I 15 "BEST MOMENTS" della S5 di Orange Is The New Black

giovedì 17 maggio 2018 di Chiara Bazzurri Netflix Originals
Immagine tratta da I 15 "BEST MOMENTS" della S5 di Orange Is The New Black
Abbiamo stilato una nostra personale classifica dei migliori momenti della quinta stagione di Orange Is The New Black!
Troverete sia momenti divertenti, ironici, bizzarri, sia momenti tristi, crudeli, strappalacrime, ma anche momenti di amore. Ecco i 15 migliori momenti della S5 di OITNB, through love and through pain!
  • Vauseman e la passione per e nei bagni
    La passione che Alex e Piper hanno per i bagni della prigione è oramai risaputa: le due molto spesso si incontrano-scontrano e, soprattutto, si appartano per fare le loro porcellate.
    In modo particolare, le due amano MOLTO la doccia, ma proprio molto. Anche nella 5^ stagione non sono da meno e le vediamo spesso sgattaiolare nei bagni e fare robe.

     

  • Talent Show delle guardie
    Durante il dominio folle delle detenute ecco trovarci davanti una situazione abbastanza bizzarra, con un filo di crudeltà mascherato dall'ironia della cosa: i ruoli si capovolgono e le guardie vengono ridicolizzate e costrette a sottostare agli ordini delle detenute. Inizialmente "denudati" delle loro uniformi e dei loro vestiti, finiscono per essere i concorrenti di un talent show. Ovviamente la scena maestra è quella dello spogliarello, sulle note delle TLC. Trash? Un pochino si dai...

     
     

  • Bayley e le scuse al padre di Poussey
    Dopo l'incidente che ha portato C.O. Bayley ad essere l'assassino di Poussey, lo troviamo sempre più affranto, distrutto e disperato. La sua ingenuità, bontà e senso di colpa lo portano ad andare dal padre di Poussey per scusarsi. La scena è emotivamente carica, da entrambe le parti: la giovane guardia che disperato cerca di scusarsi, dall'altra parte, un padre arrabbiato, sconsolato per aver perso l'amata figlia in un modo così brutale. Il perdono è una cosa che Bayley si vede sbattere in faccia, insieme alla porta.


     

  • Shining, starring Flaritza
    Una delle scene più divertenti di questa stagione è quella che vede coinvolte Black Cindy e le nuove star del web: le Flaritza!! Nel suo pattugliare, o meglio cazzeggiare, per i corridoi di Litchfield, Cindy si trova davanti ad un remake della celebre scena di Shining: le gemelle pazze in fondo al corridoio buio. "Hell no!" e se la dà a gambe, ma in realtà sono solo le Flaritza che cercano campo con i cellulari.


     

  • "Se telefonando..."
    Grazie alla rivolta, le nostre care detenute, possono usare cellulari e telefoni come meglio credono. Le troviamo infatti spesso impegnate in telefonate molto importanti, alcune che segneranno, o hanno segnao, le loro vite. Iniziamo con Nicky che chiama il suo "rivale" Vinny, il marito di Lorna, per convincerlo a non rinunciare a lei, sorvolando sul fatto che è svitata e che, soprattutto, aspetta un bambino. Una telefonata che è emblema dell'amore di Nicky per Lorna, che con il cuore spezzato decide di lasciarla andare, per il suo bene e la sua felicità.

     

    Altra che troviamo spesso costretta a telefonare è Gloria, un personaggio tra i migliori, che in ogni stagione è in contniua evoluzione. Nella S5 in modo particolare troviamo una mamma disperata ed impotente, che si strugge per il figlio che lotta fra la vita e la morte in un letto di ospedale. Doppiamente imprigionata a casa della prigione e della rivolta, Gloria è disposta a tutto pur di riuscire a raggiungere il suo amato Benny, ma deve accontentarsi solo di chiamate clandestine.



    Altra mamma costretta a prendere una decisione dura, difficile al telefono è Daya! La scena è davvero toccante e triste: dopo che la sua piccola (che ha potuto tenere fra le braccia solo per qualche ora) è stata portata via dagli assistenti sociali, Daya alza il telefono e fa una telefonata che stinge il cuore: rinuncia alla sua bambina, chiedendo alla mamma di Pornstache, (e a lui stesso, tornato a casa) di occuparsi della piccola. Una decisione che strappa il cuore ad ogni mamma, ma che dimostra la maturità raggiunta dal personaggio di Dayanara.



