Netflix ha appena annunciato la realizzazione nei prossimi mesi di una nuova serie originale, Love Alarm, la prima di origine coreana.  Love Alarm si baserà sull’omonimo webtoon (conosciuto anche con il titolo di Jo Alarm) di Kye Young Chon, uno degli autori di fumetti più popolari in Corea del Sud.

A partire dal 2003, nel Paese con capitale Seoul sono nati alcuni servizi che pubblicano on line fumetti (in coreano, manhwa); gli utenti di questi servizi (alcuni free, altri a pagamento) sono cresciuti esponenzialmente negli anni, tanto che ormai le pubblicazioni on line eguagliano numericamente quelle tradizionali cartacee. I cosiddetti webtoon sono quindi diventati una fucina di storie e personaggi, che hanno ormai valicato i confini dell’immaginario locale per espandersi a livello internazionale, grazie soprattutto al diffondersi delle traduzioni in inglese, spesso ad opera degli stessi utenti. Uno dei più famosi webtoon è, appunto, Love Alarm, firmato da Kye Young Chon, che sarà coinvolta in prima persona nella realizzazione della serie. Chon è uno degli autori di comics e graphic novel più famosi in Sud Corea e tra gli appassionati del genere in tutto il mondo e Love Alarm è considerata la sua opera più importante.

La serie firmata Netflix sarà composta da 12 episodi e sarà prodotta Jaemoon Lee della casa di produzione Hidden Sequence, che ha dichiarato:  “Vogliamo che la serie tv di Love Alarm mostri la vivacità delle emozioni, con un trattamento visivo che rifletta ciò che Kye Young Chon ha immaginato nella creazione della storia”.

Il plot ruota attorno alla diffusione tra i giovani di un’app che segnala agli utenti se qualcuno nel raggio di 10 metri prova dei sentimenti per loro. L’utilizzo di questo sorta di Tinder/Happn super-evoluta avrà conseguenze devastanti sulla società. Insomma, una sorta di Black Mirror in salsa coreana che si prospetta essere davvero interessante.

La serie sarà rilasciata sulla piattaforma nel 2018, come sempre, in contemporanea in tutti i Paesi.

Advertising
; ;