitto. Al Mar Rosso, gli Ebrei scoprono che un vendicativo Ramses li sta inseguendo con il suo esercito, intenzionato a ucciderli. Tuttavia, una colonna di fuoco blocca il cammino dell'esercito, mentre Mosè usa il suo bastone per dividere il mare. Gli Ebrei attraversano il fondo del mare aperto; il fuoco scompare e l'esercito si lancia all'inseguimento, ma il mare si chiude e annega i soldati egiziani, risparmiando solo Ramses. Mosè si congeda tristemente dal fratello e conduce gli Ebrei sul Monte Sinai, dove riceve i Dieci Comandamenti.

Tipologia

Film

Durata

99 minuti

Regista

Brenda Chapman Simon Wells Steve Hickner

Cast

Danny Glover Helen Mirren Jeff Goldblum Martin Short Michelle Pfeiffer Patrick Stewart Ralph Fiennes Sandra Bullock Steve Martin Val Kilmer

Caratteristiche

Avventura Famiglie Motivante Sentimentale Film Musical Ambientazione biblica Fede e spiritualità Musica per bambini Personaggi coraggiosi Entusiasmante

Audio

Tedesco Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano Russo

Sottotitoli

Arabo Tedesco Inglese Francese Italiano Ucraino
Potrebbero interessarti...
SpongeBob - Il film
Megamind
Spirit - Cavallo selvaggio
La strada per El Dorado