Secret Window streaming disponibile da luglio 2017

Immagine tratta da Secret Window
    96 minuti

Anche se sa che dovrebbe essere al computer a scrivere un altro libro, o almeno a portare a spasso il cane lungo il lago scintillante fuori dalla sua squallida baita, lo scrittore di successo Mort Rainey (Johnny Depp) dorme sul suo divano preferito fino a 16 ore al giorno. È nel bel mezzo di un doloroso divorzio e tutto ciò che riguarda la rottura è diventato disordinato e spiacevole. Ha esaurito le sue energie e la sua creatività, lasciandolo con un monumentale caso di blocco dello scrittore. Poi, quando sembra che le cose non possano andare peggio, uno sconosciuto psicotico di nome John Shooter (John Turturro) si presenta alla sua porta, accusa Rainey di aver plagiato la sua storia e pretende di essere soddisfatto. Nonostante i tentativi di Rainey di placarlo, Shooter diventa sempre più insistente e ostile, suggerendo una sorta di giustizia contorta che potrebbe includere l'omicidio a sangue freddo.

Secret Window è un film thriller psicologico americano del 2004 con Johnny Depp e John Turturro. È stato scritto e diretto da David Koepp, sulla base della novella Secret Window, Secret Garden di Stephen King, con una colonna sonora di Philip Glass e Geoff Zanelli. La storia è apparsa nella raccolta Four Past Midnight di King del 1990. Il film è stato distribuito il 12 marzo 2004 dalla Columbia Pictures; ha avuto un moderato successo al botteghino e ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica.

3,0
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Dopo aver scoperto che sua moglie Amy ha una relazione con il loro amico Ted, lo scrittore di gialli Mort Rainey si ritira nella sua baita al lago Tashmore, nel nord dello stato di New York, mentre Amy rimane nella loro casa coniugale. Sei mesi dopo, Mort, depresso e affetto dal blocco dello scrittore, ha ritardato il divorzio.

Un giorno, un uomo di nome John Shooter arriva alla baita e accusa Mort di aver plagiato il suo racconto, "Sowing Season". Leggendo il manoscritto di Shooter, Mort scopre che è praticamente identico al suo racconto, "Secret Window", tranne che per il finale. Il giorno seguente, Mort, che in passato ha plagiato il racconto di un altro autore, dice a Shooter che il suo racconto è stato pubblicato in una rivista di gialli due anni prima di quello di Shooter, invalidando la sua accusa di plagio. Shooter esige delle prove e mette in guardia Mort dal contattare la polizia. Quella sera, il cane di Mort, Chico, viene trovato morto fuori dalla baita, insieme a un biglietto di Shooter che dà a Mort tre giorni per fornire le prove.

Mort denuncia l'incidente allo sceriffo Newsome. Mort si reca a casa sua e di Amy con l'intenzione di recuperare una copia della rivista, ma se ne va perché Ted e Amy sono lì. Mort assume invece l'investigatore privato Ken Karsch, che si apposta nella baita e parla con Tom Greenleaf, un residente locale che potrebbe aver visto Shooter e Mort parlare insieme. Alla baita, Shooter appare e chiede a Mort di rivedere il finale della sua storia nella versione di Shooter, dove il protagonista uccide la moglie. Quando un incendio doloso distrugge la casa di Amy e Mort, e presumibilmente anche la rivista, Mort rivela alla polizia di avere un nemico.

Karsch dice a Mort che sospetta che Shooter abbia minacciato Greenleaf dopo che quest'ultimo ha affermato di non aver mai visto Mort e Shooter parlare insieme. Mort e Karsch decidono di affrontare Shooter, ma prima scelgono di incontrarsi con Greenleaf alla tavola calda locale la mattina successiva. Arrivato in ritardo, Mort scopre che né Karsch né Greenleaf si sono presentati alla tavola calda. Sulla via del ritorno, Mort incontra Ted in una stazione di servizio dove Ted chiede a Mort di firmare i documenti del divorzio. Credendo che Shooter sia alle dipendenze di Ted, Mort rifiuta, deride Ted e se ne va.

