Secondo uno studio effettuato dall’Osservatorio EY, sull’Innovazione Digitale, lo streaming nel nostro Paese è in esponenziale crescita e Netflix domina questo settore.

I dubbi sullo streaming in Italia erano tanti: le abitudini, la poca disponibilità al cambiamento e l’assenza di una banda larga avevano fatto pensare ad un plausibile fallimento, eppure eccoci qui con dei risultati incoraggianti. 19 milioni di persone guardano la Tv Online (la grossa fetta riguarda You-tube) e oltre 4 milioni di persone utilizzano una connessione internet per guardare film e serie televisive. Non siete impressionati? In Italia, gli abbonati alla pay tv tradizionale sono 7 milioni, un mercato che si è costruito in oltre 10 anni di storia.

Nel dettaglio, Netflix, dopo 24 mesi dal suo lancio, ha raggiunto quota 800 mila utenti, l’esatta metà del mercato Mediaset Premium (1,6 milioni). Le altre piattaforme però non sono rimaste a guardare, e dopo il grande successo di The Handmaid’s Tale, TimVision si posiziona al secondo posto con 600 mila utenti. Seguono Infinity, il servizio streaming Mediaset (300 mila) e NowTv, l’equivalente di Sky con 200 mila.

Questi dati però non possono essere considerati effettivi. I numeri dello streaming sono drogati dal periodo di prova, che gonfia i risultati appena citati. Basti pensare che il 77% di questi 4 milioni di utenti “paganti” stanno usufruendo del periodo gratuito. La solidità di questi utenti inoltre, è ben diversa dalla pay tv tradizionale, il 14% infatti degli spettatori di Netflix&soci sospende l’abbonamento come meglio gli si addice.