Il talento di Mr. Ripley streaming nuovamente disponibile da settembre 2023

Immagine tratta da Il talento di Mr. Ripley
    134 minuti

Ambientato in Italia alla fine degli anni '50, Tom Ripley (Matt Damon) desidera la vita condotta da Dickie Greenleaf (Jude Law). Quando il padre di Dickie, un ricco costruttore navale, chiede a Tom di riportare a casa in America il figlio, Dickie e la sua bella fidanzata, Marge Sherwood (Gwyneth Paltrow), non sospettano a cosa Tom si spingerà per fare suo il loro stile di vita. Dopo tutto, è meglio essere un finto qualcuno che un vero nessuno.

Il romanzo è stato reso film due volte. Nel 1957 fu realizzata una versione di un'ora per la serie antologica televisiva Studio One, diretta da Franklin J. Schaffner, anche se non ne esiste una registrazione. Nel 1960 fu realizzata una versione cinematografica completa, intitolata Purple Noon (francese: Plein soleil) e diretta da René Clément, con Alain Delon nel suo primo ruolo importante. Il film di Claude Chabrol del 1968, Les biches, utilizza molti elementi del romanzo della Highsmith ma cambia il genere dei personaggi principali. Il film fu un successo di critica e commerciale. Ricevette cinque nomination agli Oscar, tra cui quella per la miglior sceneggiatura non originale e per il miglior attore non protagonista per Law.

3,4
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Mentre lavora come pianista a una festa elegante, Tom Ripley viene avvicinato dal magnate delle spedizioni Herbert Greenleaf, che crede che Ripley abbia frequentato Princeton con suo figlio Dickie, perché Ripley indossa una giacca di Princeton presa in prestito. Greenleaf recluta Ripley per recarsi in Italia, dove Dickie si è stabilito, per convincerlo a tornare negli Stati Uniti. Greenleaf offre a Ripley un bonus di 1000 dollari e tutte le spese pagate. Dopo un viaggio in prima classe su un transatlantico, Ripley finge di essere Dickie nel terminal delle navi italiane e stringe amicizia con una socialite americana, Meredith Logue.

Nell'immaginario villaggio balneare di Mongibello, Ripley fa amicizia con Dickie e la sua ragazza, Marge Sherwood, sostenendo di essere un ex compagno di classe di Dickie a Princeton. Ripley apprezza lo stile di vita stravagante di Dickie e ne diventa ossessionato. Alla fine Dickie si stanca di lui e inizia a passare del tempo con il suo amico mondano e patrizio Freddie Miles, che tratta Ripley con disprezzo. Quando torna da Roma, Dickie sorprende Ripley vestito con i suoi abiti e che balla davanti a uno specchio, cosa che lo turba.

Quando Dickie mette incinta una donna del posto e la rifiuta, lei è così sconvolta che si annega. Ripley, consapevole dell'accaduto, promette a Dickie di mantenere il segreto. Dopo che il padre di Dickie taglia i fondi per i viaggi di Ripley, Dickie annulla un viaggio a Venezia e dice a Ripley che devono separarsi, ma si offre di accompagnarlo per un ultimo viaggio a Sanremo. I due litigano a bordo di una piccola barca; Dickie dice di essersi stancato di Ripley e di voler sposare Marge. Ripley insinua che Dickie lo stia rifiutando perché ha paura dei sentimenti che hanno sviluppato l'uno per l'altro. I due lottano e Ripley uccide Dickie con un remo. Prende gli effetti personali di Dickie e abbandona la barca.

