Transformers: Prime streaming disponibile da ottobre 2015

Immagine tratta da Transformers: Prime
    1 stagione

Lo sviluppo della serie è iniziato all'inizio del 2010 con l'annuncio che Alex Kurtzman e Roberto Orci, sceneggiatori dei primi due film live-action, avrebbero creato la serie. Il casting è iniziato subito dopo con l'annuncio che Peter Cullen e Frank Welker avrebbero ripreso i loro ruoli di Optimus Prime e Megatron. Secondo il produttore esecutivo Jeff Kline, i due personaggi, insieme a Bumblebee, erano considerati "indispensabili" per la serie. Da quel momento in poi, hanno cercato di includere personaggi che potessero completare le loro personalità "piuttosto che emularli". Fin dalle prime fasi di sviluppo è stata creata una Bibbia della storia, in modo che gli sceneggiatori avessero un'idea di base della direzione che avrebbe preso la trama. All'inizio dello sviluppo, fu annunciato che la prima stagione sarebbe stata composta da 26 episodi: i primi cinque andarono in onda come miniserie dal 29 novembre 2010 al 3 dicembre 2010. I restanti episodi sono andati in onda dall'11 febbraio 2011 all'11 ottobre 2011. Mentre la prima stagione era ancora in corso, fu annunciato che lo show era stato rinnovato per una seconda stagione, anch'essa composta da 26 episodi.

La seconda stagione ha debuttato il 18 febbraio 2012 e si è conclusa il 2 novembre 2012. Nello stesso anno è stato confermato che la serie sarebbe tornata per una terza stagione. Il sottotitolo era Cacciatori di Bestie e prevedeva l'apparizione dei Predacon, qui rappresentati come gli antenati dei Transformers che si sono estinti (come i dinosauri hanno preceduto gli umani) fino a quando alcuni di loro sono stati ricreati dai Decepticon per servire la loro causa. Kline ha dichiarato che l'introduzione dei Predacon ha permesso agli sceneggiatori di sottolineare ulteriormente come la Terra e Cybertron siano "pianeti gemelli". Il 1° marzo 2013, Hasbro ha confermato che la terza stagione di Transformers Prime, che ha debuttato il 22 marzo 2013, sarebbe stata l'ultima. Nello stesso mese è stato annunciato che la serie sarebbe stata seguita dal film televisivo Predacons Rising, che avrebbe concluso la trama. Beast Hunters ha trasmesso l'ultimo episodio il 26 luglio 2013. Predacons Rising è andato in onda il 4 ottobre 2013. Una serie successiva, Transformers: Robots in Disguise, andata in onda dal 14 marzo 2015 all'11 novembre 2017.

4,1
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Transformers Prime è ambientato nella continuity "Aligned" del franchise, che comprende anche una serie di libri e videogiochi contemporanei come Transformers: Exodus, Transformers: War for Cybertron, Transformers: Fall of Cybertron, Transformers: Exiles e Transformers: Retribution. La serie è la prima all'interno di questa continuity a non essere incentrata sulla guerra tra gli Autobot e i Decepticon sul loro pianeta natale, Cybertron (anche se ne vengono mostrati alcuni scorci in vari flashback), ma si svolge principalmente sulla Terra in epoca moderna.

La serie è incentrata su una squadra di Autobot guidata da Optimus Prime e originariamente composta da Arcee, Bumblebee, Bulkhead, Ratchet e Cliffjumper (che viene ucciso nell'episodio pilota in cinque parti "Darkness Rising"), che opera da un ex silo missilistico militare americano vicino a Jasper, in Nevada, e continua a combattere contro i Decepticon, cercando di tenere nascosta la propria esistenza all'umanità. La squadra, nota come "Team Prime", ha diversi alleati umani che la aiutano spesso durante le missioni, tra cui Jack Darby (e in seguito sua madre, l'infermiera June Darby), la studentessa giapponese trasferitasi Miko Nakadai, il prodigio del computer Rafael Esquivel e l'agente governativo americano William Fowler. Nella seconda metà della serie, altri Autobot si uniscono alla squadra, tra cui l'amico di Buklhead, Wheeljack (che ha aiutato la squadra diverse volte durante le prime due stagioni, ma non si è unito ufficialmente a loro fino alla terza stagione), l'ambizioso esordiente Smokescreen e l'esperto guerriero Ultra Magnus.

