Barry streaming disponibile da dicembre 2016

Immagine tratta da Barry
    105 minuti

Una biografia di Barack Obama ambientata durante il periodo in cui era studente universitario a New York.

Barry è un film drammatico americano del 2016 diretto da Vikram Gandhi che racconta la vita di Barack Obama alla Columbia University nel 1981. Il film è interpretato da Devon Terrell, Anya Taylor-Joy, Jason Mitchell, Ashley Judd, Jenna Elfman, Ellar Coltrane, Avi Nash e Linus Roache. È stato proiettato nella sezione Presentazioni Speciali del Toronto International Film Festival 2016. Il film è stato distribuito su Netflix il 16 dicembre 2016.

2,9
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nel 1981, un ventenne Barack Obama, comunemente noto come Barry, arriva a New York per frequentare la Columbia University come studente trasferito dall'Occidental College. Non riuscendo a contattare il suo atteso compagno di stanza, Will, Barry passa la notte per strada. Il giorno dopo, Barry riesce a contattare Saleem, un uomo conosciuto a una festa qualche mese prima, che lo accoglie nel suo appartamento. In seguito, Barry incontra il suo compagno di stanza Will ed entrambi iniziano a vivere nel loro appartamento fuori dal campus sulla 109esima strada. Mentre si recano a lezione, Barry incontra i suoi vicini quando uno di loro gli chiede una sigaretta. A lezione, Barry si impegna come studente e partecipa ai dibattiti in classe sulla filosofia e sulla società americana. Mentre si trova a New York, si comporta come un uomo distinto da tutti, non sapendo cosa deve fare per sentirsi accettato. Durante la lezione di scienze politiche, Barry incontra Charlotte, una ragazza simpatica che sembra avere un interesse per i dibattiti. Quando non è in classe, Barry gioca a basket.

Mentre gioca a basket, Barry viene soprannominato "l'uomo invisibile" da PJ, uno studente della Columbia cresciuto nelle Grants Houses di Harlem. Più tardi, Will e Barry partecipano a una festa della Columbia dove rivedono Charlotte. Charlotte e Barry lasciano la festa e vanno in un locale del centro dove stringono un legame più stretto e iniziano a frequentarsi.

Il giorno dopo, Charlotte e Barry guardano un dibattito politico in TV. Mentre Barry è disattento alla politica e dichiara che il suo amore è per l'arte, Charlotte gli dice che è suo "dovere civico" interessarsi alla politica e alla nazione. Mentre il loro interesse amoroso cresce, Barry continua a interrogarsi sul suo posto nella società, su New York e sulla condizione degli altri neri in città. Il giorno successivo Charlotte e Barry escono insieme a Central Park e più tardi, dopo aver giocato a basket alla Columbia, Barry pranza con PJ, che gli dice che si sta specializzando in finanza e spera di lavorare alla Borsa di New York a Wall Street. Verso il giorno del Ringraziamento, in un bar con Barry e Saleem, Charlotte chiede a Barry di conoscere i suoi genitori. Barry rifiuta e Charlotte gli chiede di incontrarli più tardi al matrimonio di sua sorella. Alla fine Barry accetta. Ad Harlem, sperimenta il contrasto della vita dei neri a New York, parlando con gli amici e acquistando il libro The Souls of Black Folk di W. E. B. Du Bois e assistendo a un volgare scontro tra una donna bianca e un gruppo di ebrei israeliti neri. Più tardi, nel parco, tenta di scrivere una lettera a lungo attesa a suo padre in Kenya, ma fatica a trovare le parole. Dopo essere tornati all'appartamento di Saleem, Charlotte e Barry sono sorpresi di trovarvi la madre di Barry, Ann Dunham. Charlotte fa molte domande ad Ann sul padre e sull'infanzia di Barry, perché è frustrata dal fatto che Barry abbia tenuto per sé molti aspetti della sua vita privata. Quella sera, Barry e sua madre vedono un film e passeggiano per Central Park, dove lui le rivela di non essere sicuro del suo posto a New York e del luogo a cui sente di appartenere. Ann fa del suo meglio per rassicurarlo, ma le risposte lo lasciano insoddisfatto. Il giorno dopo, Barry viene invitato in un club privato e viene accolto dai genitori di Charlotte, Kathy e Bill, con i quali si gode una piacevole cena. Barry spiega ai genitori di Charlotte i suoi primi anni di vita: i suoi genitori di razza mista, le loro origini e la sua situazione di vita alle Hawaii, in Indonesia e in California, ma Charlotte si sente chiusa perché Barry le rivela raramente qualcosa di personale. Mentre tornano a casa, Barry e Charlotte hanno un confronto aggressivo e potenzialmente violento con un amico del suo vicino, che non sopporta la sua presenza nel quartiere e considera Barry un elitario. La mattina seguente, Barry e Charlotte stanno passeggiando ad Harlem quando Barry inizia a sentirsi a disagio perché le persone sono sorprese di vederlo con una donna bianca.