Più tardi, Shooter convoca Mort in un luogo di incontro; quando arriva, Mort trova Karsch e Greenleaf morti all'interno del camion di Greenleaf e sviene alla vista. Quando si riprende, Shooter dice a Mort di aver ucciso i due uomini perché avevano "interferito" nei suoi affari e avverte Mort di averlo deliberatamente coinvolto negli omicidi dei due uomini (avendo usato l'ascia e il cacciavite di Mort come armi del delitto) e insinua che Mort dovrebbe disfarsi dei corpi. Mort accetta di incontrare Shooter nella sua baita per mostrargli la rivista contenente il suo racconto, che dovrebbe arrivare quel giorno, dopo essere stata inviata durante la notte dal suo agente letterario. Mort recupera i suoi attrezzi e poi spinge il furgone di Greenleaf, con entrambi i corpi ancora dentro, giù da una ripida scogliera in una cava piena d'acqua dove affonda.

Mort recupera il pacco contenente la rivista dall'ufficio postale ma scopre che è già stato aperto e le pagine contenenti la sua storia sono state strappate. Nella baita di Mort, Mort vede il cappello di Shooter, lo indossa e inizia a parlare da solo, cercando di dare un senso agli eventi. Frustrato e in preda alla negazione, Mort lancia un oggetto contro il muro e si sorprende nel vedere una crepa crescente che spezza la cabina a metà. Guardandosi allo specchio, è sorpreso di vedere riflessa la sua nuca. Mort si rende conto che Shooter è frutto della sua immaginazione, un personaggio creato per dare vita al disturbo dissociativo dell'identità di Mort, inconsapevolmente creato per affrontare e portare a termine compiti malvagi che Mort non è in grado di svolgere, come uccidere Chico, Greenleaf e Karsch, oltre a compiere incendi dolosi. Questo personaggio ora prende il pieno controllo di Mort.

Amy arriva alla baita e la trova messa a soqquadro e vede la parola "SHOOTER" incisa ripetutamente sulle pareti e sui mobili. Appare Mort, che parla e si comporta come Shooter, indossando il suo cappello. Amy capisce che il nome "Shooter" rappresenta il desiderio di Mort di "SPARARLE". Mort insegue Amy e la pugnala alla caviglia. Ted, in cerca di Amy, arriva e subisce un'imboscata da Mort, che gli spacca la faccia con una pala. Amy assiste impotente mentre Mort colpisce Ted con la pala, mentre recita il finale di "Sowing Season".

Mesi dopo, Mort si è ripreso dal blocco dello scrittore e il suo umore generale è migliorato. In città è temuto ed evitato a causa delle voci sulle persone scomparse a lui associate. Lo sceriffo Newsome arriva e dice a Mort che è il principale sospettato dei presunti omicidi. Lo avverte che alla fine i corpi verranno trovati e lui verrà catturato, poi gli dice che non è più il benvenuto in città. Mort respinge passivamente la minaccia e dice a Newsome che il finale della sua nuova storia è "perfetto". È implicito che i corpi di Amy e Ted siano stati sepolti sotto il mais che cresce nel giardino di Mort, permettendo a quest'ultimo di distruggere lentamente qualsiasi prova dei loro omicidi. (In un finale alternativo tagliato per i media domestici, i loro corpi vengono mostrati sotto terra).

Tipologia

Film

Durata

96 minuti

Regista

David Koepp

Autori

Stephen King

Cast

Charles S. Dutton Joan Heney John Dunn-Hill John Turturro Johnny Depp Len Cariou Maria Bello Timothy Hutton

Caratteristiche

Suspense Da un libro Thriller Psicologico Stephen King Film di Hollywood

Audio

Tedesco Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Lo squalo
The Pusher
Limitless
Perfect Stranger