Stranger Things avrà un romanzo sulla mamma di Eleven

mercoledì 13 giugno 2018 di Paolo Bruini Netflix Originals, Serie TV, News, Stranger Things
Immagine tratta da Stranger Things avrà un romanzo sulla mamma di Eleven
Come spesso accade ai prodotti cinematografici di successo, anche Stranger Things approfondirà la sue trame attraverso delle pubblicazioni scritte: si parte da Terry Ives e dal suo passato misterioso.

Le prime due stagioni di Stranger Things su Netflix sono state un fenomeno culturale, e di conseguenza si è mosso molto il marketing legato ad esso; da ora in questo processo saranno inclusi diversi libri - tra cui un romanzo prequel, scritto da Gwenda Bond, che seguirà la storia della madre di Eleven e il suo ingresso nel programma MKUltra.
I primi due volumi usciranno nelle librerie questo autunno: un libro regalo rivolto ai lettori più giovani con "consigli, saggezza e avvertimenti dal mondo di Stranger Things" e un libro che svelerà alcuni segreti sul dietro le quinte dell'ormai rinomato show.

Il romanzo di Bond sarà disponibile la prossima primavera. Non ha ancora un titolo, ma seguirà Terry Ives (la mamma di Eleven), che è apparsa nella prima stagione dello show. Durante la stagione del debutto, abbiamo appreso che è entrata a far parte del Progetto MKUltra, sotto la supervisione del Dr. Martin Brenner, e che è stata sottoposta a sperimentazione con farmaci prima di dare alla luce una figlia, Jane, poi presa dal programma.
Quando Terry tentò di riottenere sua figlia, fu torturata e lasciata in stato vegetativo. Bond dice che potremo assistere all'intersezione di Terry con il programma MKUltra e che potremo conoscerla e amarla in un modo completamente nuovo. Dice anche che uscirà con un'epica playlist anni '60 e '70 per accompagnarla. Deadline ha fatto trapelare che il romanzo di Bond sarà seguito da ulteriori libri per adulti e bambini.

Costruire partendo dalle proprietà dei media è qualcosa per cui Penguin Random House è conosciuta. (È anche l'editore che ha la licenza per il franchise di Star Wars, e ha lavorato a stretto contatto con Lucasfilm e Disney per arricchire il mondo con un nuovo raccolto di film, fumetti e videogiochi.) Bond non è estraneo a tie-in fiction: è inoltre autrice di una serie di romanzi sul personaggio di Superman. Data la popolarità di Stranger Things - e le sue connessioni con le opere dell'orrore di Stephen King - una serie di romanzi sembra una scommessa sicura.
È soprattutto un modo per fornire alcune storie aggiuntive alle varie parti dello spettacolo a cui è stato accennato ma che probabilmente non verranno riesaminate nello show televisivo. Una serie di libri potrebbero anche essere un modo per continuare la serie anche dopo la sua conclusione, che i suoi creatori hanno fissato tra una o due stagioni, per un totale di 4 o 5. Inoltre darà ai fan devoti qualcosa da leggere mentre aspettano la terza stagione, che probabilmente non inizierà con lo streaming fino al prossimo anno.

Foto di Paolo Bruini Paolo Bruini Editor

Laurea in Lettere Moderne conseguita a Bologna, appassionato di poesia, teatro e letteratura. Passa il suo tempo a scribacchiare cose qua e là, mettendo le mani in pasta a mille idee. Ama la musica vecchia e i felini, specie se voluminosi. Il suo obiettivo è partorire e fornire spunti di riflessione su qualsiasi contenuto Netflix gli capiti davanti.

Ultimi Articoli