Il Guardiano Invisibile streaming disponibile da agosto 2017

Immagine tratta da Il Guardiano Invisibile
      129 minuti

Una poliziotta addestrata dall'FBI torna nella sua cittadina di Navarre per catturare un serial killer. Deve anche superare i demoni del suo passato.

Il guardiano invisibile (in spagnolo: El guardián invisible) è un film thriller spagnolo del 2017 diretto da Fernando González Molina e basato sull'omonimo romanzo di Dolores Redondo. Il film è stato seguito da due sequel, L'eredità delle ossa e L'offerta della tempesta.

3,1
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

L'ispettore della Policía Foral Amaia Salazar, ex agente dell'FBI, vive a Pamplona con il marito americano James, un artista. Torna nella sua città natale, Baztan, in Navarra, per indagare sull'omicidio di una giovane adolescente, la tredicenne Ainhoa Elizasu. Ainhoa è stata trovata nuda e in posa nel bosco, con il viso ripulito dal trucco e i capelli ordinati, e una torta posta sul suo pube rasato. Amaia collega questo fatto alla morte, avvenuta sei settimane prima, di Carla Huarte, strangolata con lo stesso tipo di corda, e teme che sia all'opera un serial killer. Entrambi i corpi erano ricoperti di peli di diversi animali, una stranezza visto che nessuno dei corpi mostra segni di animali.

Amaia e James si trasferiscono dalla zia Engrasi, che l'ha cresciuta per gran parte della sua vita. Amaia viene accolta calorosamente da sua sorella Rosaura, che vive con Engrasi a causa di un litigio con suo marito Freddy. Il rapporto di Amaia è teso con la sorella maggiore Flora, che insieme a Rosaura gestisce l'attività di famiglia, un panificio commerciale. Flora è divorziata dal suo ex marito, Victor, e prova risentimento nei confronti di Amaia, che sta cercando di mettere su famiglia. Flora accusa Amaia di aver abbandonato la loro madre malata di mente e violenta, Rosario, ora ricoverata in una casa di cura, anche se nutriva un odio patologico per Amaia. James è scioccato nello scoprire che Rosario non è morta, come sosteneva Amaia.

Amaia incarica l'agente di polizia Jonan Etxaide di guardare indietro di 20 anni alla ricerca di schemi simili e di altri eventi accaduti a Baztan. L'agente collega diversi omicidi che lei ritiene possano essere stati commessi dallo stesso assassino. Ritiene di essere alla ricerca di un uomo più anziano che probabilmente è stato sessualmente represso in gioventù e che sarebbe stato familiare alle ragazze, rendendo probabile che queste andassero volentieri con lui.

Il serial killer viene soprannominato dai media El Basajaún ("Signore dei boschi"), come una creatura mitologica basca. Engrasi insiste sul fatto che il basajaún è reale e che è un protettore della foresta e che uno di essi ha salvato la vita di Engrasi quando era bambina, impedendole di cadere in una caverna.

Un'altra ragazza, Anne Arbizu, scompare. Amaia è convinta di aver visto Anne fuori dalla finestra una sera tardi, ma il giorno dopo il suo corpo viene ritrovato nella foresta, disposto nello stesso modo rituale, morto da 24 ore. Amaia scopre che Anne aveva una relazione con un uomo più anziano e sposato, Freddy, il cognato di Amaia. Freddy tenta il suicidio a causa della sua angoscia, ma dopo averlo scagionato, Amaia non rivela la relazione alla polizia.

La torta posta sui corpi è una torta locale txantxigorri. Flora afferma che è di altissima qualità, il che significa che potrebbe provenire solo da una manciata di pasticcerie. Quando Amaia chiede un campione di farina per analizzarla, Flora le dà una farina diversa da quella utilizzata dal panificio. Flora viene arrestata per ostruzione, ma insiste che stava solo prendendo precauzioni, dato che i lavoratori portano spesso a casa la farina. Il laboratorio confronta anche la farina delle torte con quella presente in casa di Rosaura, che prende dal panificio, ma Amaia non rivela nemmeno questo.

Un'altra ragazza scompare, ma Amaia viene allontanata dal caso dopo che il suo capitano scopre la sua segretezza. Il detective Montés la sostituisce, anche se Amaia sospetta che abbia una relazione personale con Flora. Aloisius Dupree, un amico dell'FBI, la incoraggia ad allontanarsi dal caso e a guardarlo nella sua interezza. Amaia ripensa alla sua infanzia, quando Rosario, in preda a un raptus psicotico, tentò di ucciderla in panetteria; a quel punto Amaia fu portata a vivere con Engrasi.

Amaia va a trovare Rosario, che chiama Amaia "puttana" e tenta di morderla. La donna viene a sapere che Rosario, ora trattenuta, ha aggredito un'infermiera e l'ha morsa chiamandola Amaia, e che suo cognato va a trovare Rosario ogni settimana.

Amaia e Jonan si recano a casa di Victor, ma Jonan arriva per primo e la trova vuota, mentre Amaia finisce in un burrone durante un temporale mentre si reca a casa. Si risveglia a terra lontano dalla sua auto e vede una grande creatura pelosa in lontananza e la segue. L'inseguimento la porta a una casa abbandonata dove viene attaccata da Victor. Quando lo affronta sugli omicidi, lui ammette di averli commessi per poter ripulire la valle dalla sporcizia. Amaia lo pugnala con un paio di forbici e corre a liberare la ragazza scomparsa che lui ha incatenato. Victor lo segue e proprio mentre sta per uccidere Amaia, Flora gli spara.

Alcune settimane dopo, il libro di Flora, che ha dedicato a sua madre, viene pubblicato, mentre Amaia e James rivelano a Rosaura ed Engrasi che aspettano un bambino insieme. Da lontano, una grande creatura pelosa osserva la valle prima di rientrare nella foresta.

Tipologia

Film

Durata

129 minuti

Regista

Fernando González Molina

Cast

Benn Northover Colin McFarlane Elvira Mínguez Francesc Orella Itziar Aizpuru Marta Etura Miquel Fernández Nene Pedro Casablanc

Caratteristiche

Cupo Suspense Da un libro Film Thriller Giallo Crime Detective Serial killer Famiglie disfunzionali Poliziotti Inquietante Indagini Spagnolo

Audio

Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Arabo Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Toro
Gun City
Il quaderno di Sara
Tuo figlio