Red Dot streaming disponibile da febbraio 2021

Immagine tratta da Red Dot
    86 minuti

Quando Nadja rimane incinta, i due tentano di ravvivare la loro relazione recandosi nel nord della Svezia per un'escursione, ma presto il loro viaggio romantico si trasforma in un incubo.

Red Dot è un film thriller drammatico svedese del 2021 scritto da Alain Darborg con Per Dickson e diretto da Alain Darborg. Il film è interpretato da Nanna Blondell, Anastasios Soulis, Thomas Hanzon, Johannes Bah Kuhnke, Kalled Mustonen e Tomas Bergström. Ha debuttato su Netflix l'11 febbraio 2021.

2,6
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Dopo la cerimonia di laurea, David (Anastasios Soulis) chiede pubblicamente e goffamente alla sua ragazza, Nadja (Nanna Blondell), di sposarlo. Un anno e mezzo dopo, però, i due sono stressati dal lavoro e dalla scuola e litigano spesso nel loro appartamento di Stoccolma. Lo stress si aggrava quando Nadja scopre di essere incinta, cosa che la rende infelice perché sta studiando per diventare medico e non è sicura che lei e David debbano diventare genitori. Decide di mantenere il segreto con David. Nadja si confida con un vicino di casa più anziano, Tomas (Thomas Hanzon), il quale le assicura che lei e David saranno ottimi genitori; insiste sul fatto che la genitorialità è il dono più grande della vita e lascia intendere di aver perso un figlio. La mattina dopo, David sorprende Nadja con una gita in campeggio per vedere l'aurora boreale; i due si riconciliano e partono con il loro cane, Boris. Durante una sosta per fare benzina, David incontra due abitanti del luogo, i fratelli Jarmo e Rolle, e si sente a disagio per i loro modi rudi e per il loro camion pieno di selvaggina morta. Avendo difficoltà a togliere la macchina dal parcheggio, urta accidentalmente il camion dei due fratelli, lasciando dei graffi. David sceglie di andarsene invece di dire qualcosa, cosa che infastidisce Nadja. Quando arrivano a destinazione, in una locanda, la donna alla reception li tratta in modo strano e si rifiuta silenziosamente di servirli, lasciando intendere al fratello Einar che non è abituata a vedere una coppia interrazziale. Einar viene a conoscenza del loro itinerario e si offre di ospitarli nella sua baita nella natura. Nadja si innervosisce vedendo Jarmo e Rolle nel locale e, quando se ne vanno, scoprono che qualcuno ha rigato la loro auto e ha vandalizzato il loro adesivo con un epiteto razziale. Adirata per questo, Nadja scorge il loro pick-up e lo graffia con un cacciavite, evitando per un soffio di vendicarsi quando i fratelli la colgono sul fatto.

La coppia si accampa sotto l'aurora boreale e Nadja rivela di essere incinta, il che rende David nervoso e insicuro. La loro conversazione viene interrotta quando notano un punto rosso sulla parete della loro tenda. All'inizio pensano che si tratti di uno scherzo con un puntatore laser, ma si rendono subito conto che si tratta del mirino di un fucile e intuiscono che i fratelli li stanno attaccando per vendicarsi dei danni all'auto. Boris scappa nella natura selvaggia mentre loro cercano di nascondersi e sentono degli spari e il suono di Boris che si lamenta. Dopo essere stati colpiti, fuggono nella foresta e sentono i loro inseguitori che li inseguono. Dopo aver trascorso la notte nascosti in un piccolo rifugio, tornano al campeggio insanguinato e trovano tutte le loro cose scomparse e la testa decapitata di Boris nella tenda. Mentre cercano gli oggetti rimasti, David si ferisce quando il suo braccio rimane impigliato in una trappola da caccia. Non trovando nulla che possa aiutarli, si mettono alla ricerca di aiuto. Tuttavia, vengono presto colpiti di nuovo e David, perdendo sempre più sangue, ha l'allucinazione di un ragazzo con un cappotto invernale che li fissa. David viene colpito alla spalla mentre Nadja riesce a fuggire illesa e i due si cercano mentre si scatena una tempesta di neve. Nadja si rende conto di essere corsa in cima a un lago ghiacciato e, mentre David la cerca, ci cade dentro e viene salvato per un pelo da lei. La coppia riesce finalmente a raggiungere una baita d'emergenza, dove telefona ai soccorritori e si sente dire che dovrà aspettare che la tempesta passi per ricevere aiuto.

