Come volevasi dimostrare, le accuse di violenza sessuale contro Kevin Spacey hanno avuto grossa risonanza e grosse ripercussioni sulla sua carriera.

Dopo la revoca del premio Emmy previsto per lui alla prossima edizione degli International Emmy Awards e dopo la cancellazione della sesta stagione di House Of Cards, arriva anche la notizia della sospensione delle riprese di quest’ultima “fino a nuovo avviso”.

Netflix, infatti, alla luce di questa vicenda, ha deciso di fermare la produzione della sesta ed ultima stagione di House Of Cards. Media Rights Capital, partner nella produzione, dopo la riunione di lunedì scorso in cui è stata decretata la cancellazione, ha provveduto ad avvisare il cast della sospensione.

“MRC e Netflix hanno deciso di sospendere la produzione di House Of Cards fino a nuovo avviso, in modo da avere tempo per analizzare con calma questa situazione e per affrontare tutte le eventuali preoccupazioni del cast e degli addetti ai lavori”, ha dichiarato l’azienda in un comunicato stampa.

Al momento né Netflix, né Media Rights Capital hanno detto che la produzione è stata definitivamente interrotta, ma la sospensione lascia intendere che il suo futuro, così come quello di tutti i progetti correlati, è seriamente a rischio.