I Decepticon, guidati da Megatron e per breve tempo da Starscream in assenza del primo, operano dalla loro nave da guerra, la Nemesis, e per breve tempo da una base chiamata Darkmount, che viene costruita nel finale della seconda stagione e poi distrutta dagli Autobot all'inizio della terza. All'inizio, gli unici Decepticon degni di nota oltre a Megatron e Starscream sono Soundwave, il suo tirapiedi Laserbeak e il duo Knock Out e Breakdown, mentre il resto delle forze Decepticon consiste in una legione di droni identici chiamati Vehicons. I membri successivi includono la nemesi di Arcee, Airachnid, un alveare di Insecticon guidato da Hardshell (noto come Bombshell in altre serie), Makeshift (un Decepticon mutaforma che viene ucciso nel suo episodio di debutto, "Con Job"), Skyquake (che viene ucciso nel suo episodio di debutto, "Masters and Students"), il suo fratello gemello Dreadwing e Shockwave.

La serie apporta diversi cambiamenti e aggiunte degni di nota alla storia dei Transformers. Ad esempio, sia gli Autobot che i Decepticon utilizzano ponti terrestri (versioni in scala ridotta dei ponti spaziali, che compaiono anch'essi) per viaggiare sulla Terra e l'antico Transformer Unicron, grande come un pianeta, funge da nucleo del pianeta, sottolineando l'idea che la Terra e Cybertron siano "pianeti gemelli". La serie segna la prima apparizione del negromantico Energon Oscuro, una versione più instabile e pericolosa dell'Energon (la sostanza che alimenta tutti i Transformer), che può essere usata per riportare in vita i morti come zombie senza cervello (chiamati "Terrorcons"). Nella terza stagione, i Predacon (Transformers che assomigliano a creature simili a draghi) vengono introdotti come antenati dei Transformers, estinti fino a quando non sono stati ricreati da Shockwave per servire i Decepticon. Inizialmente viene creato un solo Predacon, Predaking, che in seguito abbandona la nave dopo aver appreso che Megatron aveva ordinato la distruzione degli altri Predacon non ancora nati; Megatron temeva che potessero rivoltarsi contro di lui, dopo che Predaking aveva mostrato segni di intelligenza e la capacità di trasformarsi in un robot. Altri due Predacon, Skylynx e Darksteel, appaiono in Predacons Rising.

La prima stagione si apre con l'uccisione di Cliffjumper da parte di Starscream, che guida i Decepticon durante l'assenza di "Lord" Megatron. Dopo il ritorno di Megatron, quest'ultimo usa il cadavere di Cliffjumper come cavia per l'Energon Oscuro, che intende utilizzare per creare un esercito di non-morti dai guerrieri caduti di Cybertron. Il piano fallisce quando gli Autobot distruggono il Ponte Spaziale di Megatron, lasciandolo in stato comatoso a fluttuare nello spazio vuoto e permettendo al perfido Starscream di rivendicare ancora una volta la leadership dei Decepticon.

Durante il conflitto tra gli Autobot e i Decepticon, vengono introdotti nuovi personaggi, come Wheeljack, un ex "Wrecker" e compagno di squadra di Bulkhead che aiuta il Team Prime in diverse occasioni, ma preferisce vivere per conto suo; Skyquake, un Decepticon leggendario che è stato sepolto sulla Terra per secoli e che viene liberato da Starscream, solo per essere rapidamente affrontato dagli Autobot; Airachnid, l'arcinemico di Arcee che ha ucciso il suo ex partner Tailgate e ha una sua vendetta contro gli Autobot, ma alla fine si unisce ai Decepticon; e il duo di Decepticon Knock Out e Breakdown, quest'ultimo in rivalità con Bulkhead. C'è anche MECH, un'organizzazione umana guidata dal malvagio Silas, che cerca la tecnologia cybertroniana per stabilire un nuovo ordine mondiale.

Alla fine, Megatron si riprende dal coma e reclama il comando dei Decepticon da Starscream, che in seguito abbandona per seguire la sua strada e viene sostituito da Airachnid come comandante in seconda di Megatron. Nel finale della prima stagione, la Terra inizia ad assistere a diversi disastri naturali, che in seguito si rivelano essere causati dal risveglio di Unicron. Gli Autobot e Megatron uniscono le forze per impedire l'ascesa di Unicron, che alla fine viene sconfitto dopo che Optimus utilizza la Matrice della Leadership per riportarlo in ibernazione, a scapito dei suoi ricordi. Riacquistando la sua personalità prebellica di Orion Pax, viene manipolato da Megatron per lasciare gli Autobot e unirsi ai Decepticon.