La mattina dopo, sentono un veicolo avvicinarsi alla baita e capiscono che si tratta di Jarmo, armato (ma ignaro), che lavora come soccorritore di montagna. Fuggono da una finestra sul retro e si rifugiano in quella che si rivela essere la tana di un orso in letargo. Jarmo li scopre, ma prima che possa sparare, Nadja gli spara con un razzo trovato nella baita. Le condizioni di David peggiorano man mano che procedono, ha di nuovo le allucinazioni del ragazzo e inizia a borbottare sul senso di colpa. Avvistando la baita di Einar in lontananza, Nadja corre a cercare aiuto per David, ma incontra Rolle lungo la strada. Rolle sembra confuso dalla sua apparizione, ma prima che possa agire, David lo stordisce con una pietra e i due raggiungono la capanna di Einar. Einar sembra chiedere aiuto, ma Nadja si accorge che sta contattando qualcun altro ed Einar diventa improvvisamente aggressivo e li chiude in una stanza che si scopre essere tappezzata di fotografie furtive scattate alla coppia.

Alla fine, Tomas arriva con un fucile e la verità viene rivelata: il giorno del fidanzamento della coppia, Nadja ha tentato di praticare del sesso orale a David mentre tornavano a casa, e un David distratto ha investito e ucciso un pedone, il ragazzo che aveva avuto in precedenza le allucinazioni, che era anche il figlio di Tomas e il nipote di Einar. David scelse di andarsene invece di chiamare la polizia, come voleva Nadja, e questo la fece sentire in colpa. Quel giorno, Tomas aveva giocato con un drone insieme al figlio, facendolo finire in strada; tuttavia, il drone ha anche catturato la targa della coppia e un Tomas addolorato li ha rintracciati e si è trasferito in un appartamento vicino per sorvegliarli. Tomas è intenzionato a vendicarsi della coppia per essersi allontanata con noncuranza e per essere stato il mandante dei precedenti tentativi di omicidio. Ora decide di diventare più sadico e cerca di convincere David a usare un trapano elettrico per torturare e uccidere il figlio di Nadja; quando David non obbedisce, gli spara al ginocchio. Tomas si prepara a ucciderli entrambi ma viene interrotto dall'arrivo di un furioso Jarmo, che ha rintracciato la coppia. Nella confusione, Tomas spara e ferisce mortalmente Jarmo, che accidentalmente fa lo stesso con Einar, e Nadja e David scappano mentre Jarmo e Tomas lottano per un fucile.

Nadja e David tentano di fuggire, ma David non riesce a salvarsi a causa delle ferite riportate. Dice a Nadja di scappare e quando si imbatte in Rolle svenuto, decide di prendere il suo fucile e salvare David. Tuttavia, quando torna, esita mentre cerca di sparargli e viene colpita alla testa e uccisa all'istante da Mona, la moglie di Tomas e sorella di Einar incontrata in precedenza alla locanda. Un David traumatizzato chiede di essere ucciso anche lui, ma Thomas rifiuta, dicendogli che ora può capire come si è sentito dopo la morte di suo figlio. Mona e Tomas partono mentre David rimane a singhiozzare nella neve.

Tipologia

Film

Durata

86 minuti

Regista

Alain Darborg

Cast

Anastasios Soulis Anna Azcárate Johannes Kuhnke Kalled Mustonen Nanna Blondell Thomas Hanzon Tomas Bergström

Caratteristiche

Cupo Suspense Film Thriller Matrimonio Inseguimenti Vacanze da incubo Psicologico In fuga Svedese

Audio

Tedesco Inglese Francese Italiano Svedese - Audiodescrizione

Sottotitoli

Tedesco Inglese Francese Italiano Svedese
Potrebbero interessarti...
Schegge di paura
The Pusher
I Don't Feel at Home in This World Anymore
Le belve