Questo film drammatico racconta i contrasti tra Niki Lauda e James Hunt, due grandi piloti degli anni '70 ed eterni rivali.
La competizione accesa tra un playboy e un asso del volante accende in pista una lotta che passa alla storia.
4,6
Punteggio Netflix Lovers
Titolo
Rush
Tipo
Film
Anno
2013
Durata
117 min
Genere
Audio
Sottotitoli
Regista
Attori

Recensione

Quando ero piccolo, ricordo che guardando la Formula1 in TV, veniva inquadrato uno strano uomo con delle vistose ustioni sul viso, commentare le prestazione dei piloti a fine gara.
Mio padre, da tifoso del cavallino rampante, l’ha sempre elogiato.
Quell’uomo si chiama Niki Lauda e la sua storia insieme a quella del suo collega e rivale in pista James Hunt sono raccontante in Rush, film del 2013 diretto da Ron Howard
I due piloti fanno il loro primo incontro/scontro in Formula 3 quando, anche se giovani ed inesperti, si dimostrano essere qualitativamente migliori rispetto alla concorrenza e destinati a diventare corridori di Formula1.
Anche se accomunati dal grande talento, Hunt e Lauda sono molto diversi: Hunt è un uomo d’istinto, Lauda al contrario è molto tecnico, sia sul lato della guida, sia sulla progettazione della sua monoposto.
Insieme scaleranno le categorie fino alla F1, raccontando la loro vita nelle corse scaldata dalla loro competizione personale.
Oltre che dei piloti, in questo film si racconta di Hunt e Lauda come uomini: le difficoltà, le paure, e gli errori della loro vita, tra cui il grave incidente che ha subito Niki Lauda nel 1976.
Ad interpretare James Hunt è l’avvenente Chris Hemsworth, Lauda invece ha il volto di Daniel Brühl.
Il film è stato girato da Ron Howard completamente in digitale: anche il famoso incidente di Niki Lauda nel Gran Premio di Germania nella pista di Nürburgring è stato ricostruito, senza fare uso di vecchie immagini, grazie al fatto che la vecchia pista dove ebbe luogo l’incidente è ancora esistente ed utilizzata per alcune manifestazioni ed eventi privati.
L’accoglienza del film non è stata molto entusiasta: vi erano grandi aspettative prima dell’uscita, ma il giudizo della critica è stato poi molto neutrale; anche per quanto riguarda i premi vinti, nonostante molte nomination, la pellicola ha incassato solo un BAFTA come miglior montaggio nel 2014.

Commento dell'autore

Questo film rappresenta un buon esempio di come una storia che può interessare solo ad appassionati di gare automobilistiche, si possa estendere ad una platea molto più grande. Tuttavia secondo me ha il gusto dell'incompleto: non tanto per la trama, quanto per la qualità del prodotto che ci si trova davanti. Questo film lo vidi al cinema, e ricordo che c'era disappunto negli occhi di tutti, usciti dalla sala. Probabilmente mancava di un pizzico di audacia. La colonna sonora made by Hans Zimmer è il top come ogni sua opera.

Condividi