Wakfu streaming disponibile da luglio 2015

Immagine tratta da Wakfu
  3 stagioni

Wakfu è un cartone animato francese del 2008 di Ankama Animation ambientato nel mondo dell'omonimo MMORPG, ambientato 1.000 anni dopo l'altro MMO della casa di produzione, Dofus. L'intera serie è completamente adatta ai bambini, dal momento che il pubblico di riferimento ha un'età compresa tra gli 8 e i 10 anni, ma tonnellate di battute sono rivolte direttamente al pubblico più adulto e ai fan del gioco, è piena di fanservice e la trama stessa matura enormemente.

La prima stagione segue un gruppo di avventurieri che aiutano l'eroe, Yugo, nella ricerca della sua vera famiglia. Insieme, affrontano vari pericoli, mentre sono inseguiti da Nox, un pazzo manipolatore del tempo alimentato dall'energia di tutte le creature viventi (il wakfu), che raccoglie attraverso sciami di insetti robotici parassiti.

Da un punto di vista tecnico, Wakfu è disegnato con vettori utilizzando il programma Adobe Flash. È inoltre degno di nota il fatto che la serie sia stata animata quasi interamente in Francia, cosa rara se si considerano i costi di una simile produzione. La società sorella di Ankama in Giappone è responsabile dell'animazione non realizzata da Ankama vera e propria, l'episodio bonus "Noximilien" è stato animato da Madhouse e un film di 52 minuti su Ogrest è stato realizzato in collaborazione con lo Studio Ghibli.

Wakfu è considerato un "cross-media", composto dall'animazione, dal MMOG e da un gioco di carte collezionabili. Tuttavia, l'animazione ha generato altri quattro spin-off: una serie di cortometraggi chiamati Mini-Wakfu, che forniscono alcune utili informazioni di base sui due giochi (Dofus e Wakfu); un MMORPG basato su browser, Wakfu: The Guardians, che utilizza lo stesso motore di Dofus e permette al giocatore di "rigiocare" gli episodi della serie attraverso piccoli dungeon, con personaggi dall'aspetto e dai poteri simili a Yugo; una serie di graphic novel intitolata Wakfu Heroes; e un mix tra un Beat 'em Up e uno Shoot 'em Up chiamato Islands of Wakfu per Xbox Live Arcade che funge da prequel della serie.

Ankama ha pubblicato un trailer in inglese e un Kickstarter per l'uscita in home video (e il doppiaggio in inglese) in Nord America, che ha raccolto oltre sei volte la somma richiesta. Dal 19 gennaio 2015 entrambe le stagioni del doppiaggio inglese sono disponibili su Netflix. Netflix ha anche co-prodotto la terza stagione della serie insieme a France 4. La serie è attualmente composta da 65 episodi suddivisi in tre stagioni. La prima stagione si è conclusa il 5 giugno 2010 e includeva un 27° episodio bonus (non incluso nei 52 previsti) che esplorava il passato di Nox. La seconda stagione è stata trasmessa a febbraio 2011 e nel 2014 è stato pubblicato un OVA in tre parti. La terza stagione ha debuttato su France 4 il 2 settembre 2017 e il finale è andato in onda il 17 settembre 2017. L'anteprima su Netflix è avvenuta a ottobre in Francia ed è stata rilasciata nel resto del mondo il 6 aprile 2018.

È stata annunciata una stagione 4. Una campagna Kickstarter per la quarta stagione è stata lanciata il 9 giugno 2020 ed è riuscita a raccogliere 1.522.816 euro dell'obiettivo originale di 100.000 euro per tre episodi per produrre 13 episodi completi più due episodi speciali bonus, il primo incentrato sul Big Bad Oropo della Stagione 3 e il secondo su un personaggio segreto profondamente connesso alla Stagione 4. Puoi trovarlo qui.

Questa serie e I Guardiani hanno una Scheda Personaggio.

Da non confondere con My Waifu, Wok Fu o Waif-Fu.

Da settembre 2009 va in onda uno spin-off chiamato Mini-Wakfu, che presenta cortometraggi umoristici con personaggi rappresentati in stile chibi. L'episodio speciale "Noximilien l'Horloger", la storia delle origini dell'antagonista principale, Nox, è stato prodotto in Giappone e presenta uno stile artistico radicalmente diverso, realizzato dallo stesso team di animatori che ha lavorato a Kaiba e Kemonozume. L'episodio è stato diretto da Eunyoung Choi con Masaaki Yuasa al character design. Nel gennaio 2014 è stata lanciata con successo una campagna Kickstarter per produrre un doppiaggio in inglese della serie. Ci sono stati due precedenti tentativi di doppiaggio in inglese. I primi due episodi sono stati mostrati per la prima volta in inglese durante l'MCM Expo di Londra del 2009; si ritiene che questo dub pilot sia stato registrato in Francia da espatriati, molti dei quali avevano già lavorato alla versione inglese di Code Lyoko. Un secondo episodio pilota registrato da Ocean Studios è stato mostrato all'Anime Expo del 2011.

La terza stagione della serie ha debuttato in Francia il 2 settembre 2017. La terza stagione ha debuttato su Netflix in tutto il mondo il 6 aprile 2018. L'uscita era originariamente prevista per il 1° aprile, ma è stata ritardata per evitare conflitti con il weekend delle vacanze di Pasqua e il rispettivo evento festivo del gioco Wakfu.

Il 7 maggio 2020, Ankama ha annunciato che la stagione 4, intesa come capitolo finale della storia, è attualmente in fase di sviluppo e l'8 giugno 2020 è stata lanciata una campagna Kickstarter per finanziarne la produzione.

4,0
 
 
 

Tipologia

Serie TV

Stagioni

1, 2, 3

Autori

Anthony Roux

Cast

Adeline Chetail Arthur Bostrom Benjamin Pascal Benoît Allemane Bruno Magne Fanny Bloc Geneviève Doang Gérard Surugue Hugo Chandor Jessica Bell Jules De Jongh Kier Stewart Matthew Géczy Patrick Béthune Ross Grant Thierry Mercier Thomas Guitard

Caratteristiche

Avventura Azione Avvincente TV Bambini Da un videogioco Magia Personaggi coraggiosi Colpi di scena Buoni contro cattivi Superpoteri

Audio

Tedesco Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Avatar - La leggenda di Aang
Trollhunters: I racconti di Arcadia
Wakfu: The Quest for the Six Eliatrope Dofus
Pac-Man and the Ghostly Adventures