'The Dragon Prince', parliamo della nuova serie Netflix

sabato 22 settembre 2018 di Paolo Bruini News, Netflix Originals, Serie TV, Il principe dei draghi
Immagine tratta da  'The Dragon Prince', parliamo della nuova serie Netflix
Da pochi giorni è disponibile su Netflix la nuova serie animata "The Dragon Prince"; la storia di due giovani umani ed un'elfa che cercano di evitare una guerra, provando ad esaudire il desiderio di una potente regina dei draghi.

The Dragon Prince” è il nome della nuova serie animata tutta fantasy proposta da Netflix, già disponibile dal 14 settembre. Lo show è girato in 3D, appositamente rallentato attraverso una quantità minore di frame, al fine di fornire un effetto quasi 2D. La regia è tutta italiana, con Giancarlo Volpe la serie ha tutte le basi per affermarsi un prodotto interessante, che si nutre di numerosi riferimenti e si ispira ad alcune delle più importanti icone del genere fantasy degli ultimi anni.

Inevitabile ritrovarsi tra gli echi del famigerato gioco di ruolo Dungeons&Dragons, il mondo sconfinato che mette in scena e si muove tra numerossime razze e relative "classi", ovvero i ruoli, le discipline o le qualità che ogni personaggio, indipendentemente dalla propria razza d'appartenenza, può scegliere di avere. I protagonisti sono quindi lanciati tra mille diverse avventure, nel più imprevedibile dei panorami, che è quello della fantasia; in un mondo diviso da un conflitto tra umani ed elfi, le guerre si sono protratte talmente a lungo da portare all'estrema decisione di spezzare a metà tutti i territori conosciuti, tra i domini dell'una e dell'altra razza. Un'altra fonte dalla quale la serie decide di attingere è senz'altro “Avatar: The Last Airbender”, questo perchè vi condivide i medesimi creatori. Si fa sentire l'influenza di Avatar, che caratterizza tutte le vicende: specie per quanto riguarda la divisione per elementi naturali e per come molti dei personaggi scelgano di utilizzare i propri poteri per la pace o per la prevaricazione.

The Dragon Prince” si cimenta nel tema delle differenze e in tutte le difficoltà di un mondo che giudica per provenianza e razza, nel quale si possono riscoprire i luoghi della convivenza e del contatto culturale; davanti ad un giovane pubblico potrebbe essere un espediente educativo per introdurre i temi della tolleranza e del rispetto. Il consiglio però è di non prenderla sotto gamba se siete un pubblico adulto, i ritmi, le idee e i personaggi non sono clichè e si muovono tutti per coinvolgere in uno dei mondi più incantevoli di sempre, quello della fantasia.

Vi lasciamo con il trailer nella speranza di invogliarvi a vederlo!

Foto di Paolo Bruini Paolo Bruini Editor

Laurea in Lettere Moderne conseguita a Bologna, appassionato di poesia, teatro e letteratura. Passa il suo tempo a scribacchiare cose qua e là, mettendo le mani in pasta a mille idee. Ama la musica vecchia e i felini, specie se voluminosi. Il suo obiettivo è partorire e fornire spunti di riflessione su qualsiasi contenuto Netflix gli capiti davanti.

Questo sito utilizza cookie

Utilizziamo i cookie per i contenuti, integrare social media e video, analizzare il traffico e migliorare gli annunci.
Puoi accettarli o gestirli modificando (anche in seguito) le impostazioni dalla pagina dei cookie. [espandi]

Accetta i cookie