Bruno Manfredi


Privo di qualsiasi forma di talento, ha deciso di dedicare buona parte della sua vita agli studi in Filosofia e Storia, con costanti e repentine scappatelle in ambito scientifico, specialmente quello astronomico. Ancora non lo sa, ma è stato completamente assorbito dalla cultura pop anni 80 e 90, che lo ha forgiato con tutti i suoi prodotti più rappresentativi: Goonies, Indiana Jones, Guerre Stellari, Ritorno al FuturoGhostbustersTerminator, ecc.

Innamorato del cinema e di tutti quei film (e serie tv) che strizzano l’occhio a visioni su più livelli e alla contaminazione di genere, motivo per cui non è raro scorgerlo mentre rende omaggio ai totem di Ridley Scott, Jim Jarmusch, Stanley Kubrick, David Lynch e Terry Gilliam.

Come forma di rispetto nei confronti di opere come Watchmen e The Killing Joke, ogni tanto rivolge le proprie attenzioni anche alla lettura dei fumetti americani. Con l’arrivo di Netflix ha finalmente coronato il suo sogno di non avere più nessun motivo di uscire di casa la sera, tranne per alcuni sporadici momenti che dedica alla fotografia.

Almeno una volta al mese sente il bisogno fisiologico di rivedere Jurassic Park.

Preferenze di visione

Film
Serie TV
Documentari

Ho paura, David

HAL 9000, 2001 Odissea nello spazio

Articoli e Recensioni

;