Nella seconda stagione, Megatron manipola Optimus, affetto da amnesia, affinché decifri gli archivi Iacon, che contengono le coordinate delle reliquie cybertroniane nascoste sulla Terra. Jack si reca su Cybertron, ottiene i ricordi di Optimus da Vector Sigma e li restituisce a Optimus tramite la Matrice. Da questo momento in poi, la maggior parte della stagione ruota attorno alla caccia degli Autobot e dei Decepticon alle reliquie di Iacon: entrambe le fazioni ne recuperano alcune. Anche Starscream è alla ricerca delle reliquie e riesce a battere gli Autobot e i Decepticon su alcune di esse.

Vengono introdotti nuovi personaggi, come Smokescreen, una nuova aggiunta al Team Prime; Dreadwing, il fratello gemello di Skyquake che finisce per unirsi ai Decepticon e diventare il nuovo comandante in seconda di Megatron; e uno sciame di Insecticon guidati da Hardshell, che vengono scoperti da Airachnid dopo che lei tradisce i Decepticon e uccide Breakdown. Cerca di usarli per sconfiggere Megatron, ma viene catturata dagli Autobot e lasciata in animazione sospesa, mentre gli Insecticon passano sotto il comando di Megatron. In seguito, Hardshell ferisce gravemente Bulkhead durante la caccia a una reliquia e viene a sua volta ucciso da Miko e Wheeljack. Durante questo periodo, MECH crea Nemesis Prime (un robot enorme che assomiglia a Optimus) utilizzando la tecnologia raccolta, ma viene distrutto da Optimus e Silas rimane gravemente ferito. Per aiutarlo a sopravvivere, Silas viene inserito nel cadavere di Breakdown e, dopo aver ucciso tutti i suoi uomini, diventa C.Y.L.A.S. (Cybernetic Life Augmented by Symbiosis) e tenta di unirsi ai Decepticon, per poi essere fatto prigioniero e usato come cavia per gli esperimenti di Knock Out, come punizione per i suoi precedenti abusi sui Transformers. Dopo aver perso la Sciabola Stellare, una delle reliquie Iacon più potenti, a favore degli Autobot, Megatron crea una controparte oscura, la Sciabola Stellare Oscura, utilizzando la Forgia di Solus Prime, che può essere impugnata solo da un Prime, spingendo Megatron a sostituire il suo avambraccio destro con quello di un Prime deceduto.

Alla fine, sia gli Autobot che i Decepticon vengono a conoscenza delle Chiavi Omega, che possono alimentare la Serratura Omega, un dispositivo in grado di riportare la vita su Cybertron. Dopo aver ottenuto tutte e quattro le chiavi, Starscream le consegna a Megatron in cambio di clemenza. Nel frattempo, Dreadwing viene a sapere che Starscream ha resuscitato Skyquake come Terrorcon, profanando così la morte onorevole di suo fratello, e tradisce i Decepticon, fornendo agli Autobot la Forgia, che usano per trasformare il loro Ponte di Terra in un Ponte Spaziale, dando loro i mezzi per viaggiare su Cybertron e trovare la Serratura Omega. Dreadwing tenta di vendicare il fratello e di uccidere Starscream, ma viene ucciso da Megatron. Optimus distrugge la Serratura Omega, ma non prima che Megatron ne usi i poteri per creare una nuova base sulla Terra: Darkmount. I Decepticon distruggono quindi la base degli Autobot, non sapendo che la squadra è fuggita in precedenza utilizzando il Ponte di Terra, anche se Optimus rimane indietro per distruggere il Ponte di Terra, al fine di evitare che i Decepticon scoprano la posizione degli altri, e viene apparentemente ucciso.

