Halloween: i film e le serie TV più spaventose da vedere su Netflix

mercoledì 31 ottobre 2018 di Bruno Manfredi Serie TV, Film, Netflix Originals, Horror, Disney, Le terrificanti avventure di Sabrina, Creep, Quella casa nel bosco, Hocus Pocus, The Haunting of Hill House, The Witch
Immagine tratta da Halloween: i film e le serie TV più spaventose da vedere su Netflix
Inquietanti, spaventosi o semplicemente divertenti. Sono così i titoli che abbiamo scelto per voi in modo tale da farvi trascorrere una serata di Halloween all'insegna della paura e dell'intrattenimento

Siamo vicini al fatidico 31 ottobre e quale occasione migliore di questa per poter sdraiarsi comodamente sul proprio divano e far partire una spaventosa maratona di film e serie TV horror presenti su Netflix? Abbiamo scelto per voi sei titoli da poter apprezzare in compagnia o da soli, cercando sopratutto di dare spazio a più generi possibili.

Le terrificanti avventure di Sabrina (2018) - serie TV

Iniziamo con uno dei prodotti più apprezzati attualmente su Netflix. Lo scorso 26 Ottobre è stata infatti caricata sulla nota piattaforma di streaming la serie TV Le terrificanti avventure di Sabrina, adattamento dell'omonimo fumetto edito da Archie Comics, da cui era stato proposto una versione televisiva nel 1996, Sabrina, vita da strega (Sabrina, the teenage twich) con protagonista Melissa Joan Hart.

Chi ha visto la serie tv degli anni '90 si ricorderà sicuramente la leggerezza e la struttura da sitcom che davano al telefilm un tono molto frizzante. Le terrificanti avventure di Sabrina - con cui non c'è nessun legame con la vecchia serie TV - si ripropone invece in una chiave molto più dark, tendente all'horror, presentando una Sabrina Spellman che alla soglia dei sedici anni dovrà dividersi tra il mondo magico che cerca di attirarla a se e quello degli umani a cui si sente molto legata.

Se Halloween è la vostra festività preferita allora Le terrificanti avventure di Sabrina, con la sua atmosfera crepuscolare e tendente a risaltare i colori che richiamano la celebre ricorrenza, sarà sicuramente una scelta azzeccata.

Creep (2014) - film

Per fare un ottimo film servono grandi investimenti? Nel caso di Creep la risposta è abbastanza semplice: no.

Il film diretto da Patrick Brice (che interpreta anche uno dei due protagonisti) è un found footage che racconta una storia tuttaltro che complicata: Aaron è un cameraman che per risolvere i propri problemi finanziari decide di accettare l'incarico offertogli da Joseph, ovvero recarsi a casa sua in montagna e riprenderlo per un'intera giornata, dato che l'uomo afferma di essere un malato terminale e di voler lasciare un ricordo alla moglie e al futuro figlio.

Creep è un film che punta tutto sulla componente di verosimiglianza. Lo stile del found footage permette di immedisimarsi ulteriormente nell'atmosfera claustrofobica e di paranoia che si viene creare durante il corso della pellicola. Mark Duplass, nel ruolo di Joseph, regala poi un'interpretazione che difficilmente vi lascerà indifferenti.

Quella casa nel bosco (2012) - film

Il genere horror può contare su una nutrita schiera di appassionati ma nonostante ciò da molto tempo a questa parte alcuni clichè presenti nei grandi blockbuster hanno iniziato a far storcere il naso a molti. Quante volte durante un film horror abbiamo pensato 'Ecco, adesso la vittima andrà a correre da sola nel bosco e inciamperà all'ultimo momento' e poi la scena si è magicamente avverata?

Quella casa nel bosco risolve il problema alla radice strumentalizzando e riadattando in chiave simbolico l'utilizzo dei classici clichè. E lo fa ricorrendo anche a un gioco di prospettive visive che allo stesso tempo - nonostante l'ironia che pervade il film - non si risparmiano mai di lanciare piccole 'bordate' alla natura della nostra società.

La trama del film racconta le vicende di un gruppo di cinque ragazzi che decide di trascorrere il weekend in una vecchia casa abbandonata nel bosco. Parallelamente facciamo la conoscienza di due tecnici che, ridendo e scherzando, sembrano lavorare a un importante e mistrioso progetto.

Quella casa nel bosco è il film ideale se cercate un horror originale, fresco e dinamico, ma allo stesso tempo critico e dissacrante.

