The Reader - A voce alta streaming disponibile da gennaio 2022

Immagine tratta da The Reader - A voce alta
    124 minuti

The Reader è ambientato nella Germania del secondo dopoguerra. L'adolescente Michael Berg (David Kross) si ammala e viene aiutato a casa da Hanna Schmitz (Kate Winslet), una sconosciuta che ha il doppio dei suoi anni. Michael si riprende dalla scarlattina e cerca Hanna per ringraziarla. I due vengono rapidamente coinvolti in una relazione appassionata ma segreta. Michael scopre che Hanna ama farsi leggere e la loro relazione fisica si intensifica. Hanna è entusiasta quando Michael le legge "L'Odissea", "Huck Finn" e "La signora con il cagnolino". Nonostante il loro intenso legame, un giorno Hanna scompare misteriosamente e Michael rimane confuso e con il cuore spezzato. Otto anni dopo, mentre Michael è uno studente di legge che osserva i processi penali, è stupito di ritrovare Hanna nella sua vita...

Il film racconta la storia di Michael Berg, un avvocato tedesco che nel 1958, quando aveva 15 anni, ha una relazione sessuale con una donna più grande, Hanna Schmitz. La donna scompare per poi riemergere anni dopo come uno degli imputati in un processo per crimini di guerra, a causa delle sue azioni come guardia in un campo di concentramento nazista. Michael si rende conto che Hanna nasconde un segreto personale che ritiene peggiore del suo passato nazista - un segreto che, se rivelato, potrebbe aiutarla nel processo. Alcuni storici hanno criticato il film per aver reso Schmitz un oggetto di simpatia per il pubblico e hanno accusato i registi di revisionismo dell'Olocausto.

Sebbene abbia ricevuto recensioni contrastanti, la Winslet e Kross, che interpreta il giovane Michael, sono stati acclamati per le loro interpretazioni; la Winslet ha vinto numerosi premi per il suo ruolo, tra cui l'Oscar come miglior attrice. Il film stesso è stato candidato a numerosi altri premi importanti, tra cui l'Oscar per il miglior film.

4,0
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Nella Berlino del 1995, dopo che una donna che aveva trascorso la notte con Michael Berg lascia bruscamente il suo appartamento, egli osserva il passaggio di una U-Bahn, creando un flashback di un tram del 1958. Nel flashback, quando era un ragazzo di 15 anni, Michael si sente male mentre cammina per strada. Fermandosi accanto a un edificio, vomita. Una conduttrice del tram di nome Hanna Schmitz, che vive lì, lo pulisce e lo aiuta a tornare a casa. Michael, a cui viene diagnosticata la scarlattina, resta a casa fino alla guarigione e poi va a trovare Hanna con dei fiori per ringraziarla.

La trentaseienne Hanna lo seduce e i due iniziano una relazione. I due trascorrono gran parte del tempo insieme facendo sesso nell'appartamento di lei, dopo di che Michael le legge delle opere letterarie che sta studiando. Dopo una gita in bicicletta con Michael, Hanna viene a sapere di essere stata promossa a un posto da impiegata presso la sede centrale del tram, dopodiché abbandona improvvisamente l'azienda e la sua casa, senza dire a Michael o a nessun altro dove e perché è sparita.

Nel 1966, Michael frequenta la facoltà di legge dell'Università di Heidelberg. Nell'ambito di un seminario speciale, gli studenti assistono a un processo (simile al processo di Auschwitz di Francoforte) di alcune ex guardie delle SS accusate di aver lasciato morire 300 donne e bambini ebrei in una chiesa in fiamme durante la marcia della morte seguita all'evacuazione dei campi di concentramento vicino a Cracovia, in Polonia. Lì Michael rimane sbalordito nel vedere che Hanna è una di questi imputati.

