Non sono più qui streaming disponibile da maggio 2020

Immagine tratta da Non sono più qui
    112 minuti

Un adolescente immigrato lotta contro la morte del fratello e i sentimenti di isolamento e solitudine nel suo nuovo ambiente.

Non sono più qui (in spagnolo: Ya no estoy aquí) è un film drammatico musicale messicano in lingua spagnola del 2019 scritto e diretto da Fernando Frías de la Parra. Il film è interpretato da Juan Daniel Garcia Treviño e Angelina Chen nei ruoli principali. La sceneggiatura è stata completata nel 2013 ed è stata originariamente pubblicata come racconto breve prima di essere adattata come lungometraggio. Il film è uscito il 27 febbraio 2020 e ha ricevuto recensioni positive dalla critica. È stato anche distribuito su Netflix il 27 maggio 2020 dopo che Netflix ha presentato il trailer ufficiale il 16 maggio 2020. Il film è stato presentato in diversi festival cinematografici, tra cui il Tribeca Film Festival 2020, e ha ricevuto diversi premi e nomination in festival cinematografici internazionali. È stato selezionato come candidato messicano per il miglior film internazionale alla 93ª edizione degli Academy Awards, entrando nella rosa dei quindici film, ma non è stato nominato.

4,0
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Il film è presentato con una narrazione non lineare, saltando tra le esperienze di Ulises in Messico e negli Stati Uniti. Quello che segue è un riassunto lineare della trama:

Nel 2011, nei bassifondi di Monterrey, un adolescente di 17 anni di nome Ulises è il leader di una banda chiamata Los Terkos. Si dedicano a frequentare e seguire la controcultura della Kolombia: uno stile di vita che consiste nel ballare e ascoltare la "Cumbia rebajada" (una versione rallentata della Cumbia). I membri dei Los Terkos vestono con abiti larghi e luminosi e sfoggiano acconciature eccentriche fatte in casa. La maggior parte del tempo la trascorrono partecipando a feste da ballo e mostrando i loro colori alla moda.

Mentre cercano di recuperare dei soldi dagli studenti fuori da una scuola per permettere ai Los Terkos di comprare un lettore MP3, Ulises e la sua banda vengono affrontati da un membro di un gruppo criminale organizzato chiamato Los F che cerca di spaventarli. Più tardi, mentre un altro membro dei Los F viene arrestato dalla polizia, uno dei Terkos ruba la radio portatile del criminale. Quella sera, i Los Terkos fanno uno scherzo a Los F usando la radio, solo per essere facilmente individuati da due membri armati di Los F che minacciano Ulises e il suo amico Jeremy di abbandonare il loro stile di vita rilassato da gang o di essere uccisi.

Il giorno successivo, Ulises assiste accidentalmente alla sparatoria dei Los Pelones, membri di una gang amica, da parte dei Los F. Uno dei sopravvissuti, gravemente ferito, nota Ulises con in mano la radio che i Terkos avevano rubato ai Los F e pensa erroneamente che Ulises abbia organizzato la sparatoria. Il sopravvissuto accusa Ulises di essere un traditore e gli ordina di scappare, minacciando di uccidere la sua famiglia se non lo farà. Ulises e la sua famiglia fuggono dalla baraccopoli e sua madre usa alcuni favori per far entrare Ulises negli Stati Uniti illegalmente, chiedendogli di stare lontano dalle attività criminali. Mentre Ulises se ne va, uno dei Terkos, Chaparra, consegna a Ulises il dispositivo MP3 che i Los Terkos avevano pianificato di acquistare da un venditore di musica illegale.

Dopo essere stato trasportato clandestinamente in un furgone attraverso il confine, Ulises arriva nel Queens e vive con un gruppo di lavoratori a giornata con i quali entra presto in conflitto a causa della sua scarsa esperienza nel lavoro manuale, della mancata conoscenza dell'inglese e delle sue preferenze musicali. Questo lo porta a litigare con uno dei suoi coinquilini quando questi spegne la musica durante una festa. Dopo la lite, se ne va e accetta un lavoro per pulire il tetto di un negozio di proprietà del signor Loh, un cinese. Sua nipote, Lin, è curiosa di Ulises e fa amicizia con lui, volendo saperne di più sul suo stile di vita passato. Gli compra un dizionario per aiutarlo a imparare l'inglese e permette a Ulises di vivere in un capanno fatiscente sul tetto.

Ulises cerca di guadagnare qualche soldo facile ballando la sua Kumbia in una stazione della metropolitana e per strada, ma ogni volta viene spaventato dalla polizia e dai senzatetto. Partecipa a una festa con Lin ma se ne va da solo dopo essersi ubriacato di birra e aver sentito la nostalgia di casa. Chiama a casa ma sua madre rifiuta l'idea di tornare, perché Los F lo ucciderebbe a vista. Torna in un bar latino che aveva frequentato con i suoi ex coinquilini per chiedere consiglio a una prostituta colombiana con cui aveva avuto un breve rapporto. Dopo aver trascorso la notte nel suo salotto, la donna gli dice che non potrà più vederlo, né al bar né nel suo appartamento. Ulises vaga per le strade e compra una bottiglia di diluente per vernici. Lo inala prima di tagliarsi i capelli in stato di ebbrezza.

Ulises viene sorpreso dalla polizia a dormire per strada e viene espulso in Messico dopo aver trascorso alcuni mesi in prigione. Tornato nella sua baraccopoli di Monterrey, scopre che i Los F hanno preso il controllo della popolazione e che la maggior parte dei Los Terko si è unita all'organizzazione criminale. Dopo aver partecipato al funerale di uno dei suoi vecchi amici Terko, Ulises fa visita a Jeremy. Scopre che Jeremy si è convertito al cristianesimo e trascorre le sue giornate predicando, sotto forma di rap, agli altri ragazzi della baraccopoli. Nonostante l'offerta di rimanere con Jeremy, Ulises decide di vivere per strada da solo. Balla un'ultima volta con la musica del suo dispositivo MP3 prima che la batteria si scarichi. In lontananza, vede un folto gruppo di abitanti del quartiere che corre verso la baraccopoli per nascondersi dalla polizia dopo aver deliberatamente bloccato una strada principale come diversivo, permettendo ai membri di Los F di scappare ed evitare l'arresto.

Tipologia

Film

Durata

112 minuti

Regista

Fernando Frías De La Parra

Cast

Angelina Chen Coral Puente Deyanira Coronado Fanny Tovar Jonathan Espinoza Juan Daniel García Leonardo Garza Luis Leonardo Zapata Tania Alvarado Yahir Alday Yocelin Coronado

Caratteristiche

Film d'essai Crudo Sobrio Messicano Indipendente Musica Amicizia Immigrazione Immigrazione In fuga Danza Dramma

Audio

Spagnolo - Audiodescrizione

Sottotitoli

Tedesco Inglese Spagnolo Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Eterna domenica
7 años
Chi canterà per te?
7:19