5 giorni fuori streaming disponibile da febbraio 2017

Immagine tratta da 5 giorni fuori
  101 minuti

Un adolescente clinicamente depresso ha un nuovo inizio dopo essersi fatto ricoverare in un reparto psichiatrico per adulti. Dopo aver meditato il suicidio gettandosi dal ponte di Brooklyn, il sedicenne Craig Gilner (Keir Gilchrist) decide di andare in ospedale per cercare aiuto. Viene ricoverato nel reparto adulti con alcuni altri adolescenti perché il reparto adolescenti è in fase di ristrutturazione. Craig viene presentato a Bobby (Zach Galifianakis), un paziente adulto che sostiene di essere lì solo per vacanza e che prende Craig sotto la sua ala protettiva. Durante una discussione di gruppo, Craig scopre che Bobby è stressato per un imminente colloquio nella speranza di trasferirsi in una casa famiglia. Quando Bobby afferma che per il colloquio dovrà indossare solo il maglione che indossa attualmente, Craig offre a Bobby una delle camicie eleganti di suo padre e Bobby accetta. La gentile offerta di Craig a Bobby è testimoniata da Noelle (Emma Roberts), un'altra paziente adolescente ricoverata per autolesionismo.

It's Kind of a Funny Story è un film commedia-drammatico americano del 2010 scritto e diretto da Anna Boden e Ryan Fleck, adattamento dell'omonimo romanzo di Ned Vizzini del 2006. Il film è interpretato da Keir Gilchrist, Zach Galifianakis, Emma Roberts e Viola Davis. È uscito negli Stati Uniti l'8 ottobre 2010 e ha ricevuto recensioni generalmente positive.

3,5
 
 
 

Trama (potrebbe contenere spoiler!)

Il sedicenne Craig Gilner medita il suicidio e cerca aiuto in un ospedale. Dice a un medico di nome Dr. Mahmoud che ha bisogno di aiuto immediato, così viene registrato per un soggiorno di cinque giorni nel reparto adulti del piano psichiatrico dell'ospedale.

Craig sente molta pressione da parte della sua scuola superiore, la Executive Pre-Professional, ed è stressato dal fatto di dover consegnare la domanda di ammissione a una prestigiosa scuola estiva. Inoltre, sente di avere delle carenze all'ombra del suo migliore amico Aaron, che è bravissimo in tutto, e di suo padre, che gli impone di fare bene. All'inizio Craig non sa se ha fatto la scelta giusta a rimanere, teme che i suoi amici possano scoprire dove si trova, soprattutto Nia, la sua cotta e la ragazza di Aaron.

Craig viene presentato a Bobby, un paziente adulto che prende Craig sotto la sua ala. Durante una discussione di gruppo, Craig scopre che Bobby è stressato per un colloquio imminente, nella speranza di trasferirsi in una casa famiglia. Bobby teme che il maglione che indossa sia l'unica cosa da indossare per il colloquio, così Craig gli offre una delle camicie eleganti di suo padre. Noelle, un'altra paziente adolescente ricoverata per autolesionismo, è colpita dalla gentilezza di Craig e gli lascia un biglietto per incontrarla più tardi. I due partecipano insieme a una sessione di pittura per i pazienti, dove Craig dipinge la mappa di una città immaginaria che descrive come "il mio cervello".

Durante la sua permanenza, Craig lega con diversi pazienti, tra cui Bobby e Noelle. Bobby gli racconta di essere padre di una bambina e di essere stato ricoverato per aver tentato di uccidersi sei volte. Mentre Craig cerca di aiutare Bobby a risolvere i suoi problemi, Bobby, a sua volta, aiuta Craig a trovare il coraggio di chiedere a Noelle di uscire.

Una sera, Nia passa a trovare Craig e gli rivela che lei e Aaron si sono lasciati. Craig invita Nia nella sua stanza e lei cerca di sedurlo. Tuttavia, i due vengono interrotti dal compagno di stanza di Craig, Muqtada, un paziente anziano che non ha mai lasciato la stanza durante il suo soggiorno. Mentre Nia corre fuori, Craig la insegue dichiarando di amarla, senza rendersi conto che Noelle è dietro di lui. Sconvolta, la donna se ne va lasciando dietro di sé un autoritratto che aveva intenzione di regalargli.

Alla fine Craig ottiene il perdono di Noelle e i due escono di nascosto dal reparto per recarsi sul tetto dell'ospedale. Lì Noelle gli chiede di uscire e i due si baciano. Craig ha un colloquio con il primario, la dottoressa Minerva; spiega di aver capito che vuole diventare un artista e ringrazia che i suoi problemi non sono così gravi come quelli degli altri.

Quella sera, Craig chiede al personale di organizzare una festa a base di pizza, in modo che i pazienti possano salutare lui e Bobby, che verranno entrambi dimessi il giorno successivo. Craig chiama Aaron e gli chiede di portare un disco. Quando Aaron arriva, gli dice che lui e Nia stanno risolvendo i loro problemi e si abbracciano. Alla festa, Craig fa ascoltare il disco di musica egiziana, facendo uscire Muqtada dalla sua stanza. Dice a Bobby che dovrebbero rivedersi dopo il congedo, cosa che lui prende in considerazione, e Bobby lo ringrazia per aver cambiato le sue prospettive future.

Dopo essere stato dimesso, Craig racconta un montaggio che mostra come abbia iniziato a frequentare Noelle, sia diventato più amico di Aaron e Nia e abbia iniziato a perseguire il suo obiettivo di diventare un artista. Ha comunicato a suo padre che non seguirà la sua strada, cosa che suo padre capisce. Craig afferma che, sebbene il suo ricovero non abbia curato la sua condizione, lo ha aiutato molto e che potrà affrontare il resto della sua vita con l'aiuto della sua famiglia e dei suoi amici.

Tipologia

Film

Durata

101 minuti

Regista

Anna Boden Joe Nussbaum Ryan Fleck

Cast

Aasif Mandvi Emma Roberts Eugene Levy Jake Siegel Jeremy Davies Jessy Schram Jim Gaffigan John White Keir Gilchrist Lauren Graham Lou Myers Ross Thomas Steve Talley Viola Davis Zach Galifianakis Zoë Kravitz

Caratteristiche

Commovente Motivante Da un libro Indipendente Film Amicizia Cinema d'autore Dramedy

Audio

Tedesco Inglese Spagnolo Europeo Francese Italiano

Sottotitoli

Tedesco Greco Inglese Francese Italiano
Potrebbero interessarti...
Rodney King
La chiamata
Love, etc.
Triple Dare