Hocus Pocus (1993) - film

Nella notte più spaventosa dell'anno è giusto dare spazio anche a un classico del genere: Hocus Pocus.

Prodotto dalla Disney, il film racconta la storia delle sorelle Sanderson, tre streghe che in passato furono impiccate dopo aver rubato la linfa vitale da una bambina e trasformato suo fratello in un gatto. Risvegliate incautamente nel presente, le tre improbabili streghe faranno di tutto per compiere l'incantesimo che permetterà loro di rimanere per sempre sulla terra.

Il film Disney è l'ideale se si vuole passare una serata di Halloween all'insegna della spensieratezza. Un prodotto adatto ai più giovani, perfetto per una visione in famiglia, ma consigliato anche a chi vuole semplicemente ripescare un classico della propria infanzia.

Hill House (2018) - serie TV

Ritornano le serie TV e questa volta parliamo di un'opera per cui si è esposto addirittura il re dell'horror Stephen King rimasto estasiato per il lavoro svolto. E King si sa, non è uno famoso per apprezzare gli adattamenti da libro a film/serie TV.

Hill House racconta la storia di una famiglia riunitasi nuovamente insieme a causa di un tragico lutto. A fare da sfondo alle vicende ci sarà l'ingombrante figura fisica (e non) di Hill House, la casa dove avevano vissuto da bambini e che sarebbe poi diventata famosa come la casa più infestata del Paese.

La serie - tratta dal romanzo di Shirley Jackson, L'incubo di Hill House - è un dramma famigliare che punta a trasportare lo spettatore nella mente dei protagonisti, di fargli provare empatia verso gli eventi inspiegabili e tragici che mano a mano sembrano sconvolgere la vita di tutti. Un prodotto che riesce a trasmettere paura, tensione e drammaticità senza ricorrere a un eccesivo uso di jumpscare o espedienti di sceneggiatura.

Hill House è probabilmente una delle migliori serie TV uscite nel corso di questo 2018 e iniziare a vederla durante la serata di Halloween potrebbe dargli quell'ulteriore sprint emotivo in più.

The Witch (2015) - film

Concludiamo la nostra rassegna di titoli per trascorrere una serata di Halloween all'insegna della paura, con un altro film dal basso budget (tre milioni di dollari): The Witch.

Il film è ambientato nel New England del 1600, e vede un predicatore e la propria famiglia allontanati dal villaggio di appartenenza a causa della rigida e personale interpretazione che l'uomo fa delle Sacre scritture. Così facendo, la famiglia si ritroverà a vivere isolata nei pressi di un bosco, con la costante paura che qualcosa di diaoblico possa attaccarli da un momento all'altro.

Anche questa volta il costo di produzione della pellicola è inversamente proporzionale al valore del film. Al fronte del ristretto budget, il regista Robert Eggers riesce a costruire una storia che inquieta, spaventa e lascia lo spettatore con una costante sensazione di oppressione. La fotografia volutamente spenta e i colori desaturati enfatizzano ancora di più la condizione di oppressione morale che caratterizza le scelte effettuate dai protagonisti. Un film che sa muoversi lungo le sottili linee che separano il vero dal non vero, ma che allo stesso tempo - in controtendenza con molte delle produzioni recenti - ha il coraggio di fare una scelta e lasciare spiazzato lo spettatore.

The Witch è uno dei migliori film horror che si siano visti negli ultimi anni. Non si poteva non consigliarlo per Halloween.

Avete già votato Netflix Lovers ai Macchianera Internet Awards come Miglior Sito Televisivo e Miglior Community? Per farlo cliccate sul link sotto, inserite vostro nome e mail (vera!!) e votate per almeno 10 categorie (altrimenti il voto non è valido): https://www.macchianera.net/2018/09/18/mia18vota/

Foto di Bruno Manfredi Bruno Manfredi Editor

Privo di qualsiasi forma di talento si è ritrovato suo malgrado fagocitato da tutto ciò che la cultura pop anni 80 e 90 ha avuto da offrirgli. Innamorato (ma giustamente non ricambiato) di Cinema, Filosofia, Fotografia, Videogame, Serie Tv e – ogni tanto – di qualche fumetto, da quando ha scoperto Netflix ha completamente azzerato il suo contatore sociale. Almeno una volta al mese sente il bisogno fisiologico di rivedere Jurassic Park.