A pranzo questa sensazione di ansia continua quando Barry spiega a Charlotte che tutti lo guardano. I due discutono e Charlotte dice a Barry che lo ama. Barry, sorpreso, risponde solo "grazie" e se ne va per andare a giocare a basket.

Il giorno seguente, Barry viene invitato da PJ e dai membri del suo gruppo di basket a partecipare a una festa ad Harlem. Alla festa, Barry viene a conoscenza delle case popolari di New York e del trattamento riservato alle classi inferiori. Barry incontra anche una donna attraente di nome Denise e viene preso a pugni in faccia dal fidanzato di Denise, che pensava che Barry stesse cercando di sedurla. Quando Barry lascia la festa ubriaco, torna al campus solo per essere sottoposto a un controllo razziale da parte della guardia di sicurezza Eddie, che gli chiede di mostrare il suo documento d'identità per confermare che è uno studente. Barry inizia a litigare con Eddie, ma interviene Thad, un compagno bianco del suo corso di scienze politiche che ha in mano una lattina di birra. Frustrato dalla personalità di Thad e dalla sua mancanza di riconoscimento dei due pesi e delle due misure che lo circondano, Barry dà dello stronzo a Thad e poi va a casa di Charlotte dove cerca di rimorchiarla. Charlotte rifiuta quando vede la ferita sul suo volto e cerca di consolarlo. Mentre è seduto sul suo letto e guarda le foto che lei gli ha scattato, Barry litiga con Charlotte e mette in dubbio la loro relazione finché Charlotte non va a dormire e lo lascia solo.

Qualche giorno dopo, il giorno del matrimonio della sorella di Charlotte, Barry riceve una telefonata. Viene a sapere che suo padre è morto in un incidente stradale. Sconvolto, Barry non ne parla con Charlotte mentre si recano al matrimonio della sorella e diventa molto chiuso quando Charlotte cerca di capire cosa Barry stia tenendo per sé. Al matrimonio, la madre di Charlotte presenta a Barry Grace Lee Boggs e James Boggs, una coppia di razza mista di quasi 50 anni che negli anni '60 era impegnata come attivista per i diritti civili. Barry si confida con loro riguardo al suo turbamento interiore e alla confusione sulla sua identità. La coppia lo rassicura sul fatto che, prima di tutto, è americano e non è obbligato a scegliere una posizione sociale. Gli dicono che dovrebbe ispirarsi a coloro che lo hanno preceduto e portare il testimone della speranza il più lontano possibile. Alla fine, Barry riceve un consiglio che comincia a confortarlo e inizia a trovare pace dentro di sé.

Più tardi, durante il matrimonio, mentre ballano, si presume che Barry abbia rotto con Charlotte perché la lascia semplicemente sulla pista da ballo; poi va a fare una passeggiata fuori e legge la lettera che stava per inviare a suo padre perché stava finalmente cercando di contattarlo. Qualche giorno dopo, Barry sta giocando a basket e incontra un ragazzo che gli somiglia e insieme giocano a HORSE. Il ragazzo gli chiede da dove viene, una domanda a cui Barry ha sempre faticato a rispondere. Molto più a suo agio con se stesso, Barry risponde alla domanda dicendo: "Vengo da molti posti, ma ora vivo qui".

Tipologia

Film

Durata

105 minuti

Regista

Vikram Gandhi

Cast

Anya Taylor-Joy Ashley Judd Avi Nash Devon Terrell Ellar Coltrane Jason Mitchell Jenna Elfman John Benjamin Hickey Linus Roache

Caratteristiche

Intellettuale Commovente Sobrio

Audio

Tedesco Inglese - Audiodescrizione Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Tedesco Inglese Francese Italiano Rumeno
Potrebbero interessarti...
Beasts of No Nation
Coach Carter
Imperial Dreams
Amateur