Glow: una terza stagione tra le luci (della ribalta) e le ombre di Las Vegas

mercoledì 7 agosto 2019 di Wired (IT) Serie TV, Netflix Originals, Glow
Immagine tratta da Glow: una terza stagione tra le luci (della ribalta) e le ombre di Las Vegas
Le stelle del wrestling anni '80 vanno in trasferta nel Nevada e tornano dal 9 agosto su Netflix con una nuova annata che descrive gioie e dolori (più i secondi) del mondo dell'entertainment tra crisi personali, artistiche e sentimentali.

Da un piccolo set televisivo ai palchi di Las Vegas: la terza stagione di Glow, dal 8 agosto su Netflix, segue le Glorious Ladies of Wrestling in trasferta nel cuore del Nevada, in quella cittadina in mezzo al deserto zeppa di casinò dalle luci abbaglianti dove si sono esibiti – per settimane, mesi e a volte anni – star del calibro di Elvis Presley, Mariah Carey e Céline Dion.

Le eroine della serie ambientata nei patinati anni '80 – Ruth, Debbie, Tammé e il resto di un gruppetto assortito di aspiranti stelle di Hollywood che sono finite a esibirsi come wrestler nello spettacolo dell'eccentrico milionario Bash Howard – perseguono una carriera che mai come in questa terza annata è scandita da delusioni, incertezze e sofferenze. L'ambientazione si divide tra gli alloggi delle ragazze e il Fan-tan (l'hotel-casinò che ospita le loro esuberanti esibizioni), con qualche deviazione verso le zone desertiche nei dintorni di Las Vegas e gli Studios cinematografici hollywoodiani.

Se le prime due stagioni risplendevano di body dai colori abbaglianti, scaldamuscoli, makeup fluo e glitter delle lacche ultraforti, questa terza è un tripudio di l...