Tra le tante notizie che si sono susseguite in questi giorni, provenienti dal CES di Las Vegas, famosa fiera per l’elettronica di consumo, una su tutte è sembrata alquanto strana: la presenza di Netflix, che porta alla fiera Altered Carbon, nuova serie che vedrà la luce il 2 febbraio.

Come si fa a portare una serie tv ad una fiera di elettronica?

L’idea di Netflix è stata quella di costruire una “finta campagna pubblicitaria” in collaborazione con PsychaSec, società fittizia presente nella serie. In uno stand dedicato, infatti, sono stati messi in mostra dei prodotti della società, ossia corpi umani artificiali senza vita (chiaramente finti, ndt).

Nell’universo di Altered Carbon, all’interno di questi corpi umani artificiali sarà possibile impiantare la coscienza di un uomo dopo la morte. Come dice la tagline della serie: “nessun corpo vive per sempre”.

La campagna pubblicitaria all’interno dello stand, le cui guide sono vestite di bianco, cercando di mantenere un'aria quanto più possibile seria, non è stata gradita da tutti; alcuni hanno giudicato la passeggiata alquanto macabra oppure un’esperienza fatta per coloro i quali sono consapevoli della stupidaggine delle loro azioni.

Nessuno ha abboccato all’amo credendo fosse una storia vera, ma i curiosi sono stati tantissimi.

Tocco finale della passeggiata è la fornitura di un gel da usare “dopo la morte” per prendersi cura del corpo artificiale…o, per meglio dire, una bottiglia di gel idratante all’aloe vera, che a molti è sembrata la cosa più simpatica dell’intera esposizione.