1 ottobre streaming disponibile da novembre 2021

Immagine tratta da 1 ottobre
    149 minuti

Mentre la Nigeria si prepara all'indipendenza, un detective corre contro il tempo per trovare l'assassino di diverse donne.

"October 1" (2014) è un film thriller psicologico nigeriano scritto da Tunde Babalola, prodotto e diretto da Kunle Afolayan. Il film è interpretato da Sadiq Daba, Kayode Olaiya, David Bailie, Kehinde Bankole, Kanayo O. Kanayo, Fabian Adeoye Lojede, Nick Rhys, Kunle Afolayan, Femi Adebayo, Bimbo Manuel, Ibrahim Chattac e presenta Demola Adedoyin; inoltre, vede la partecipazione speciale di Deola Sagoe. Il film è ambientato negli ultimi mesi della Nigeria coloniale nel 1960. Racconta la storia di Danladi Waziri (Sadiq Daba), un ufficiale di polizia della Nigeria settentrionale che viene inviato in una remota cittadina di Akote, nella Nigeria occidentale, per indagare sui frequenti omicidi femminili della comunità. Dovrà risolvere il mistero prima che la bandiera nigeriana venga issata il 1° ottobre 1960, giorno dell'indipendenza della Nigeria.

3,3
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Il film si apre con le immagini di una giovane donna violentata da un uomo apparentemente sconosciuto. L'ispettore Danladi Waziri (Sadiq Daba) viene convocato dall'esercito coloniale britannico per presentare una bozza delle sue scoperte sulla serie di omicidi vergini avvenuti ad Akote. Il film si svolge in un flashback, mentre l'ispettore Waziri racconta le sue osservazioni e la sua esperienza dal suo arrivo nella città di Akote; viene accolto calorosamente dal sergente Afonja (Kayode Aderupoko). Arrivato nella piazza del villaggio, Waziri nota che gli abitanti del paese stanno festeggiando un cavaliere, che poi Afonja identifica con il principe Aderopo (Demola Adedoyin). Appena tornato da una grande città, è il primo laureato della comunità.

Waziri nota delle somiglianze fisiche e circostanziali tra le donne uccise e conclude che si tratta di omicidi seriali. Lui e Afonja proseguono le indagini e interrogano Agbekoya (Kunle Afolayan), proprietario della fattoria dove è stata uccisa l'ultima donna. Agbekoya nega di essere a conoscenza degli eventi che potrebbero aver portato agli omicidi. Viene rilasciato dall'ispettore Waziri a causa di una barriera linguistica tra i due.

Dopo essere stato messo in guardia dall'Oba sui suoi spostamenti notturni, il principe Aderopo visita il bar del villaggio, dove incontra i suoi amici d'infanzia, Banji (Femi Adebayo) e Tawa (Kehinde Bankole); il trio discute dell'imminente indipendenza e del loro passato. Una delle guardie incaricate di proteggere il principe abbandona il suo posto per trascorrere un po' di tempo con la sua amante, vicino a un ruscello. Afonja e Waziri interrogano il sacerdote tradizionale Baba Ifa (Ifayemi Elebuibon) mentre escono dal bar. Egli risponde come se fosse un proverbio e dice che l'assassino continuerà finché non sarà soddisfatto. Il giorno successivo, viene scoperto il cadavere dell'amante della guardia.

Waziri ordina l'arresto di Baba Ifa, che Afonja si rifiuta di eseguire. Waziri lo sospende e mette al suo posto il suo vice, il caporale Omolodun (Fabian Adeoye Lojede). Omolodun viene ucciso dopo aver seguito l'assassino lungo un sentiero nella boscaglia, in seguito al ritrovamento del corpo di una ragazza Igbo. Il padre della ragazza, l'agricoltore Okafor (Kanayo O. Kanayo), insieme ai suoi uomini della tribù, cattura un nordista Hausa in viaggio e sostiene che sia stato lui a uccidere la figlia dell'agricoltore. L'uomo accusato viene preso in custodia dalla polizia, ma sostiene la sua innocenza. Waziri comunica ai suoi superiori di aver trovato l'assassino e di voler chiudere il caso. Mentre sta per trasferire il nordista lontano da Akote, Okafor gli lancia un machete che gli trafigge il cuore. Anche in punto di morte, l'uomo insiste di non aver ucciso la ragazza. Okafor, che afferma più volte di aver agito come un vero uomo, viene arrestato. La sera, gli agenti si riuniscono per festeggiare l'imminente partenza dell'ispettore dopo la presunta vittoria sull'assassino. Dandali viene convinto a bere contro la sua volontà. Mentre sta uscendo sente qualcuno fischiettare una melodia che il nordista gli aveva detto essere dell'assassino. L'assassino gli si avvicina, ma lui è troppo ubriaco per riconoscere il volto e viene aggredito dall'assassino.

Afonja lo vede disteso sulla strada e lo porta nella sua residenza. Afonja e sua moglie gli danno delle erbe per alleviare il suo costante catarro. Durante il processo di guarigione dalla febbre, ricorda il volto dell'assassino. Il mattino seguente, si reca nella piazza del mercato per osservare il linguaggio del corpo del principe Aderopo, che lo fissa con sospetto e gli fa anche l'occhiolino per dirgli che non ci sono prove che dimostrino che ha davvero ucciso le ragazze. Danladi fa visita a Tawa nella scuola in cui lavora come insegnante, per interrogarla sulla relazione che ha con il Principe. Danladi scopre che Aderopo e Agbekoya sono entrambi beneficiari di una borsa di studio di un reverendo della città, Padre Dowling (Colin David Reese). Danladi fa visita ad Agbekoya, che gli rivela di essere stato costantemente molestato dal reverendo padre nella città di Lagos. Durante una festa alla vigilia dell'Indipendenza, il principe Aderopo invita Tawa nel loro rifugio d'infanzia, che è stato ristrutturato. Danladi e Afonja cercano di seguirli, ma non ci riescono; Agbekoya, l'unica altra persona che conosce l'ubicazione del nascondiglio, li conduce lì. Una volta arrivati, Aderopo sta per fare di Tawa la sua sesta vittima, che rappresenta la fine dei sei anni di violenze ricevute dal Reverendo Padre. Tawa si salva.

Il film torna ai giorni nostri, mentre Danladi conclude il suo racconto agli ufficiali britannici. Gli ufficiali sono contrari al suo desiderio di dire la verità sull'identità del vero assassino e gli intimano di non parlarne con nessuno. Con riluttanza, Danladi accetta le loro richieste in nome di un'indipendenza pacifica.

Tipologia

Film

Durata

149 minuti

Regista

Kunle Afolayan

Autori

Tunde Babalola

Cast

Ademola Adedoyin Bimbo Manuel Colin David Reese David Bailie Fabian Adeoye Lojede Femi Adebayo Ibrahim Shatta Kanayo O. Kanayo Kayode Olaiya Kehinde Bankole Kunle Afolayan Lawrence Stubbings Nick Rhys Sadiq Daba

Caratteristiche

Suspense Acclamato dalla critica Film Thriller Giallo Detective Psicologico Serial killer Poliziotti Inquietante Premiato Crime vintage Indagini Anni '60 Tensione crescente Dramma Nollywood

Audio

Inglese [originale]

Sottotitoli

Arabo Tedesco Inglese Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Gomorra
Feux rouges
Salmonberries
Next Door