    Rimanendo sempre in tema "mamme" una scena topica è di sicuro quella della telefonata fra Piper e la madre, accorsa a Litchfield dopo la notizia della rivolta. Le due probabilmente si parlano con il cuore in mano per la prima volta; Piper le confessa il suo amore per Alex e la sua paura di perderla. La madre, sorprende la figlia (e anche noi) dimostrando un'apertura nell'accettazione dell'amore per un'altra donna della figlia e le racconta un aneddoto del suo passato che sarà per Piper "illuminante."



    Ultima chiamata clou riguarda un flashback. Piper (felicemente?) fidanzata con Larry, si infila in bagno, ubriaca e dopo anni, chiama Alex (che nel mentre l'ha denunciata alla polizia)! In realtà si tratta di un messaggio in segreteria, durante il quale fra vaneggiamenti vari, Pipes si chiede del perchè, dopo tutto quel tempo, Alex sia ancora un pensiero fisso nella sua testa. Chissà perchè...Chissà!


     

  • Amiche al sapore di "cheetos"
    Nella S5 vediamo nascere una coppia bizzarra, improbabile e soprattutto inaspettata, ma che ci piace, TANTO! Stiamo parlando di Red e Blanca, che si ritrovano ad essere amiche-alleate nella loro missione per scoprire gli scheletri nell'armadio di Piscatella. Fra abuso di speciali "vitamine" e cheetos, le due ci regalano menti esilaranti. Come non amarle?!


     

  • Taystee chiede giustizia
    Fra le protagoniste indiscusse della quinta stagione c'è di sicuro Taystee, magistralmente interpretata da Danielle Brooks. Un momento molto toccante è quando Taystee parla ai giornalisti, chiedendo che le richieste delle detenute vengano ascoltate, perchè anche loro sono esseri umani.Soprattutto Taystee chiede giustizia per l'amica, Poussey e denuncia come il fatto sia stato trattato facendo passare la Bayley come una vittima piuttosto che la povera P e soprattutto denuncia il fatto che nessuno si era sprecato neanche a rendere noto il suo nome. "Her name was Poussey Washington."

  • Sei bellissima Suzanne
    Altra scena molto forte è quella che vede Suzanne, diventare vittima di bullismo a sfondo razziale da parte di Angie e Leanne. Le due legano la povera Suzanne e la truccano di bianco, come fosse un clown per coprire il colore della sua pelle. Assistiamo poi ad un'interpretazione molto profonda, eccezzionale da parte di Uzo Aduba: ancora sotto shock, con tutti gli annessi del suo stato mentale, Suzanne fa un monologo allo specchio, durante il quale si ripulisce la faccia dicendosi (ripetendo probabilmente parole dei suoi genitori)  che lei è bella e che la sua pelle è bella e nessuno può dire il contrario.


     

  • Flaritza regine del make up
    Flaca e Maritza decidono di intraprendere una vera e propria missione durante la rivolta: rendere belle le altre detenute! Le vediamo quindi creare dei veri e propri miracoli con un po' di trucco, una sistemata ai capelli e un leggero cambio look. E ci riescono alla grande: soprattutto con il caso più disperato di tutta Litchfield: BLANCA!



    L'opera però non si ferma qua! Finiscono sotto le loro mani artistiche anche Nicky e Alex, ed ecco che abbiamo una scena epica! Mentre le due osservano soddisfatte le loro opere d'arte viventi, Nicky e Alex pavoneggiano tutta la loro figaggine fra le altre detenute, rimaste a bocca aperta, ammaliate. (Vero Piper?!)

      
     

  • Il tributo a Poussey
    Come onorare la memoria di Poussey? La sua amata SoSo ci è riuscita al meglio, creando una biblioteca lungo i corridoi della prigione! Ma il momento più toccante è stato di sicuro quando lei e Taystee depongono l'ascia di guerra e si stringono fra loro, tenendo in mano Alice nel Paese delle Meraviglie (libro preferito di P.), sapendo che la loro amata sarebbe stati sicuramente fiera.

  • La scena finale
    Qua c'è poco da dire: ci lasciano così! A N S I A!