Rendendosi conto che la gente lo scambia per Dickie, Ripley assume la sua identità. Falsifica una lettera a Marge, convincendola che Dickie ha interrotto la loro relazione e si è trasferito a Roma. Crea l'illusione che Dickie sia ancora vivo, registrando in un hotel come Dickie e in un altro come se stesso, inventando uno scambio di comunicazioni tra i due. Grazie alla falsificazione, riesce ad attingere all'assegno di Dickie, che gli permette di vivere in modo sfarzoso. Incontra Meredith, che lo conosce ancora come Dickie, nel negozio Gucci di Roma e accetta un invito da parte di quest'ultima per assistere a un'opera con la sua famiglia. Lo stratagemma di Ripley viene minacciato quando inaspettatamente incontra Marge e il suo amico Peter Smith-Kingsley all'opera. Ripley fa uscire Meredith dal teatro dell'opera con un pretesto, poi rompe con lei per evitare di essere scoperto.

Freddie si presenta all'appartamento di Ripley alla ricerca di Dickie. Quando la padrona di casa si rivolge a Ripley chiamandolo "Dickie", Freddie si rende conto della frode. Smascherato, Ripley colpisce Freddie a morte e si sbarazza del suo corpo. Dopo il ritrovamento del corpo, l'ispettore Roverini e altri agenti di polizia visitano l'appartamento per interrogare "Dickie". Per sfuggire alla polizia e a Marge, entrambe alla ricerca di Dickie, Ripley falsifica un biglietto d'addio con "Dickie" che rivendica la responsabilità della morte di Freddie. Con il suo vero nome, Ripley si reca a Venezia, dove incontra nuovamente Peter, l'amico di Marge. Peter fa da interprete a Ripley per un incontro con la polizia locale per discutere di Dickie. Ripley si allarma quando scopre che la polizia veneziana ha convocato un ispettore da Roma. Si sente sollevato quando l'ispettore che arriva non è Roverini (che conosce Ripley come Dickie), ma un altro agente che non ha mai incontrato Ripley prima.

Il padre di Dickie arriva in Italia con un detective privato, Alvin MacCarron, e incontra la polizia. Ripley sta per uccidere Marge quando scopre che ha gli anelli di Dickie e deduce cosa è successo, ma vengono interrotti da Peter, con cui Ripley è diventato molto amico. Il signor Greenleaf respinge i sospetti di Marge e MacCarron rivela a Ripley che la polizia è convinta che Dickie, che aveva un passato di violenza, abbia ucciso Freddie prima di uccidersi. MacCarron dice a Ripley che per ricompensarlo della sua lealtà verso Dickie e per assicurarsi il suo silenzio, Greenleaf intende lasciargli in eredità una parte del fondo fiduciario di Dickie.

Libera e libera dai suoi crimini, Ripley si imbarca su una nave per la Grecia con Peter; è implicito che ora sono amanti. Ripley è sorpreso dall'incontro con Meredith, che crede ancora di essere Dickie e conosce Peter a livello sociale. Ripley la bacia e le promette di parlare più tardi. Nella sua cabina, Peter dice a Ripley di averlo visto baciare Meredith e Ripley si giustifica debolmente. Ripley capisce che deve uccidere Peter, perché Meredith è in viaggio con la sua famiglia e ne sentirebbe la mancanza. Ripley ammette di aver mentito sulla sua identità e si lamenta del fatto che sarà sempre solo a causa di ciò che ha fatto. Chiede a Peter di parlargli bene di Tom Ripley e singhiozza mentre strangola Peter a morte.

Tipologia

Film

Durata

134 minuti

Regista

Anthony Minghella

Cast

Cate Blanchett Celia Weston Gwyneth Paltrow Jack Davenport James Rebhorn Jude Law Matt Damon Philip Baker Hall Philip Seymour Hoffman Sergio Rubini

Caratteristiche

Suspense Film Thriller Psicologico Bestseller Crime vintage Anni '50 Tensione crescente Truffe Dramma

Audio

Tedesco Inglese [originale] Spagnolo Europeo Francese Italiano Russo

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano Ucraino
Potrebbero interessarti...
Non ho mai...
Bridgerton
S.W.A.T.
Cinquanta sfumature di nero