La prova chiave del processo è la testimonianza di Ilana Mather, autrice di un libro di memorie che racconta come lei e sua madre Rose, anch'essa testimone, siano sopravvissute. L'autrice descrive come Hanna si facesse leggere la sera dalle donne del campo. Hanna, a differenza dei suoi coimputati, ammette che Auschwitz era un campo di sterminio e che le 10 donne che sceglieva durante la Selektion di ogni mese venivano gassate. Tuttavia, ha negato la paternità di un rapporto sull'incendio della chiesa come un incidente che non poteva essere evitato. I coimputati di Hanna si uniscono quindi in una menzogna di gruppo per incolpare Hanna di aver scritto il rapporto. Hanna insiste sul fatto che tutte le guardie presenti erano d'accordo sul contenuto del rapporto, ma quando le viene chiesto di fornire un campione di scrittura, ammette l'accusa, invece di sottoporsi al test della scrittura.

Michael si accorge tardivamente del segreto di Hanna: è analfabeta, un fatto che ha tenuto nascosto per tutta la vita. In questo modo, le altre guardie che le hanno attribuito la colpa del rapporto scritto possono facilmente scagionarsi. Michael informa il professore di legge del fatto favorevole, ma poiché l'imputata stessa ha scelto di non rivelarlo, il professore non sa come comportarsi. Michael, che sembra voler visitare Hanna, rinuncia e lascia il carcere senza vederla.

Hanna viene condannata all'ergastolo per aver ammesso il suo ruolo di leader nella morte della chiesa, mentre gli altri imputati vengono condannati a quattro anni e tre mesi ciascuno. Michael, nel frattempo, intraprende una storia d'amore con una sua compagna di classe, che sposa e da cui ha una figlia, ma da cui poi divorzia. Dopo aver recuperato dalla sua casa d'infanzia i libri del periodo della relazione con Hanna, inizia a leggerli in un registratore, che poi invia ad Hanna. Alla fine, la ragazza inizia a prendere in prestito i libri dalla biblioteca della prigione e impara a leggere e scrivere seguendo i nastri di Michael. Inizia a scrivere a Michael, dapprima con brevi note infantili e, con il passare del tempo, le sue lettere riflettono la sua graduale alfabetizzazione.

Nel 1988, un funzionario del carcere gli telefona per chiedere il suo aiuto nel passaggio di Hanna alla società dopo il suo imminente rilascio anticipato per buona condotta. Dal momento che la ragazza non ha famiglia o altri parenti, Michael le trova un posto in cui vivere e anche un lavoro, e infine va a trovare Hanna in vista del suo rilascio. Durante il loro incontro, Michael rimane un po' distante e le chiede cosa abbia imparato dal suo passato, al che lei risponde semplicemente "Non importa quello che provo e non importa quello che penso. I morti sono sempre morti". Michael arriva alla prigione il giorno del rilascio di Hanna con dei fiori, solo per scoprire che Hanna si è impiccata. Ha lasciato un barattolo di tè con dei soldi all'interno e un biglietto in cui gli chiede di depositare il denaro in un conto bancario a Ilana, di cui Hanna ha letto il libro di memorie sulle sue terribili esperienze nel campo di concentramento.

Michael si reca a New York City, dove incontra Ilana e le racconta la sua relazione con Hanna e il suo impatto duraturo. Le racconta del biglietto d'addio e dell'analfabetismo di Hanna. Ilana respinge Michael dicendo che non c'è nulla da imparare dai campi e rifiuta il denaro; Michael suggerisce di donarlo a qualsiasi organizzazione ebraica che si occupi di alfabetizzazione. Ilana rifiuta qualsiasi tentativo di gesto conciliante, ma reclama la scatola di tè, descrivendola come simile a quella che le era stata rubata ad Auschwitz.

Il film si conclude con Michael che accompagna la figlia Julia alla tomba di Hanna e le racconta la loro storia.

Tipologia

Film

Durata

124 minuti

Regista

Stephen Daldry

Cast

Alexandra Maria Lara Bruno Ganz David Kross Karoline Herfurth Kate Winslet Lena Olin Matthias Habich Ralph Fiennes Susanne Lothar Volker Bruch

Caratteristiche

Romantico Da un libro Ambientato in tribunale Militare Psicologico Premiato agli Oscar Premiato ai BAFTA Premiato ai Golden Globe Anni '50 Film di Hollywood Profondo Dramma

Audio

Inglese [originale] Italiano

Sottotitoli

Inglese Italiano
Potrebbero interessarti...
Reprise
Berlin Calling
Margarita with a Straw
Labrador