L'incredibile storia dell'Isola delle Rose streaming disponibile da dicembre 2020

Immagine tratta da L'incredibile storia dell'Isola delle Rose
        119 minuti

La storia de "L'Isola delle Rose", una piattaforma costruita da zero dall'ingegnere Giorgio Rosa nel 1968 al largo delle coste italiane, al di fuori delle acque territoriali, che divenne presto uno stato indipendente. Rosa attira così l'attenzione del mondo e del governo.

Il film è basato sulla storia vera dell'ingegnere Giorgio Rosa e della Repubblica dell'Isola delle Rose. È stato rilasciato su Netflix il 9 dicembre 2020.

3,5
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Giorgio Rosa si rivolge al Consiglio d'Europa con una petizione per la protezione e il riconoscimento della sua Isola, che in seguito elabora essere stata costruita da lui e dal suo amico Maurizio Orlandini. Il film torna indietro di un anno per mostrare come, dopo aver superato l'esame di stato di ingegneria, si sia incontrato con la sua ex fidanzata, Gabriella, a Bologna. Mentre le riaccompagna a casa, vengono fermati dalla polizia perché l'auto di lui non ha la targa. Scoprono inoltre che non è mai stata immatricolata. L'uomo viene incarcerato per una notte e viene rilasciato su cauzione dal padre. A Gabriella vengono prese le impronte digitali, ma non viene incriminata e quindi in seguito dovrà fare i conti con un marchio sulla sua fedina penale.

Tre mesi dopo, sta lavorando come ingegnere per il pilota di moto Bruno Spaggiari quando vede un cartellone pubblicitario che mostra una piattaforma petrolifera. Ispirato, convince Maurizio, stanco di lavorare nell'azienda del padre, ad aiutarlo a costruire un'isola appena fuori dalle acque territoriali e, quindi, dalla giurisdizione legale dell'Italia, dove ognuno è libero di fare ciò che vuole. Grazie ai soldi che Maurizio ha rubato al padre e a soluzioni ingegneristiche innovative che riducono drasticamente il costo dei materiali, i due riescono a costruire un'isola tutta loro con una riserva di acqua dolce. Un saldatore abbandonato con la sua barca chiede riparo durante una tempesta e diventa il primo abitante.

Il promotore di club Wolfgang Rudy Neumann visita l'isola. È un apolide di origine tedesca e responsabile delle pubbliche relazioni di un club sulla spiaggia di Rimini. Inizia a promuovere l'isola come destinazione turistica e sempre più persone iniziano a visitarla, attratte dalla libertà che rappresenta rispetto agli Stati consolidati. Franca, una ragazza di 19 anni incinta, si offre di diventare la barista dell'unico bar dell'isola, che si estende su 400 metri quadrati. Gabriella, che era venuta sull'isola per dire a Giorgio del suo imminente matrimonio, sostiene che l'isola non è una nazione e non è altro che una discoteca. Giorgio sostiene che l'isola, che ora si chiama Isola delle Rose, ha la sua lingua, la sua moneta, il suo sistema postale e altri servizi, tra cui un processo di cittadinanza che sta per essere avviato. Gabriella sottolinea che non c'è alcun riconoscimento ufficiale.

Viene scritta una lettera alla sede delle Nazioni Unite a New York, che contatta il governo italiano. In qualità di presidente dell'isola, Giorgio riceve pressioni dal governo affinché ceda il controllo. Egli rifiuta. Per ritorsione, le autorità italiane fanno in modo che suo padre venga licenziato dal suo lavoro. Anche altri membri dell'isola ricevono l'offerta di andarsene, che accettano. Gabriella consiglia a Giorgio di rivolgersi al Consiglio d'Europa per chiedere aiuto e accetta il suo caso per ulteriori indagini. Il governo italiano minaccia di distruggere l'isola. Quando Giorgio si rifiuta di fare marcia indietro, gli altri residenti tornano e si schierano con lui sull'isola contro la marina italiana. Vengono arrestati e l'isola viene fatta saltare in aria. Il film termina mostrando Gabriella e Giorgio che tornano insieme. La storia nota che l'Isola delle Rose, nonostante la sua breve vita, è stata una pietra miliare per essere stata l'unica nazione ad essere attaccata direttamente dalla Repubblica Italiana. Per evitare che incidenti simili si verifichino in futuro, le Nazioni Unite hanno esteso il territorio delle acque internazionali da 6 a 12 miglia nautiche.

Tipologia

Film

Durata

119 minuti

Regista

Sydney Sibilia

Cast

Elio Germano Fabrizio Bentivoglio François Cluzet Leonardo Lidi Luca Zingaretti Matilda De Angelis Tom Wlaschiha

Caratteristiche

Commovente Motivante Bizzarro Ottimista Da una storia vera Film Dramma a sfondo sociale Italiano Sfavoriti alla riscossa Contro il sistema Amicizia Storico Anni '60 Dramedy Superare le avversità

Audio

Tedesco Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano - Audiodescrizione

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Virgin River
La mitomane
Segreti nel tempo
La seconda vita di Anders Hill