La terza stagione, sottotitolata Beast Hunters, si apre con il Team Prime diviso e in fuga dai Decepticon, mentre Optimus, gravemente danneggiato ma ancora vivo, viene curato da Smokescreen. Vengono introdotti nuovi personaggi: Ultra Magnus, il comandante in seconda di Optimus e leader della vecchia squadra di Bulkhead e Wheeljack, e il freddo e calcolatore scienziato Decepticon Shockwave, che progetta di creare un esercito di Predacon al servizio di Megatron, a partire da Predaking. Alla fine, Smokescreen riesce a resuscitare Optimus utilizzando gli ultimi poteri della Forgia dopo la sua morte, dandogli un corpo nuovo e più potente, e gli Autobot si riuniscono, distruggendo Darkmount.

Nonostante ciò, i Decepticon rimangono una minaccia attiva e Shockwave continua a lavorare sul suo esercito di Predacon, fino a quando Megatron gli ordina di eliminarlo, facendo ricadere la sua distruzione sugli Autobot, dopo che Predaking ha dimostrato intelligenza e capacità di trasformarsi in un robot. In questo periodo, Knock Out continua anche i suoi esperimenti con l'Energon Oscuro su C.Y.L.A.S., uno dei quali lo trasforma in un Terrorcon che prosciuga l'Energon dagli altri Transformers, trasformandoli anch'essi in Terrorcons. Infetta la maggior parte dell'equipaggio della Nemesis, prima di liberare Airachnid (recuperata dai Decepticon dopo la distruzione della base Autobot), che pone fine alle sue sofferenze e rivendica la leadership degli Insecticons. Tuttavia, la donna viene subito affrontata da Soundwave, che la teletrasporta insieme a tutti gli Insecticon su una delle lune deserte di Cybertron. In seguito, Soundwave riceve l'ordine di rapire Ratchet, che Megatron costringe a ricostruire l'Omega Lock utilizzando l'Energon sintetico. Durante la sua prigionia, Ratchet informa Predaking della verità sulla distruzione dei suoi fratelli non ancora nati e si ribella, tentando di uccidere Megatron, ma fallisce.

Alla fine, gli Autobot assaltano la Nemesis per salvare Ratchet e distruggere l'Omega Lock. Durante la battaglia, Soundwave rimane intrappolato nella Zona d'Ombra (una dimensione creata dall'interazione di più Ponti di Terra, in cui chiunque sia intrappolato diventa invisibile e non può interagire con lo spazio normale, come se fosse fuori fase) e Bumblebee viene colpito mortalmente da Megatron, cadendo in una pozza di Cybermateria. Tuttavia, viene resuscitato dalla Cybermateria, riacquistando la voce, e uccide Megatron trafiggendolo con la Star Saber, facendo ricadere il suo corpo sulla Terra. In seguito, gli Autobot utilizzano il Blocco Omega per ripristinare Cybertron e tornano a casa vittoriosi attraverso la Nemesis, salutando i loro alleati umani e Ratchet, che ha scelto di rimanere sulla Terra per continuare ad aiutare l'umanità.

La serie si conclude con un film per la televisione, Predacons Rising, in cui gli Autobot e la maggior parte dei Decepticon collaborano per cercare di ricostruire Cybertron. Gli Autobot cercano anche Starscream e Shockwave, che hanno intenzione di creare un esercito di Predacons per vendicarsi degli Autobot. Nel frattempo, Unicron rianima e possiede il corpo di Megatron e, con il potere dell'Energon Oscuro a portata di mano, cerca di uccidere il nucleo di Cybertron, che in realtà è suo fratello Primus, e di eliminare tutti coloro che gli si oppongono. Per fermare Unicron, gli Autobot devono formare un'alleanza scomoda con Predaking e i primi nuovi Predacon di Shockwave, Skylynx e Darksteel.

Tipologia

Serie TV

Stagioni

1

Autori

Hasbro Studios

Cast

Andy Pessoa Daran Norris Ernie Hudson Frank Welker Jeffrey Combs Josh Keaton Kevin Michael Richardson Peter Cullen Steve Blum Sumalee Montano Tania Gunadi Will Friedle

Caratteristiche

Fantascienza Azione Robot Avvincente TV Intelligente Personaggi coraggiosi Ingegnoso Capi intrepidi Viva i nerd Buoni contro cattivi Brillante Bambini Premiato ai Daytime Emmy

Audio

Inglese Italiano

Sottotitoli

Inglese
Potrebbero interessarti...
Avatar - La leggenda di Aang
Il castello nel cielo
Wakfu: The Quest for the Six Eliatrope Dofus
Pokémon