Il gioco di Gerald streaming disponibile da settembre 2017

Immagine tratta da Il gioco di Gerald
      103 minuti

Il ricco avvocato Gerald (Bruce Greenwood) e sua moglie Jessie (Carla Gugino) fanno un viaggio in una remota casa di villeggiatura nel Maine con la scusa di lavorare sul loro travagliato matrimonio. Quando un gioco innocuo tra una coppia di coniugi in un rifugio remoto si trasforma improvvisamente in una straziante lotta per la sopravvivenza, la moglie Jessie deve affrontare demoni sepolti da tempo nella sua stessa mente e forse in agguato nell'ombra della sua casa apparentemente vuota.

Gerald's Game è stato presentato in anteprima mondiale al BFI Southbank il 19 settembre 2017 ed è stato distribuito da Netflix il 29 settembre 2017. Ha ricevuto recensioni molto positive da parte della critica, che ha lodato l'interpretazione della Gugino; anche la regia di Flanagan, i temi del film e il loro trattamento sono stati apprezzati.

3,3
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Jessie e Gerald Burlingame arrivano in una casa isolata sul lago a Fairhope, in Alabama, per una fuga romantica. Mentre Gerald prende il Viagra, Jessie dà da mangiare carne cruda a un cane randagio. All'interno della casa, Jessie indossa una nuova sottoveste e Gerald la immobilizza con una serie di manette fissate alla spalliera del letto. Lui inizia a mettere in atto una fantasia di stupro da parte di uno sconosciuto; lei sta al gioco, ma presto si sente a disagio e gli dice di fermarsi e di toglierle le manette. Dopo un'accesa discussione in cui lui la accusa di non aver nemmeno cercato di ravvivare la loro relazione, Gerald muore di infarto, cadendo sul pavimento e lasciando Jessie intrappolata nelle manette.

Passano alcune ore. Il cane entra dalla porta aperta della casa. Jessie cerca di spaventarlo, ma il cane morde un pezzo del braccio di Gerald e lo mangia. Gerald si alza e inizia a parlare; quando Jessie si accorge che il suo corpo è rimasto sul pavimento, capisce di avere le allucinazioni. La deride sulle verità del loro matrimonio in crisi e sulla sua disfunzione erettile. Poi la informa che sta iniziando a soffrire di disidratazione e stanchezza. Jessie ha anche un'allucinazione di una versione più sicura di sé, che le spiega cose su di lei e Gerald che non ha mai avuto il coraggio di riconoscere. Le due allucinazioni le fanno ricordare il bicchiere d'acqua che Gerald aveva lasciato sulla mensola sopra il letto, e che lei riesce a raggiungere; quando non riesce a berlo, arrotola l'etichetta della spesa che aveva strappato dalla sua sottoveste in una cannuccia per raggiungere l'acqua.

Jessie si addormenta, si sveglia al buio e vede una figura deforme e oscurata che le rivela una borsa di ossa e ninnoli. Si rifiuta di credere che la figura sia reale, ma Gerald le dice che è la Morte in attesa di prenderla. Gerald inizia a chiamare Jessie "Topo", il che fa scattare un ricordo di suo padre Tom, che la chiamava affettuosamente "Topo". Quando lei aveva 12 anni, la fece sedere sulle sue ginocchia mentre la masturbava durante un'eclissi solare. Gerald e Jessie numero 2 la deridono dicendo che non si è mai ripresa dall'aggressione e che ha sposato un uomo proprio come suo padre. Gerald chiama l'uomo deforme "l'uomo fatto di luna" e indica un'impronta insanguinata sul pavimento, facendo capire a Jessie che la figura potrebbe essere stata reale.

Jessie ricorda che sua madre sospettava del padre ma non fece nulla. Rompe il bicchiere d'acqua, si taglia il polso e tira indietro la pelle, permettendo alla sua mano insanguinata di passare attraverso il polsino. Riesce quindi a raggiungere la chiave e a sbloccare l'altra mano. Si fascia il polso ma sviene per la perdita di sangue e la stanchezza. Quando si sveglia, l'"uomo fatto di luna" è in fondo al corridoio. Delirante, si toglie la fede nuziale e gliela dà per la sua borsa di gingilli prima di andarsene. Raggiunge la sua auto e parte, ma ha di nuovo l'allucinazione della figura deforme e si schianta contro un albero. Le persone di una casa vicina intervengono per aiutarla.

Sei mesi dopo, Jessie scrive una lettera alla se stessa dodicenne. Descrive come abbia finto di avere un'amnesia per la prova di essere intrappolata, evitando domande dolorose. Ha usato parte dell'assicurazione sulla vita di Gerald per creare una fondazione per le vittime di abusi sessuali. Ma ogni notte l'"uomo fatto di luna" le appare ancora davanti mentre si addormenta. Ha appreso dal telegiornale di un serial killer affetto da acromegalia che scava nelle cripte, ruba ossa e gioielli, fa sesso e mangia i volti dei cadaveri maschili; questo spiega perché non ha fatto del male a Jessie in casa e perché il volto di Gerald era sfigurato.

Jessie arriva in tribunale mentre l'uomo del chiaro di luna viene condannato. Cita ciò che lei ha detto prima di lasciare la casa, indicando che era effettivamente presente in quel momento. Vedendo Gerald e suo padre in lui, gli dice: "Sei molto più piccolo di quanto ricordassi" e se ne va trionfante.

Tipologia

Film

Durata

103 minuti

Regista

Mike Flanagan

Cast

Bruce Greenwood Carel Struycken Carla Gugino Chiara Aurelia Henry Thomas

Caratteristiche

Cupo Spaventoso Da un libro Acclamato dalla critica Film Thriller Horror Bestseller Matrimonio BDSM Coppie Stephen King Psicologico

Audio

Tedesco Inglese - Audiodescrizione Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Apostolo
La notte del giudizio
Clinical
Sono la bella creatura che vive in questa casa